Utente 522XXX
Buongiorno, ho una visita dal otorino il 15 di questo mese, ma sto ai limiti estremi della paranoia. Spiego il meglio possibile:
Tutto è cominciato 4 giorni fa',quando pensai di aver preso l'influenza.. Solita congestione,solita febbretta, solito catarro che scende in gola. (Soffro di sinusite da quando ero piccolo ed ho vari problemi riguardanti turbinati ,otiti, setto nasale deviato ecc,quindi ne sono un po' abituato. Ed ho anche un ernia iatale di 2.5cm scoperta alla veneranda età di 8 anni, quindi soffro spesso di reflusso) Dopo cena, ho sentito per la prima volta in vita mia del catarro molto denso ostruire completamente la laringe, non andava ne su ne giù e non riuscivo a bere,insomma il panico. Riuscito a calmarmi ho ripreso a fatica a respirare,ma sempre con la sensazione di nodo in gola. Ho fatto una passeggiata per calmarmi ed ho cercato di dormire, impossibile..(il trauma: mi operai alle tonsille a 14 anni,5 anni fa, fu un intervento un po'complicato che portò ad un grosso edema che mi tolse il respiro, risvegliandomi mi sono trovato i medici impanicati ricordo perfettamente che mi giravano intorno urlandosi a vicenda cosa fare, prendendo robe,solo dopo ho realizzato che non respiravo,la gola era completamente chiusa ed ingoiavo involontariamente sangue a gogo, cercai di reagire, ma ero in forte debito di ossigeno ed ancora stordito.lì, il senso di impotenza,di dolore e debolezza mi fecero seriamente pensare alla fine;non per vanto,ma io ero e sono un ragazzo molto forte,uno che affronta tutto e il non poterlo fare,il rimanere completamente inerme di fronte quasi all inevitabile,mi ha portato ad avere un post traumatico. Da allora anche solo uno spaghetto in gola mi provoca forti spasmi involontari nonostant abbia un ottimo autocontrollo) ho cercato di calmarmi, Ho preso uno sciroppo ed ho pulito il naso mattina e sera sperandodi risolvere.. Ma a il nodo alla gola non è andato via.Questa sera dopo cena,stessa storia.Gola totalmente otturata.PANICO. Ho cercato di calmarmi bevendo acqua,mi ha provocato una forte salivazione e sensazione che la laringe si sia ricoperta di saliva densa,che peggiora se bevo o mangio.Ho chiamato la guardia medica chiedendo consiglio ed il dottore mi ha detto:che potrebbe non essere catarro quello che sento ma reflusso.Vista la mia apparente situazione di calma, niente 118.Però ho passatol'ennesima nottata in bianco tra adrenalina e colpi di tosse cercando inutilmente di liberarmi, ho seriamente paura mi si chiuda di nuovo. Respiro da una narice l'altra è chiusa, cerco sempre di farlo con più calma possibile,ma la fobia mi sta mangiando.Non so in caso fra quanto sia possibile qui a Roma trovare un gastroenterologo velocemente.. ho paura di crollare psicologicamente,anche per il mancato riposo. Cosa posso farmi dare dal medico che sia in grado di aprire o liberare la gola da questa "saliva" densa?.. Ho provato già tutti i rimedi casalinghi senza risultati.. Ve ne prego,ditemi che si può eliminare in fretta!

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Comprendo perfettamente il tuo stato, sulla base di quanto hai provato nel post-operatorio tonsillare. Ora, pero', devi convincerti che è stato un brutto ricordo, non ripresentabile, fortunatamente. Ora veniamo ad oggi. Quasi sicuramente, il sintomo è dovuto al reflusso e cio' verrà convalidato o meno da una fibroscopia. Hai fatto bene a prenotare una visita specialistica otorinolaringoiatrica: suggerisci allo Specialista se condivide la necessità di un breath test per la ricerca dell'helicobacter pilory. Ora tranquillizzati e, vedrai, il tutto si risolverà per il meglio
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 522XXX

La ringrazio dottore, cercherò di riuscire a gestire la situazione al meglio che posso fino alla soluzione. Ho preso un gastroprotettore ed anche se è stata veramente dura uscire a comprarlo e stare calmo ad aspettare che scendesse la pillola, (anche solo bere un bicchiere d'acqua mi dà problemi di salivazione eccessiva..) ora la gola è molto più libera anche se persiste il nodo.
Farò sicuro presente la possibilità del test, per la fibroscopia posso chiedere direttamente al medico che mi seguirà o devo rivolgermi ad ospedali?
Grazie mille per la risposta

[#3] dopo  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Per il test, non devi assolutamente utilizzare i protettori gastrici, pena un falso risultato. Credo che lo Specialista cui ti rivolgerai, nell'ambito della visita, di farà la fibroscopia.
Dr. Raffaello Brunori