Ancora linfonodo gonfio dopo mal di gola

Salve, vorrei spiegare la mia situazione.

Qualche giorno fa, causa pranzo in una nota catena di fast food, mi viene un indigestione con forte mal di stomaco, febbre a 39 e mal di testa. In contemporanea a causa del freddo preso quello stesso giorno, mi viene un mal di gola ad "intermittenza", cioè a volte era forte a volte era più sopportabile. Da due giorni tuttavia il mal di gola si è calmato, avendolo solo leggermente che non dà nessun fastidio, però ho ancora un linfonodo a sinistra del collo appena sotto la mandibola, dove se alzo il collo e tocco leggermente sento il piccolo linfonodo gonfio. Ora non so se è perché lo toccavo in continuazione, ma dopo un po' cominciava a farmi male anche da solo.

Ecco, la mia domanda è questa: è normale avere il linfonodo ancora gonfio anche se il mal di gola è quasi scomparso del tutto? (tuttavia se uso il froben mi brucia abbastanza)

(scusate se l'argomento principale non è proprio inerente, ma non sapevo cosa mettere)
[#1]
Dr.ssa Alba Milia Otorinolaringoiatra, Medico termale 497 36
gentilissimo, i linfonodi sono strutture che possono aumentare di volume in corso di infiammazione. In genere ritornano alla loro dimensione fisiologica nell'arco di 30-60 giorni, quindi può persistere l' aumento di volume nonostante l'infiammazione causale si sia risolta. Se dovesse persistere la linfoadenopatia per oltre 60 giorni, inizi con gli accertamenti del caso, che il curante le indicherà.
Cordialità

Dr.ssa alba milia
Specialista in Otorinolaringoiatria
Centro Medico Stand-up (PV)
Centro Medico Camedi (Mi)

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test