Nevo atipico

Buonasera,
vi scrivo poiché sono in preda al panico. Molto tempo fa, ho notato un neo sulla mammella sinistra, ma incurante, decido di non farmelo controllare. Ultimamente, ho notato un cambiamento sia per quanto riguarda la sua forma (asimmetrica) sia per quanto riguarda il colore (ne presentava due: una parte nera e una di un colore più chiaro). Decido, così, di recarmi dal dermatologo, il quale mi dice di farmi asportare chirurgicamente il nevo, definendolo nevo atipico. Ho effettuato le analisi del sangue, e tutto rientra nella norma. Adesso, sono in attesa dell'esame istologico. Mi sono, però, accorta della nuova comparsa di piccoli nei, soprattutto sulla gamba. Devo preoccuparmi di queste nuove comparse? E il fatto che un nevo sia asimmetrico e "bicolore" è sempre sinonimo di melanoma? Grazie anticipatamente
[#1]
Dr. Giampiero Griselli Dermatologo, Medico estetico 8,5k 304 152
Gent.le pz
il fatto che un Nevo le appaia bicolore non prova certamente la natura melanomatosa.
Altri sono i criteri ,che naturalmente avra' seguito il suo dermatologo e che sono indagati con la dermatoscopia. E neppure la comparsa di nuovi nei è legata necessariamente a fatti maligni.
Stia tranquilla e si affidi al dermatologo per ogni determinazione.
cordialmente Dott.G.Griselli

Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Brescia,Porto Tolle(RO)

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dott. Griselli,
dopo un mese, sono arrivati i risultati dell'esame istologico. Le riporto quanto scritto:
"Melanoma in situ nel contesto di un nevo melanocitico composto, displastico.
Derma papillare sede di intensa dermatite cronica melanofagica, possibile esito di regressione completa di una componente dermica di melanoma non più presente.
Indenni i margini di resezione chirurgica (distanza minima dal margine di resezione laterale più vicino: mm 1,1)".

Il mio medico di fiducia mi consiglia di rivolgermi ad un chirurgo plastico per verificare se sia il caso o meno di "andare più in profondità", attraverso un altro intervento. Da quanto ho avuto modo di leggere, il melanoma in situ può essere rimosso tramite asportazione chirurgica. Pertanto, mi chiedo quali motivazioni abbiano spinto il mio medico a richiedere il parere di un altro chirurgo plastico.
La ringrazio per la cortese attenzione.

Il melanoma, o cancro della pelle, è un tumore, spesso molto aggressivo, che si sviluppa dalle cellule della pelle che producono melanina (melanociti).

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio