Utente
salve sono una ragazza di vent'anni. Premetto che sono un soggetto molto ansioso e molto ipocondriaco. Detto ciò cercherò di esporre brevemente il problema.
Ero all'università circa tre settimane fa quando sono iniziati a venirmi dei veri e propri sbandamenti che mi partivano da dietro la testa..ho cercato di non allarmarmi fino al sabato successivo in cui stavo davvero male,avevo capogiri assurdi con la sensazione di dover cadere a terra da un momento all'altro. Decido di parlarne con i miei,i quali ovviamente,non mi credono per via delle mie ricorrenti malattie fantastiche mensili. Comunque il giorno dopo mia madre mi porta al pronto soccorso,io ero un po' sollevata in quanto speravo in qualche visita per tranquilizzarmi ma invece mi liquidano dicendo di dover consultare un otorino cosa che faccio dopo 3 giorni. L'otorino di famiglia,che mi conosce da sempre,mi fa fare dei movimenti con la testa e con il busto e mi dice di stare serena dato che si trattava di un po' di labirintite. Mi ha prescritto microser a spruzzo da prendere due volte al giorno per 15 giorni. Devo essere sincera,sotto suggerimento di mio padre,informatore medico,commetto l'errore di prendere per 10 giorni il medicinale solo una volta al giorno. Le vertigini/capogiri che partono da dietro la testa continuano,parlo con la mia dottoressa di base e mi dice di prendere microser due volte al giorno per questi ultimi 5 giorni,ma non cambia nulla. Come una perfetta matta cerco su internet e mi diagnostico tumori a destra e a manca,sto pensando a qualcosa al cervelletto dato che è responsabile dell'equilibrio e sto anche iniziando a dubitare dei miei medici perchè mi dico che se fosse stata labirintite o qualcosa riguardante l'orecchio anche se con una minima dose di microser avrei riscontrato dei miglioramenti. Mi sto logorando! Sarebbe il caso di indagare su eventuali problemi più gravi? TAC? cose così?
Martedì ricontatto l'otorino..perchè ho anche la sensazione di avere l'orecchio destro tappato. Aspetto una vostra risposta in merito ai miei dubbi...buona Pasqua e grazie per l'immensa pazienza!!

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non penso assolutamente che si tratti di una grave patologia. Giusto contattare lo Specialista per informarlo sulle attuali condizioni invariate. Nel suo caso, occorre necessariamente un esame audiometrico tonale, una impedenzometria, un esame vestibolare con stimolazione termica. Mi farà piacere conoscere le risposte degli esami, anche per poterle essere di aiuto. Auguri anche aLei
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio immensamente per la risposta. Domani chiameremo l'otorino e comunque vedremo lui che deciderà di fare. Ma lei cosa pensa? Perchè il microser non ha sortito l'effetto sperato? È questo che mi fa pensare a patologie gravi come tumori celebrali e via dicendo. So che c'è gente che sta davvero male,ma io non so se sto bene o meno. Scusi l'ansia!
Maria rosaria

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'inefficacia della cura puo' essere determinata dal dosaggio , per esempio. Comunque, mi sembra inutile preoccuparci senza avere prima le risposte degli esami consigliati
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Si lo so,ma l'ansia purtroppo è una brutta besta. Ora ho addirittura scatti agli arti!
Comunque sia lei dice che potrei stare "quasi" tranquilla? Ho letto davvero mille sintomi che combaciano con i miei riguardanti malattie celebrali..!

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mai documentarsi su internet ! Ogni sintomo o patologia li facciamo nostri
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Purtroppo è un mio difetto...lo faccio sempre,con ogni sintomo che sento! Dottore io comunque la ringrazio per la sua gentilezza..ma volevo chiederle,cosa potrebbe tranquillizzarmi riguardo l'esistenza di patologie più gravi al di là degli esami che spero l'otorino mi faccia?
Ho bisogno di tranquillizzarmi,devo studiare e non ci riesco!

[#7] dopo  
Utente
Dottore..buona sera! Dopo pranzo mio padre mi ha portata da un otorino suo conoscente il quale mi ha fatto vari "esami": mi ha toccato collo,testa,spalle,nuca,mi ha guardato il naso,la bocca,mi ha fatta mettere alzata,ad occhi chiusi,prima sull'attenti e poi con le braccia avanti e gli indici alzati..mi ha detto che non aveva la necessità di proseguire e che <al 100 % non ho nulla>. Mi ha chiesto se erano vertigini soggettive o oggettive e io gli ho detto che erano soggettive e lui mi ha detto che non sono queste vertigini che dipendono da patologie. Mi ha detto che sono io che ho l'ansia..e quando io gli ho chiesto il perchè le vertigini non passavano nonostante il microser lui mi ha detto perchè non ho la labirintite: mi ha riscontrato una leggera infiammazione all'orecchio sinistro. E quando io gli ho detto "ho paura di una patologia grave al cervello" lui mi ha detto calorosamente "hai vent'anni,cerca di goderti la vita"
ad essere sincera,uscita dallo studio stavo alla grande...ma ora a distanza di due ore ecco di nuovo i capogiri! Stasera comunque andrò dal mio otorino in quanto in mattinata avevo già prenotato una visita.
Lei che ne pensa? Devo stare tranquilla?

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Penso proprio di si, basandomi su quanto detto dai Colleghi.
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente
Salve Dottore,sono stata dal mio otorino,con il quale mi sono totalmente aperta! Mi ha fatto la stessa visita del precedente aggiungedo due cose: mi ha manipolato il collo facendomelo scoccare e dicendomi che è cervicale,poi mi ha fatto camminare ad occhi chiuso avanti e indietro e dicendomi che cammino dritta e sul mio asse. Gli ho chiesto se poteva essere sintomo di altre patologia,anche gravi e lui mi ha detto che devo smetterla,che ho sbandamenti non convulsioni nè altro che possa insospettire altro! Mi ha detto che me lo può scrivere nero su bianco e che non devo fare nessuna tac,ma che se voglio posso farla anche domani per riprendermi!
Io domani ricomincio l'università e non voglio fare nessuna tac,troppa paura...lei che dice? Devo farla? A me non va! Poi ha detto di prendere l'oki per 3 sere per la cervicale!!

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non mi sembra il caso di sottoporci alla tac. Idonea la cura antinfiammatoria prescritta. Saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#11] dopo  
Utente
Salve dottore!!! Stamattina ho fatto la tac..non vivevo bene! Comunque il referto non è ancora pronto,se ne parla domattina,ma sia il tecnico radiologo che il medico gli hanno dato un'occhiata ed è tutto ok!! Tiriamo un sospiro di sollievo e ci rimettiamo a studiare???

[#12]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non avevo dubbi che potesse emergere qualcosa dalla tac. Spero che si sia cosi' tranquillizzata e, quindi, che non ci pensi piu'. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#13] dopo  
Utente
Salve dottore,le chiedo scusa per l'ulteriore disturbo...ma dopo la tac ho trascorso solo 3 giorni nel pino benessere,poi è ritornata l'angoscia e ho cominciato a non respirare più bene e a temere un infarto da un momento all'altro. Venerdì 12 mi faccio portare al pronto soccorso dove un medico gentilissimo mi visita e mi dice che dal punto di vista organico non è che non ho nulla,ma non ho assolutamente nulla. Mi calmo fino alla sera quando inizio a sentire il braccio sinistro senza forze,non ci penso perchè non voglio lasciarmi condizionare,ma il giorno dopo continua il fastidio,poi inizia la sensazione di crampi perenni al polpaccio sinistro e da lì mi ritorna la paura,questa volta di un ictus. Esattamente 6 mesi fa una mia amica,anch'essa ventenne ha avuto un ictus per ostruzione spontanea della carotide destra..ora sta benissimo,ma non riesco a togliermi dalla testa il fatto che anche io potrei aver avuto o mi stia venendo un ictus.La settimana scorsa mi iscrivo ad acqua gym dove mi eseguono,martedì un ECG e una spirometria,risultati nella norma..ma non riesco a calmarmi. continuo ad avvertire debolezza alla gamba sinistra,come se la trascinassi,la notte tra martedì e mercoledì mi sveglio perchè avevo un dolore che mi partiva dall'inguine che mi impediva anche di muovere le dita del piede,sveglio mio padre che non vuole portarmi da nessuna parte così di sera vado dal mio medico di base che mi consiglia della psicoterapia. Manco a farlo apposta mentre ero con il mio medico inizia la stessa debolezza al braccio sinistro,come se i tendini mi facessero male..mi tirassero. Sto così da una settimana ormai..l'ictus si sarebbe notato no? Potrebbe essere altro?
Ovviamente mi è iniziato anche a sbattere il labbro,sinistro..giustamente! Confido in una risposta.
Maria

[#14]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Posso tranquillizzarla, affermando che tutti i sintomi descritti sono di natura psicologica. Condivido in pieno il consiglio datole dal suo Medico curante, ovvero quello di mettersi nelle mani di un bravo psicoterapeuta. Vedrà, con un po' di buona volontà, ne verrà fuori! Buona domenica
Dr. Raffaello Brunori

[#15] dopo  
Utente
Quindi lei ritiene che non debba assolutamente continuare ad indagare sulla possibilità che ci sia qualcosa di organico?
Comunque giovedì scorso ho già incontrato la mia psicologa,da venerdì inizio la psicoterapia con lei.

[#16]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Penso, ripeto, di poter escludere una causa organica, basandomi su quanto qui riportato.
Dr. Raffaello Brunori

[#17] dopo  
Utente
Le ho scritto davvero tutto ciò che sento sul mio corpo! In più da venerdì sera accuso strane fitte alle tempie che non sono per niente simili ai miei soliti dolori alle tempie,mi sembra un dolore strano..e ovviamente l'ansia aumenta. Solo che mi dico "sta' tranquilla hai già fatto la tac!" ma l'ictus mica si prevede dalla tac..non è questo vero il mal di testa da ictus? Le chiedo ancora scusa!

[#18]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Nel modo piu' assoluto il mal di testa, nel suo caso, puo' dipendere da un ictus: non sarebbe qui a scrivere!
Dr. Raffaello Brunori

[#19] dopo  
Utente
Io la ringrazio davvero...venerdì inizio la psicoterapia,nel frattempo ho ripreso a studiare,mi sono iscritta ad acqua gym e sto per prenotarmi una vacanza in Grecia con il mio ragazzo e degli amici. La terrò aggiornato sul mio percorso.
Grazie di tutto
Maria

[#20]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Perfettamente d'accordo sul programma: vedrà, riuscirà a venirne fuori e presto!
Dr. Raffaello Brunori

[#21]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché il suo disturbo permane nonostante le indagini e le cure del caso le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso trascurata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La vertigine, di questi sintomi è forse il più tipico.
L'associazione con il mal di testa , con il tappamento delle orecchie, con la riscontrata "leggera infiammazione dell'orecchio sinistro "e con problemi che potrebbero derivare da cattiva postura della colonna cervicale potrebbero rinforzare questa ipotesi.
Pertanto le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-la-vertigine-di-pertinenza-odontoiatrica.html

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-dei-denti.html

La cefalea che viene dalla bocca
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-la-cefalea-che-viene-dalla-bocca.html

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#22] dopo  
Utente
Salve dottore,la ringrazio per la risposta. 20 giorni fa ho fatto una tac anche al rachide cervicale e per fortuna non c'è nulla. Al di là della debolezza e dell'indolenzimento al braccio e alla gamba sinistri che mi fanno pensare al peggio nonostante le rassicurazioni da parte di mille medici non persiste alcuna sintomatologia. A volte il mal di testa c'è ma non cerco di non pensarci,proprio per via del pensiero comune di molti professionisti:il mio problema è la mia testa,la mia ipocondria! Per quanti medici possa consultare non troverò mai pace se non mi curo con un buon percorso psicoterapeutico. Per ora sono preoccupata solo della debolezza al lato sinistro del corpo!

[#23]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Le rinnovo comunque il mio consiglio.
Cordiali saluti.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#24] dopo  
Utente
Salve dottore,chiedo scusa nuovamente per l'ulteriore disturbo,ma volevo chiedere delle cose. So perfettamente di essere in uno stato ansioso e via dicendo ma mi sta capitando una cosa che non riesco assolutamente a collegare all'ansia..da mercoledì sera,dopo acqua gym,mi sono sentita affaticata perchè la lezione è stata molto pesante,ma ovviamente mi sono spaventata e ho iniziato ad avere il peso al torace che mi impediva di respirare. Riconosco che sia una cosa ansiosa e cerco di calmarmi. Ma da venerdì la sensazione è cambiata,è come se non prendessi l'aria dal naso,il peso allo sterno non c'è,ma è come se non ossigenassi,infatti venerdì notte ho avuto veri e proprio sbandamenti che mi hanno spaventata molto! Dato che oramai ho perso di credibilità agli occhi dei miei genitori ieri mattina,sabato,mi reco in clinica dove al ps il medico mi ausculta le spalle e mi dice che non ho nulla. La cosa mi calma per un po' di minuti,poi decido di andare in guardia medica dove la dottoressa mi controlla le spalle e il torace e dice che non sente fischi nè sibili e che "espando il torace perfettamente". Poi mi misura la pressione e dice che era ottima e poi la saturazione che ho al 98% e che quindi respiro bene. La testa continuava a pensare e a mandarmi in tilt,di pomeriggio una mia amica mi accompagna al pronto soccorso di un paese vicino al mio,dove il medico mi controlla nuovamente le spalle,poi l'infermiere mi misura di nuovo la saturazione,ancora 98 %,e mi da un tranquillante a gocce,dicendo di riposarmi e di divertirmi. Io,fatta in modo sbagliato,cerco in rete il funzionamento del pulsossimetro e leggo che misura solo quanta emoglobina è legata,non a cosa questa è legata,e che quando si ha un avvelenamento da ossido di carbonio i valori di saturazione sono comunque intorno al 99 %. E se fosse il mio caso?

[#25]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Sarebbe già morta.

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#26] dopo  
Utente
quindi è ancora tutto nella mia testa?

[#27]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Se anche l'ipotesi che ho espresso 3 risposte fa (ha aperto i link?) risultasse non essere in gioco nel suo caso, gli aspetti psicologici, che di certo comunque sarà bene valutare, rimarrebbero preponderanti.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#28] dopo  
Utente
Salve dottori,scrivo nuovamente qui per evitare di aprire un nuovo consulto! Mi dispiace disturbarvi ancora...ma io sono disperata! Ora è il turno del linfoma. Pochi giorni dopo il nostro ultimo dialogo è iniziato un altro calvario:ho iniziato ad avvertire un forte bruciore all'altezza delle scapole,come se avessi preso il sole e mi fossi scottata,poi alla base della schiena e sul dorso delle mani,vabè..faccio delle analisi di routine ed escono buone. Dato che questa sensazione continuava mi reco in guardia medica dove un medico dice che un linfoma non si vede dalle normali analisi del sangue e mi dice di stare tranquilla,e che una volta rifatte le analisi,nel caso avessi avuto ancora questa fissa,di fare il valore LDH. Io esco dalla guardia medica il 25 maggio e faccio un secondo prelievo,ma oltre all'LDH la biologa mi segna anche la PCR. Escono ottime..cerco di calmarmi. Continuo il mio percorso dalla psicologa..ma poi ricomincio con i sintomi:dolori all'altezza della milza,a marzo feci un'eco ed era ok,poi mi sono accorta di avere un "brufoletto" sulla tonsilla sinistra ipertrofica dalla mononucleosi e dopo varie volte dall'otorino mi è stato chiaramente detto di non avere nulla,poi perchè tra l'altro ho palpato anche una pallina,che per me è un linfonodo,sotto all'ultimo molare,ma lo tocco solo io! Comunque è ritornato quel pruririto/bruciore nelle stesse zone del mese scorso..quelle analisi si sarebbero alterate in caso di linfoma? Aspetto una vostra risposta..scusate la confusione!
Maria

[#29]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, se anche l'ipotesi che ho espresso 4 risposte fa , da lei evidentemente non prese i considerazione (ha aperto i link?), risultasse non essere in gioco nel suo caso, gli aspetti psicologici, che di certo comunque sarà bene valutare, rimarrebbero preponderanti.
Cordiali saluti ed auguri

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#30] dopo  
Utente
Chiedo scusa,tutto questo non può dipendere da quello che penso di avere?

[#31] dopo  
Utente
Chiedo scusa dottori,con un po' di calma vi riscrivo! Comunque si,li ho aperti..ma il mio dentista lo ha escluso..e la mia paura di avere un linfoma ormai è convinzione! Perciò chiedo se tutto ciò sia collegabile a questa malattia..