Utente 521XXX
Buongiorno, il mese scorso dopo una visita mi hanno consigliato di asportare un neo sulla spalla sinistra.L esame istologico afferma:
Losanga cutanea di cm 1x1 con arra pigmentata di cm 1.
Sezioni di cute con discheratosi parachetosi e focale alterazione dell epitelio come da fotodanneggiamento solare/cheratosi attinica.
Nel derma si osserva fibrosi e infiltrato infiammatorio cronico linfocitario a componente prevalentemente T ( CD3+) di cui maggiormente elementi CD4+ e in minor quota elementi CD8+
Tali elementi si distribuiscono prevalentemente in sede perivascolare con aspetti di vasculite cronica frammisti a granulociti eosinofili.
Al che mi hanno contattata per l allargamento della ferita dicendomi che non c e bisogno di un ulteriore esame istologico e che posso stare tranquilla.
In questo periodo ho anche un rigonfiamento sottomandibolare sempre dalla parte sinistra ..e dall ecografia si vedono i linfonodi ingrossati. Può essere dovuto al neo?
Gentilmente vorrei sapere cosa ne pensa. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
L'esame istologico che descrive non è diremente per una diagnosi: concordo sull'approfondimento istologico

Cari saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 521XXX

Grazie dottore e mi scusi se le faccio un altra domanda ma mi sento un po’ confusa in quanto il chirurgo dal referto istologico mi ha detto che c e qualcosina che non va e per questo ha fatto l allargamento della ferita senza ripetere L esame istologico ma il mio medico curante mi dice che dal referto non c era nulla di che ....io non so che pensare. Secondo lei dovrei fare altri accertamenti? Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
..ha fatto l'allargamento della ferita senza ripetere L esame istologico..

Mi scusi ma cosa ha fatto con la nuova losanga di cute? Non capisco..
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 521XXX

Buona sera dottore la ringrazio ancora per avermi risposto...in pratica con la nuova losanga non ha fatto nulla.
Mi ha detto che avrebbe fatto la riapertura della ferita solo per tranquillità visto L esito dell esame istologico che le ho mandato in precedenza.
Da quel referto secondo il dottore C era qualcosa che non andava e con la riapertura ha pulito tutto ( secondo lui ) e non devo fare più nulla perché il problema con il nuovo intervento è stato risolto del tutto. Secondo lei mi posso fidare?
Posso stare tranquilla o mi consiglia altri esami?

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ciò che leggo - e lo dico in modo generale e non vincolante o relativo a casi clinici specifici che non posso conoscere - non appartiene ad una congrua pratica medica.

Se si effettua - per qualsiasi motivo - l'allargamento dei margini di resezione di una lesione già tolta e dubbia, il nuovo pezzo asportato mediante chirurgia, deve essere nuovamente analizzato dal punto di visita istologico.

Questa è la prassi che codifica anche la necessità di un allargamento dei margini di resezione.

ancora saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#6] dopo  
Utente 521XXX

Grazie infinite dottore per il suo consulto, purtroppo ho il sospetto che sono finita nelle mani sbagliate ma indietro non posso tornare. Se lei ha qualche consiglio sul cosa devo fare ne sarei lieta.
A questo punto non so proprio che fare...mi fermo con gli accertamenti o faccio altro?
Dall esito del referto che le ho mandato la prima volta mi devo preoccupare?

[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima

Il referto iniziale non riporta franche cellule neoplastiche o displastiche (pur nella presenza di danni attinici) ma una relazione infiammatoria associata al Neo.
Sarebbe utile sapere Se questa reazione fosse relativa a una regressione della lesione pigmentaria o meno, ma solo la dermoscopia digitale poteva aiutarci a comprendere questo fenomeno.
In alternativa, mi sento di consigliarle di farai consegnare i vetrini e i blocchetti istologici del neo e procedere con una revisione dermopatologica, per stare massimamente sereni.
Saluti!
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#8] dopo  
Utente 521XXX

Grazie infinite dottore per il suo prezioso consulto. Prenderò subito i consigli che lei mi ha dato, non sempre si incontrano professionisti seri e scrupolosi come lei.
Grazie ancora.

[#9] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Grazie e saluti!
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it