Utente
Egr. Dottori spero mi aiutiate a dissolsere alcuni dubbi. Da circa 3 settimane ho vertigini, lieve senso di sbandamento (tipo essere su una barca) e un po di nausea quando butto la testa tutta all'indietro. Mi era già successo lo scorso anno esattamente nello stesso periodo solo che in quel caso la vert8gine mi veniva se giravo la testa sui fianchi. Ero andata dall' otoriono che dopo avermi visitata mi ha fatto le manovre liberatorie e mi aveva dato Vertiserc dal 16 mg e prescritto una rmn encefalo e tronco encefalo e rachide cervicale con mezzo di contrasto risultata x altro perfettamente negativa a qualsiasi patologia. Ora sono tornata dall' otorino che nuovamente mi ha fatto le manovre rilevando nigstamo ( non so se si scrive cosi comunque è quel tipoco movimento degli occhi che si ha quando si scatena la vertigine) dicendo che sono vertigini posizionali e mi ha suggerito di continuarle a casa da sola fino alla scomparsa delle vertigini. Ho fatto come diceva e ora le vertigini non sono più forti e le ho solo quando metto tutta la testa all'indietro. Inoltre ora quando faccio la manovra di semont prima che mi arriva la vertigine che ormai non è più proprio una vertigine ma uno sbandamento, passano un bel po di secondi...anche quando metto la testa indietro passa tanto tempo prima che arrivi il senso di barcollamente e soprattutto se metto la testa indietro la prima volta ho il senso di sbandamento ma se ripeto subito lo stesso movimento non mi viene più.... tutto questo fa parte di una patologia di vertigini posizionali o visto che sono ormai più di 3 settimane mi devo preoccupare? Devo continuare con le manovre? O mi devo sottoporre ad un'altra rmn (spero di no perché soffro di panico in quella cassa da morto). Sono un po preoccupata perché non nego che sono un soggetto ansioso e questo stato è un po invalidante devo guidare x lavoro e faccio un lavoro che richiede molta responsabilità e a volte mi sento confusa..e ho fatto l'errore di documentarmi su internet dove pare che questi sintomi siano anche quelli di possibile problema cerebellare (tumore al cervelletto) o dell' orecchio o qualcosa del genere... vi chiedo cortesemente un consiglio su come muovermi... la cosa che mi incuriosisce è anche come mai ora la vertigine/senso di sbandamento parte molto dopo durante la manovra...sono forse segni di risolozione o peggioramento? ? Vi chiedo una cortese risposta x favore vivo nel terrore che mi vengano vertigini mentre sono in auto...grazie...

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non vedo il m otivo per cui debba preoccuparsi. Sicuramente, non si tratta di un tumore cerebrale o dell'orecchio interno: cio' sarebbe stato messo in evidenza dalla RM cui già si è sottoposta. Non servono, pertanto, ulteriori accertamenti, condividendo la diagnosi di vertigine posizionale benigna. Spesso e volentieri, occorrono piu' manovre liberatorie: importante è che vengano effettuate dallo Specialista. Potrebbe aiutare una ginnastica posturale. Probabilmente, la cura in compresse andrebbe modificata con un altro farmaco piu' efficace. Stia tranquilla, puo' guidare con sicurezza.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore x la celere risposta che mi fa ben sperare x un piena ripresa.. un ultima perplessità. ..nella Sua cortese risposta mi dice che è importante che le manovre vengano fatte da uno Specialista ... come mai il mio otorino, dopo avermele mostrate e fatte , mi suggerisce di farle a casa fino alla scomparsa totale delle vertigini? A volte dopo aver fatto le manovre sento pulsare le tempie come mai? Ora le ho appena fatte e il senso si vert8gine se pur di minore intensità rispetto ai giorni scorsi, arriva molto dopo essermi impegnata sul lato richiesto dalla manovra..è un possibile segno di una vicina risoluzione o altro?.. ed è normale sentirsi un po confusi in questo periodo di "sbandamenti" ....? mi scusi se le faccio un mucchio di domande ma d'altro canto mi sa che sono un tipo soggetto a questi episodi e cosi se sono preparta sul caso la prossima volta mi sapro' gestire meglio senza farmi prendere dal panico perché, mi creda Dottore, è veramente una brutta brutta sensazione....

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La comprendo perfettamente. Tutto cio' che descrive è normale che si verifichi con le manovre della testa e, pertanto, posso tranquillizzarla. Vedrà, a breve la sintomatologia si risolverà. E' preferibile che queste manovre vengano svolte dallo Specialista perché, se fatte male, possono essere inutili o far peggiorare la sintomatologia. Ricordiamo che queste manovre servono per far andare gli otoliti alla base del canale semicircolare specifico e, quindi, una errato movimento del capo potrebbe non ottenere tale scopo.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Grazie Dottore, grazie di cuore... mi ha davvero tranquillizzata e questa sera cercherò di riposare più serenanente anche se dormire con tre cuscini mi sta massacrando schiena e cervicale ma sono felice e fiduciosa che con il tempo tutto si aggiustera' ...grazie ancora Dottore anche x la pazienza che ha avuto nell'ascoltarmi...la saluto cordialmente.