Utente 518XXX
Buonasera Dott.ri,
ringrazio sin da subito chi vorrà gentilmente rispondermi .
Circa i primi di Dicembre, toccandomi con i polpastrelli dietro le orecchie mi sono accorto che dietro il lobo sx era leggermente gonfio come se sotto ci fosse acqua all'interno. Rivolgendomi al mio medico di base che mi ha tranquillizzato sin da subito per non essere nulla di grave, ho eseguito un ecografia alle ghiandole salivari che ha riportato il seguente esito: Gh. salivare sottomandibolare dx e sx e parotide sx nella norma. La parotide di destra all'esame comparativo appare di dimensioni ridotte ad ecostruttura disomogenea come da esiti flogistici: se d'interesse clinico utile consulenza ORL. Presente in sede retroauricolare sx linfoadenopatia reattiva.
Effettuando successivamente la visita dall'orl il medico referta quanto segue : paziente con riferita tumefazione parotide inferiore sx da circa 1 mese . Eco collo e Gh. salivari maggiori del 20/12 adenopatia retroauricolare sx. Esame orofaringeo e rinofibroscopio negativi per neoformazioni sospette della vads. ( si segnala piccola formazione polipoide traslucida a provenienza dal meato superiore nasale dx.) Collo: lieve aumento di volume e consistenza a limiti sfumati del polo parotideo inferiore sx, non dolente ne dolorabile assenza di altre tumefazioni cervicali patologiche palpabili. Mi ha prescritto la seguente terapia : Rovamicina 300000 2 cpr al di x 7gg Flogan 1 cpr al g x 10gg e successivo controllo ecografico con specifiche indicazioni relative alle ghiandole salivari maggiori ed eventuali adenopatie cervicali che ho poi effettuato ed ha riportato il seguente risultato : Parotide Destra ipotrofica: esiti flogistici ? ad ecostruttura lievemente disomogenea con volume circa 7cc. Non lesioni di tipo focale individualizzate.Parotide Sinistra di dimensioni aumentate : 100cc, ad ecostruttura omogenea ed ecogenecità ridotta, senza lesioni di tipo focale. Ghiandola sottomandibilare destra e sinistra di dimensioni nei limiti, ad ecostruttura omogenea, senza lesioni di tipo focale.
Eco Collo : in sede latero-cervicale, bilateralmente si evidenziano alcune formazioni linfoghiandola appena ingrandite, ovalari con ispessimento ipoecogeno della corticale ed filo scarsamente visualizzatile, di diametro massimo : 7-12 mm in altero-cervicale destra e 7-13mm in altero-cervicale sinistra. All'eco-color si evidenziano scarsi segnali vascolari a distribuzione ilare, regolare. Il reperto clinico strumentale è significativo di lieve iperplasia linfoghiandolare di tipo reattivo. Vi chiedo che tipo di problema potrebbe essere?, ad oggi non avverto alcun fastidio/dolore solo una specie di avvallamento in corrispondenza del polo inferiore mandibola sx .
Ringrazio nuovamente

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, mi sembra che i referti :
" La parotide di destra all'esame comparativo appare di dimensioni ridotte ....Parotide Sinistra di dimensioni aumentate."
confermino la situazione clinica:
"dietro il lobo sx era leggermente gonfio ..."
Probabilmente lei presenta una Parotite Cronica. Personalmente ritengo che la parotite cronica trovi un'indispensabile e determinante elemento patogenetico nel terreno piuttosto che nell'agente eziologico. Per terreno intendo una struttura sfavorevole, che in questo caso é costituita dall'ipertono del massetere legato alla sfavorevole occlusione dentaria. Il massetere comprime il dotto di Stenone, cioé quel tubicino che porta la saliva dalla ghiandola Parotide al vestibolo della bocca, all'altezza del primo molare superiore. La compressione del dotto causa ristagno salivare e quindi il gonfiore a monte dell'ostruzione. Il ristagno favorisce l'infezione e a volte la formazione di calcoli. Queste, però, sono entrambe complicanze e non la vera patologia: infatti ricorrono o cronicizzano nonostante le terapie. Anzi, se il problema si limita al gonfiore senza infezione, e se i calcoli non vengono riscontrati dalla ecografia (come nel suo caso, vedi referto ecografia) , il caso clinico rimane incompreso, ma se riscontrati portano fuori strada, come tutte le volte che si confonde la causa con l'effetto.
Il ristagno salivare causa ile gonfiore: di qui le aree ipoecogene ("formazioni ... ovalari con ispessimento ipoecogeno) o anecogene che si riscontrano nell’ecografia, che altro non sono che saliva, con qualche eventuale infiltrazione infiammatoria.
Qualche ragguaglio in più sull’argomento può trovarlo visitando ilmio sito internet alla pagina "Patologie trattate- patologia delle Ghiandole Salivari", e aprendo questo link:

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1217-parotite-ricorrente-e-calcoli-salivari-colpa-dei-denti.html

Per questo le suggerisco di consultare anche un dentista-gnatologo , esperto in disfunzioni cranio mandibolari., cioé di quella problematica che ruota attorno all'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com