Laringite cronica

buonasera oggi ho consultato un otorino.il primo dov ero stato mi ha diagnosticato un infiammazione alle corde vocali curandome con 10 gg di aeresol .ma avendo ancora fastidi ,senso di corpo estraneo,e dolori nel parlare e stanchezza nel parlare,nonostante 2 laringoscopie che nn evidenziavano nulla di strano decidi di andare da un altro ad effettuare un consulto e un altra alringoscopia con esito inaspettato :
faringita cronica
edema ed iperemia della regione aritenoidea come da M.R.G.E.
lieve ipertrofia delle corde vocali false in fase funzionale.
il dottore mi ha prescritto 40 gg di pantorc 40 1 compr al dia
refagil 2 volte al di dopo i pasti x 30 gg(dopo un ora)
ialoclean spray 2 puff 2 volte al gg x 2 mesi.
Mi chiedevo se con questa cura posso risolvere questa situazione e porre fine a questi fastidi che ho nella gola e a questa infiammazione alla laringe,premesso che da circa un mese sto provando a smettere di fumare e da 5 giorni ho smesso completamente.
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Gentile signore,
la prescrizione di PPI che ha ricevuto autorizzano a pensare ad un'origine gastroenterologica del problema, (lei dice <<ome da M.R.G.E.>>),
magari da certificare con una gastroscopia (reflusso gastroesofageo?).

Ne parli con il suo curante, o con lo specialista competente: il gastroenterologo.

Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie per la risposta ,si e stato evidenziato un problema di reflusso gastroesofageo per cui mi e stata data la cura con il pantorc 40 e con il refagil.diciamo che secondo lo specialista otorinolaringoiatra dovrei fare solo la cura io per maggior sicurezza ne ho parlato con un gastroenterologo che pero mi ha consigliato di effettuare una rx esofago stomaco e in posizione trendeleburg al fine di valutare con certezza il fenomeno di reflusso,dovrei farla domani mattina pero la cosa che non intendo,una volta stabilito o meno il fenomeno di reflusso l'unica maniera che ho e sempre l utilizzo di questi farmaci per combatterlo?la scriverò non appena avro il referto della rx ,la ringrazio per la sua disponibilità.
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Si figuri.

Arrisentirci.
[#4]
dopo
Utente
Utente
buonasera dottore ho effettuato la rx esofago,stomaco,duodeno con bario.
questo e il referto:
esofago regolare per decorso e lume
nella norma il transito del bolo opaco
rilievo mucoso non alterato.
non evidenza di ernie iatali da scivolamento in trendelemburg
stomaco in sede,normotonico ed ortocinetico
piloro pervio
assenza di lesioni duodenali.

da questo si evince che nn c'e reflusso ,pero cmq il problema alla faringe-laringie c'e e persiste.e possibile che nn sia un fatto organico ma solo transitorio??
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Se a detta dell'otorino ed anche del gastroenterologo c'è di mezzo il reflusso,
poichè non è detto che tutti i reflussi siano evidenziabili all'RX-Stomaco-duodeno,
può effettuare "ex iuvantibus" una terapia a base di procinetici + PPI.
Ovviamente concordi il tutto con gli specialisti che la seguono.

Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
buonasera oggi ho fatto una gastroscopia.
il resoconto e:esofago normale sino al cardias che e beante.stomaco a pareti ben distensibili all'aria.mucosa a tratti iperemica.lago misto a bile.piloro pervio.1 e 2 duodeno regolari.
negativa laricerca di hp mediante cp-test.
conclusioni:beanza cardiale .gastropatia iperemica.

dottore mi puo spiegare che significa questo?e se c'è attinenza con il problema di reflusso che ho?grazie
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Si, la beanza (o incontinenza) cardiale è riscontro endoscopico foriero di Malattia da Reflusso GastroEsofageo.

Cordialmente
[#8]
dopo
Utente
Utente
grazie per la risposta.faro la cura che mi stata prescritta.oggi avverto ancora qualche dolorino addominale in seguito alla gastroscopia è una cosa normale??o devo cominciare a preoccuparmi di qualche conseguenza?cmq il referto della gastroscopia le sembra nella norma a parte il cardias?sono un po' preoccupato
[#9]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Stia tranquillo per tutti i quesiti posti.

Saluti
[#10]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio,anche perchè chi ha eseguito la gastroscopia miha liquidato facilmente dicendo che avevo solo una semplice gastrite poi io vedendo il referto e leggendo anche della presenza di bile nello stomaco mi sono un po' preoccupato,cmq ho eseguito anche un ecografia al fegato e cistifellea per scoprire la presenza di calcoli,ma negativo.cmq la ringrazio della sua disponibilità,spero che la cura con pantorc 40 funzioni.grazie ancora
[#11]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Ci mancherebbe.

Auguroni
[#12]
dopo
Utente
Utente
buongiorno dottore ieri al seguito di continui dolori piu o meno forti all'altezza dell ombelico e in gener tutta la fascia addominale mi sono rivolto al pronto soccorso dove mi hanno effettuato una rx diretta addome e dopo un blando antidolorifico mi hanno rimandato a casa dicendo che nn avevo nulla che nn andava ,cmq oggi e il secondo giorno dopo la gastroscopia e ancora ho dolorini a livello addominale nello stesso punto,no so se e normale o mi sto fissando ma piu di andare al pronto soccorso cosa posso fare?al momento le feci fatte sono normali anche se c'e da dire che nn sono regolare e ancora di piu da 15 giorni a questa parte ovvero quando ho smesso di fumare.no so che pensare sinceramente e per quanto tempo debbe tenere questi fastidi o se mi devo preoccupare.
[#13]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Potrebbero essere fastidi colici,
legati alla sua costipazione,
anzichè gastrici.

Si faccia comunque visitare dal suo curante.
La visita diretta è importante!

Cordialmente
[#14]
dopo
Utente
Utente
buonasera dottore la scrivo perche sto dinuovo vivendo un altro problema,sempre premesso che cerco dei consigli ma ovviam dovro x forza rivolgermi ad uno specialista.cpremesso che come sopra,sono in cura con pantorc 40 gia da quasi un mese x reflusso ,ho la settimana scorsa avuto un attacco di diarrea per circa due giorni,con comparsa di muco nelle feci.AL seguito di cio,e nn so se sbagliando,ho provveduto il 3 giorno,con feci molli diciamo,al test del sangue occulto ,oltre che parassitario e batterico,il test è risultato positivo ,ne ho preso un altro campione il giorno dopo e ugualmente credo che sara positivo e fatto pure la calpropectina fecale il cui valore e a 45 su un max di 60,valore ,a detta dell'ananalista,cmq positivo e che attesta un infiammazione al colon.ora nn ho diarrea,anzi vado molto poco,e noto muco arancione e pezzettini verdi nelle feci che a occhio sembra verdura,ma l ultima volta ho mangiato insalata e stata giovedi !!!!!!ovviam sono molto allarmato su questi esami e mi chiedo se possa influire anche la mia esofagite e gastropatia epirimica (ho fatto una gastroscopia il 14 giugno ,e gia ne parlai di questo)e se l unica strada da seguire mi porti ad una colonscopia !!il mio pensiero e subito sulla peggiore ipotesi pur avendo 31 anni,ma nn so questo sanguinamento occulto da cosa derivi.sono molto preoccupato.
[#15]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Anche una infiammazione digestiva, e non necessariamente una neoplasia, può dare sangue occulto positivo.
Il reflusso non credo abbia influenza.
Convengo con lei sull'esigenza di una visita diretta.

Cordialmente
[#16]
dopo
Utente
Utente
buonasera dottore la scrivo in quanto particolarmente preoccupato.presso che il 10/7 ho la colonscopia.come gia anticipato la settimana scorsa dopo aver avuto un picco di temperatura di 37.5 ho avuto x 2 giorni diarrea ,max due al giorno 27-28 giugno,di colore chiaro,bene,il 29 e il 30 faccio il prelievo x analisi feci che mi da sangue occulto positivo in entrambi i casi ,oltre alla presenza di candida e proteus mirabilis in 500.000 ufc(nn so che significa) con la calprotectina positiva ++ ,valore compreso da 15mg/g a 60mg/g
.ovviamente ho effettuato la visita dal gastroenterologo nei giorni scorsi per concordare una colonscopia,ma la cosa che nn capisco che in questi giorni oltre ad avere difficolta a defecare,mi e capitato una volta con una notevole quantita di muco biacastro,una volta con muco bianco e arancione ,e oggi solo con muco arancione!sto leggermente impazzendo ,in tutto questo ho effettuato un altro test x il sangue occulto e questa volta l esito e stato negativo.in verita nn ci capisco piu niente!!neache sul perche di questo muco che cambia colore!!!mi puo dire qualcosa in merito grazie
[#17]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Entro certi limiti, la presenza di muco nelle feci è un fenomeno del tutto fisiologico.
Si parla invece di mucorrea per indicare l'emissione di grosse quantità di muco attraverso le feci.
Il colore del muco risente come per le feci di diverse variabili, pertanto da biancastro può avere altre sfumature di colore quando si commistiona a materiale fecale.

Il gastroenterologo che incontrerà saprà rassicurarla.

Saluti

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio