Tonsillite frequente con formazione di placche..

Salve, mi chiamo Alberto, ho 22 anni, soffro da circa 1 anno con la tonsillite, nei primi 6 mesi avevo della febbre molto ricorrente ma senza problemi alla gola, ho fatto anche dei test e delle analisi ma non sono riusciti a capire il motivo di questa febbre così ricorrente, da 6 mesi ad oggi le cose sono peggiorate ovvero nel mese di Agosto ho cominciato ad avere del fastidio alla gola però pensavo un po' di rossore e quindi ho assunto la comune aspirina con qualche miglioramento, dopo qualche giorno mi è salita la febbre a 38 e l'indomani mi sono svegliato con la gola che mi faceva molto male, allora ho comnciato ad assumere lo Zimox, ma dopo 2 giorni le cose sono peggiorate, avevo difficoltà a resiprare, a mangiare...in generale qualsiasi cosa possa aver avuto contatto con la gola mi provocava dolore. allora andai dal mio medico curante e mi controllò la gola e vide un ingrossamento delle tonsille con formazione di placche e mi scrisse il Rocefin, dopo un paio di giorni migliorai notevolmente. dopo circa 1 mese ho avuto lo stesso problema.. presi lo zimox...ma niente, allora ho fatto le punture di Rocefin ed il mio stato di salute è migliorato. Andai nuovamente dal mio medico curante e mi scrisse delle pillole, chiamate ISMIGEN, ovvero un lisato batterico per stimolare le mie difese immunitarie, una cura di 6 mesi, diciamo che per un paio di mesi non ho avuto più problemi sino ad oggi, che ho nuovamente le tonsille gonfie con placche....che devo fare???
è il caso di fare una tonsillectomia? o no?
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Caro Alberto, la decisione di un intervento chirurgico di tonsillectomia spetta allo Specialista che la segue. Tale decisione viene presa in base a cio' che si visualizza con l'esame clinico, dai risultati di esami emato-chimici e del tampone tonsillare. Se è possibile, è bene conservare le tonsille, essendo importanti per le difese immunitarie ma, certamente, se sono malate a tal punto da arrecare dei danni, allora si è costretti alla loro asportazione. Cordiali saluti

Dr. Raffaello Brunori

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test