Utente
Salve, sono Federico, 22 anni.
Vi racconto un pò la situazione.
Domenica scorsa iniziai ad avvertire un ''raschio'' non so come si dica in termini medici, che è peggiorato progressivamente durante la notte, sfociando in un vero e proprio pmal di gola, per circa due giorni è durato, l'ho tenuto sotto controllo con oki, consigliato dal dottore. due giorni dopo si è attenuato lasciando il posto a raffreddore e in seguito a rappressione e forte tosse.
Anche qui ho attenuato il tutto continuando oki e aerosol con clenil e fluibron due volte al di.
ad oggi è due giorni che stò abbastanza bene, ogni tanto qualche colpo di tosse con qualche catarro ma comunque mi sento bene.
Però da ieri ho iniziato ad avvertire un leggero mal di testa, che col moment mi è passato in serata. Stamani si è ripresentato, mi sentivo un pò tappato, e con una sensazione di pressione sopra gli occhi, quindi ho pensato a sinusite. Son tornato verso le 13:30 a casa e ho fatto dei lavaggi con Physiomer, soluzione salina, e dopo circa 5 minuti mi sono soffiato il naso espellendo una grossa quantita di muco molto giallo, dopo ho ripetuto i lavaggi ma senza risultati soffiando il naso.
Il mal di testa continuava anche se non esagerato, stò parlando di sintomi abbastanza leggeri, perchè comunque mi sento libero abbastanza a respirare, sento odori, non ho mal di gola ne starnutisco ecc
Comunque dopo questo fatto mi sono addormentato per circa un ora e adesso i sintomi mi sono molto diminuiti, sento solo un leggero fastidio alla testa ma impercettibile.
Ho consultato il medico e mi ha detto che essendo molto giallo dovrei prendere antibiotico Zitromax, ma comunque credo abbia capito che ero tappato ecc...mi ha detto di prenderlo sennò me la sarei portata dietro per 20 giorni questa sinusite.
Io però volevo un altro parere, visto che non mi piace prendere gli antibiotici perchè mi danno un pò noia.
vedendo che comunque i sintomi non sono esageratissimi anche se oggi ho espulso muco molto giallo e anche in buona quantità, posso aspettare a prendere l'antibiotico? c'è possibilità che si risolva da sola? o non prendendolo peggioro la situazione e incorro a conseguenze più gravi?

Grazie mille per il chiarimento

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non penso che, nel tuo caso, occorra una antibioticoterapia. Procederei con l'utilizzo di una spray nasale decongestionante le mucose nasali e di un mucolitico a base di acetilcisteina, per esempio. Il tutto deve essere somministrato per una quindicina di giorni.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per il chiarimento.
un ultima domanda, farmaci come clenil o fluibron vanno bene uguale?
in quale caso dovrei prendere in considerazione l'antibiotico?
La ringrazio di nuovo per le risposte!
un saluto e buon lavoro!

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo, l'aerosolterapia non riesce a risolvere un processo sinusitico, in quanto agisce solo a livello delle mucose nasali ma non riesce ad entrare all'interno dei seni paranasali. Per questo, è preferibile agire con un mucolitico per via orale, uno spray nasale e, eventualmente, con un cortisonico. L'antibiotico si utilizza solo in caso di complicanze o gravi forme batteriche.
Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori