Ghiandola sottomandibolare sx gonfia

Buonasera, ho 23 anni e da circa 3 giorni ho notato che la ghiandola sottomandibolare sx e gonfia...Se la tocco al tatto risulta dura e se con la lingua premo sulla mandibola mi fa male(la mandibola lato sx) Io sono abbastanza preoccupato anche perchè questa ghiandola quando la tocco si muove. Cosa potrebbe essere? Buon proseguimento e grazie!
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 187 26
Gentile Paziente, Se il problema perdura e se si é certi che non si tratta di un gonfiore legato ad un problema odontoiatrico (una visita dal suo dentista sarebbe comunque raccomandabile) sarebbe il caso di effettuare una ecografia delle ghiandole salivari.Tenga presente che a volte il gonfiore della Ghiandola Sottomandibolare si confonde con il lobo inferiore della Parotide.
In attesa di avere l'esito dell'esame che le ho consigliato, le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, all'articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1217-parotite-ricorrente-e-calcoli-salivari-colpa-dei-denti.html

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2]
Dr. Armando Ponzi Dentista, Anatomopatologo, Gnatologo, Medico estetico 2,1k 55 16
Gentile paziente,
la lingua che tocca un punto mandibolare dolente associato ad una ghiandola mobile ma dolorante, fanno pensare ad un problema odontoiatrico e ad un linfonodo 'reattivo' ad una infezione dentale e per questo abbinata ad una certa dolorabilità.
Consulti un odontoiatra.
Cordiali saluti

Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Cio' che descrivi, fà pensare ad uno stato infiammatorio della ghiandola salivare. Per questo, come già ti hanno suggerito i Colleghi Odontoiatri,è necessario che ti sottoponga ad una ecografia delle ghiandole salivari. Una volta in possesso della risposta, vedremo cio' che, nel tuo caso, sarà piu' utile fare. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test