Continuo bisogno di schiarirsi la gola, soprattutto mentre mangio

Gentilissimi Dottori buongiorno,

sono un ragazzo di 22 anni e ora vi espongo il mio problema che mi tartassa da circa 2 anni e sul quale spero mi possiate dare un consulto medico.
Durante la giornata, molte volte, ho un bisogno continuo di schiarirmi la gola perchè sento come se ci fosse il muco che mi si blocca nella gola. Premetto che sono un soggetto allergico, che sto effettuando un vaccino sublinguale e che sono stato operato al setto nasale causa setto nasale deviato e turbinati nasali otturati. Tossisco anche da 2 anni (praticamente da quando ho iniziato a fare il vaccino causa ellergia) però noto che delle volte tossisco anche per cercare di "togliere" questa sensazione di muco dalla gola e la cosa di schiarirmi la gola si accentua mentre mangio e di molto anche perchè sento fastidio alla gola. Infatti quelle poche volte che riesco ad espellere il muco dalla bocca è un muco bianco e gelatinoso, de volte completamente trasparente o alcune volte leggermente con un retrocolore giallognolo e rarissime volte con delle piccole striature di sangue, infatti quando mi capita quest'ultimo caso poi soffiandomi il naso noto anche nel naso un pochino di sangue quindi deduco che mi scenda dal naso (ma io sono ignorante quindi non saprei dire per questo chiedo a voi). Ora la domanda che vi pongo è la seguente. Da cosa può derivare questa situazione? Il muco che mi sento in gola mi può scendere dal naso quando noto queste piccole striature di sangue ecc ecc? Si può risolvere? Mi devo preoccupare? In attesa di una vostra gentile risposta, anticipatamente vi saluto e vi ringrazio.

Andrea

[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Caro Andrea, certo il muco che senti in gola puo' scendere da dietro il naso per una rinosinusite, anche se credo piu' probabile una esofagite da reflusso come causa della sintomatologia sofferta. Per questo, è necessaria una rinolaringoscopia a fibre ottiche. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dottore,

la ringrazio vivamente per aver risposto al mio consulto e la ringrazio. La cosa che volevo chiederle quindi è che non mi devo preoccupare? Cioè questo continuo schiarirmi la voce durante il giorno soprattutto mentre mangio viene da un reflusso? Perchè anche l'otorino che mi ha operato al setto nasale mi ha fatto fare il test dell'apena notturna per vedere se magari ci andavo e mi salivano i succhi gastrici non digerendoli o una cosa simili e che provocavano questa situazione ma l'esito è stato negativo. Non può essere una cosa allergica? In attesa di una sua cortese risposta, anticipatamente la saluto e la ringrazio scusandomi se le faccio perder tempo.

Andrea
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Purtroppo, a distanza, non posso esserti di aiuto, in questo caso. Propendo, ripeto, per una infiammazione del'esofago senza rigurgito. Cerca di approfondire il tutto con l'esame consigliato. Tranquillo, non si tratta di una grave patologia e, cosa piu' importante, non ci disturbi mai. Mi farà piacere conoscere l'esito della fibroscopia
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio per la sua risposta, non essendo esperto le volevo chiedere qualcosa in più sulla rinolaringoscopia a fibre ottiche perchè non conosco cosa sia, chi la effettua, se è invasiva o cose di questo genere. In attesa di un'ulteriore sua risposta, anticipatamente la saluto la ringrazio di tutto.

Andrea
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
La rinolaringoscopia a fibre ottiche viene eseguita dall'Otorinolaringoiatra con l'utilizzo, appunto, di fibre ottiche che possono essere flessibili o rigide. Nel primo caso, si utilizza uno spray a base di xylocaina per alleviare il fastidio, nel secondo caso no. L'esame non è invasivo e non è, quindi, doloroso. Buona serata

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio