Utente
Allora, vi racconto la mia vicissitudine con questa cavolo di tonsillite.
Tutto inizia il venerdi 19/10, stanchezza diffusa su tutto il corpo, dolori fortissimi alla testa (prima tempia, poi nuca, poi collo, poi un pò dappertutto), primo episodio di febbre venerdi notte.
Sabato mi visita il medico generico e mi trova (nel frattempo le avevo sentite anche io) delle placchette alla gola, subito mi dà come cura augmentin ogni 12 ore.
Faccio questa cura, ma le placchette, soprattutto quella di destra, si ingrossano, tanto da non farmi mangiare o bere, contemporaneamente compare sempre piu spesso la febbre
Siamo arrivati a martedi, sto talmente male che chiedo un secondo consulto, la cura mi viene cambiata. Da augmentin si passa ad un'alternanza di Klacid per via orale e Fidato (iniezione), ossia se mattina prendo il Klacid il pome si fa la puntura dopo 12 ore o viceversa. La situazione non cambia, sempre febbre, nel frattempo nn riesco a dormire, a mangiare,etc si accumula una marea di saliva e catarro da sputare ad ogni minuto.
E' venerdi, vado dall'otorino, altro cambio di antibiotico, Glazidim 2 volte al giorno.
Alla prima puntura fatta di sabato mattina sentivo che era molto forte, faccio la seconda a distanza di 12 ore, e dopo la notte scatta la reazione allergica per l'antibiotico con bolle su pancia collo e schiena.
E' domenica: Ovviamente tutti gli antibiotici ora sono sospesi, il medico di famiglia parla con l'otorino e decidono di fare l'analisi del sangue, fortunatamente tutto è nella norma soprattutto per quanto riguarda i globuli bianchi che non sono aumentati e mi hanno detto che un aumento molto elevato poteva voler dire infezione in atto e li ci sarebbero stati problemi.
Siamo arrivati a oggi, stanotte finalmente ho dormicchiato, ho sempre molto catarro, ho dolore a tutte e 2 le tonsille, ma mi sento molto piu in forma, oggi non ho ancora avuto la febbre, di solito mi sale verso le 14.30 e verso le 19-20.
Avrò problemi con le placche 1-2 volte ogni 3 anni non di più.
Secondo voi è giusto sospendere tutto? Cosa dovrei fare? Domani dovrei riandare dall'otorino. Sono un pò nervoso e preoccupato.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ti comprendo benissimo. Purtroppo, sono stati prescritti diversi antibiotici ed a caso, senza conoscere il batterio, eventuale responsabile della patologia. Giusta la decisione di interrompere l'antibiotico. Vorrei sapere se, fra gli esami del sangue, erano quelli per la ricerca della mononucleosi. Utile, fra qualche giorno, un tampone tonsillare per la ricerca di germi patogeni. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore.
Non credo che tra gli esami ci fosse quello della mononucleosi.
Qualche aggiornamento, ieri prima giornata senza febbre, mi sento fisicamente ok, il problema è la notte in cui precisamente ogni ora mi devo svegliare per espellere il catarro che si forma.
Più catarro riesco ad espellere e meglio è, vero?
Ovviamente mi fanno ancora male le tonsille quando deglutisco ma un pochino di meno.
Come farmaci per ora prendo solo vitamine (Betotal) e Deltacortene (5 mg, 1 compressa pranzo e 1 compressa a cena), secondo lei sto sulla via della guarigione o devo aspettarmi dei peggioramenti visto che l'effetto-antibiotici è svanito!

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Auguriamoci che, con la cura che stai facendo, presto riuscirai a guarire. Ti consiglio di ricercare, con l'esame del sangue, se hai contratto la mononucleosi. Attraverso il tampone vediamo se è presente un germe particolare da eradicare. Una volta in possesso delle relative risposte, vedremo cio' che, nel tuo caso, sarà pou' utile fare per evitarne le reciidve
Dr. Raffaello Brunori