Acufeni, muco e nodo in gola

Salve, premetto che soffro di reflusso gastroesofageo da ernia iatale; son carente di ferro e sto seguendo una cura di inibitori della pompa protonica e pastiglie di ferro.
A Dicembre ho avuto la mia prima influenza con tosse e raffreddore, la tosse è continuata fortemente fin fine anno ed è stata così forte che un giorno tossendo mi ha rotto una costola! In quel momento x far passare la tosse mi han somministrato antistaminici e la tosse è passata.
A gennaio fin metà febbraio ho avuto altre due influenze fra cui a gennaio inizio ad accusare oltre alla tosse anche un muco strano biancastro più denso sulla parete della gola che lo sento scendere fin in fondo ad essa e per toglierlo cerco continuamente di schiarirmi la gola tossendo anche se così facendo arrivavo a fine giornata con la gola infiammata.
Oltre al muco si è aggiunto l'acufene (rumore fastidioso simile ad un faro che richiama le navi al porto, avete presente?) che ovviamente non ti fa dormire la notte.
Da metà febbraio invece l'influenza è passata, il muco denso è rimasto, l'acufene pure ed è comparso un nodo alla gola appena sotto il pomo d'adamo. Ora è aprile, e ho provato di tutto, dai inibitori di pompa protonica (li prendo ogni sera prima di dormire), agli antibiotici consigliati dal medico di base (mi fan passare tutte e 3 le cose per un paio di giorni e poi ritornano) a tisane, sciroppi, caramelle.. ma nulla!
L'ottorino mi ha dato degli integratori alimentari da prendere (ma non passa) e mi ha detto che è dovuto tutto al reflusso.
Io son una persona calma, il mio lavoro è calmo (sempre davanti al pc).
Questa cosa però si manifesta dalle 11 circa di mattina per intensificarsi verso sera ed aggravarsi verso notte (il muco aumenta e diventa più denso, il nodo o l'infiammazione sotto la gola aumenta causandomi parecchio fastidio!) allora prendo una tachipirina, del xanax e allora riesco a dormire mentre l'indomani mattina mi sveglio che non ho più nulla.. così però fin le 11! Sto male e non ne vengo fuori. Sapete aiutarmi?
P.s. il medico di base mi da antibiotici (e non passa); il pronto soccorso mi da antibiotici (e non passa); l'altro giorno l'ottorino specialista pagante mi da integratori alimentari (e non passa). Non so più a chi rivolgermi..
Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Giancarlo Cassani Otorinolaringoiatra 734 21 5
Buongiorno,
purtroppo Lei pone molti problemi, evidentemente ha infilato un periodo di ridotte difese che viene denominato "Nadir" delle stesse. Provo ad affrontare alcune delle problematiche.
" influenza con tosse e raffreddore forte che mi ha rotto una costola!" .. "A gennaio/ febbraio altre due influenze con la gola infiammata"......queste sue descrizioni confermano il nadir delle difese, per cui dovrà a parere mio effettuare delle terapie di rinforzo delle stesse, Medico curante permettendolo e concordandolo.
"Oltre al muco si è aggiunto l'acufene" che non fa dormire la notte , probabilmente causato dallo sforzo tussigeno che ha rotto qualche equilibrio dell'orecchio medio/interno, oltre alle costole" ... magari cure termali?

Dr. GIANCARLO CASSANI

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio della sua cortese e pronta risposta ma alle terme ci vado spesso ma senza risultato. Ho provato con fluimucil antibiotico e altri tipi di aerosol ma il muco persiste, gli acufeni anche e il nodo pure e aumenta il fastidio quando chino il capo in giù per raccoglier oggetti bassi. Forse è ansia e stress che mi causa questo, devo provare a isolarmi per un periodo per vedere se con la tranquillità passa.
Le farò sapere.

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test