Utente 480XXX
Salve, sono due anni ormai che mi sono accorta di avere una febbre che non andava oltre i 38 gradi e ciò non era legato al ciclo. Assieme a questo si sono presentate delle cisti a livello vaginale doloranti, non sempre però assieme alla febbre, e anche le ascelle al tocco erano doloranti. Inoltre le mie tonsille si sono ingrossate con presenza di calcoli tonsillari. Lunedì farò il test per l'EBV. Vorrei sapere, nel caso in cui risultasse positivo, il virus è in ogni caso LATENTE, oppure c'è la possibilità che una volta contratto possa scomparire e non ci sará la possibilità di contagiare qualcuno? Inoltre, nel caso in cui una persona avesse voluto contagiarmi volutamente, posso procedere per via legale? Grazie.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
l'EBV appartiene alla Famiglia delle Herpetoviridae.
Caratteristica dei membri di questa famiglia è la loro capacità di restare latenti per tutta la vita del soggetto, anche dopo la scomparsa delle manifestazioni cliniche, e di potersi riattivare anche ciclicamente e senza sintomi.
E' per questo che un buon 90% della popolazione è sieropositiva a questi virus.
Se riesce a dimostare che un paziente affetto scientemente da Mononucleosi clinicamente attiva ha posto in essere dei comportamenti intesi a contagiarla, tenedola all'oscuro di essere malato, parli con un Medico legale, ma l'art. 438 nella fattispecie non mi sembra applicabile.
Anche perchè che prove avrebbe?
Saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 480XXX

Quindi in nessun caso è possibile che il virus non si riattivi più?

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Il virus resta latente nel suo organismo vita natural durante.
Le riattivazioni non devono preoccuparla perchè se avvenissero sarebbero asintomatiche e si risolverebbero prontamente in qualche giorno.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 480XXX

Però nel periodo di riattivazione è comunque possibile contagiare qualcuno?

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Teoricamente si.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 480XXX

Posso fare il test per l'EBV sabato se oggi è cessata la febbre oppure mi consiglia di aspettare fino a lunedì per evitare che il test dia risultati errati?

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
può eseguire il test quando vuole.
Tra sabato o lunedi non vi è differenza.
A presto.
Cordialità.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 480XXX

Grazie mille, quindi anche con qualche colpo di tosse e con i linfonodi ingrossati potrei eseguire benissimo il test?

[#9] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Certamente.
Saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.