Utente
Buonasera, oggi dopo pranzo ho iniziato per errore a lavarmi i denti con lo spazzolino di mio marito, che al momento è in cura per una forte faringite con tosse, senza febbre.Io ho appena avuto tracheite con tosse, anch'io senza febbre .Non mi era mai capitato in vita mia di usare uno spazzolino altrui, sono molto attenta a rispettare le comuni norme igieniche....oggi ero di fretta perché in ritardo per andare a lavoro, ho preso il suo spazzolino, l'ho sciacquato velocemente sotto l'acqua, ci ho messo il dentifricio e l'ho passato sui denti davanti per pochissimi secondi perché mi sono accorta quasi subito dell'errore.Rischio una nuova infezione? Lo spazzolino non veniva usato da lui dalla sera prima.In caso, entro quante ore/giorni si manifestano i primi sintomi di un eventuale contagio? Grazie di cuore se vorrete aiutarmi, sono un po' in ansia.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Stia tranquilla, non è successo niente di grave!
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta rapida e gentile Dott.Brunori.Cordiali saluti a lei!

[#3] dopo  
Utente
Egr.Dott.Brunori, mi perdoni se torno a disturbarla.Alla fine poi mi sono nuovamente ammalata, dopo una settimana a casa per una forte tracheite, curata con ibuprofene prima ed oki poi, ero rientrata a lavoro con ancora un po' di tosse (molto poca) e raffreddore, ma dopo 4 gg si sono ripresentati febbre, forte mal di gola con dolore soprattutto a deglutire e tosse stizzosa e poco produttiva( per lavoro devo parlare continuamente e questo certo non mi ha aiutato).Il medico mi ha dato bentelan (1 mg. 2 volte al giorno per 3 giorni e poi un mg.a scalare) ; dopo 3 gg di cortisone dolore e bruciore alla gola spariti, ma tosse ancora persistente ( non so se è lo sforzo ma quando tossisco ho fitte sotto le costole e talvolta alla bocca dello stomaco), vado quindi dal medico a farmi visitare e mi prescrive augmentin per 6 gg.Dal momento che la tosse si accentua dopo i pasti (oltre che a parlare), e di notte, sospetta che oltre alla tracheite ci sia un riacutizzarsi del reflusso gastroesofageo di cui soffro sporadicamente, e mi rida' anche il lansox da 30 ( nella settimana di ibuprofene/oki avevo assunto quello da 15).Sto facendo la cura di antibiotico ed ipp da 3 giorni, per ora la tosse si è attenuata un po'.Preciso che il reflusso era stato ipotizzato 3 anni fa a seguito di una visita da uno orl, con il sondino a fibre ottiche passato dal naso, da cui mi ero recata per rinite cronica e muco in gola ; feci una cura di un mese con lucen e riopan, e da allora la ripeto ai cambi di stagione, per 15 gg.Le chiedo un parere sulla terapia in atto, per quanto tempo secondo lei devo assumere il lansox, e se è verosimile l'ipotesi del reflusso che si è risvegliato ed insieme alla tracheite mi procura la tosse.Per poter riposare qualche ora inoltre la sera sto assumendo seki gocce.Grazie di cuore se vorrà aiutarmi.

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'unica terapia da fare, per un mese almeno, ' quella a base di lansoprazolo (30 mg al mattino, a digiuno) ed alla sera, dopo cena, un integratore a base di ac ialuronico, gomma di tara e di xantana. Per questo ultimo prodotto puo' chiedere direttamente al suo Farmacista di riferimento. Tolga tutti gli antinfiammatori. La cura deve essere fatta almeno per un mese.
Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio moltissimo Dott.Brunori.Mi sono già informata al telefono con il mio farmacista per l'integratore indicatomi, in attesa di comprarlo posso assumere riopan o gaviscon, che al momento ho in casa? Quale meglio dei 2? Dopo un mese di lansoprazolo da 30, mi consiglia di scalarlo con quello da 15, come mantenimento? E se sì, per quanto? Il lansoprazolo posso prenderlo anche abbondantemente a digiuno, tipo un'ora prima di colazione? (lo tengo sul comodino, se mi sveglio presto mi capita di prenderlo subito e poi restare ancora un po' a dormire).Concordo infine con lei sul discorso antinfiammatori, infatti il reflusso è venuto fuori negli ultimi anni in cui guarda caso, per via dell'emicrania, ne ho probabilmente abusato.Ne parlerò anche con il mio curante per valutare alternative ai comuni fans.La ringrazio di cuore per tutti i suoi preziosi consigli.Buona giornata, tra un mese le dirò com'è andata.

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Puo' finire tranquillamente i due prodotti che ha casa prima di passare a quello consigliato. Per un mese, non deve ridurre il dosaggio del lansoprazolo: questo puo' assumerlo la mattina a qualsiasi ora, a digiuno, almeno una ventina di minuti prima della colazione. Quindi, se si sveglia presto, puo' assumerlo e riaddormentarsi e, poi, farà colazione con comodo.
Buona giornata anche a Lei
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente
La ringrazio tanto Dottore, è stato gentilissimo e molto chiaro.

[#8] dopo  
Utente
Buonasera Dottore, mi perdoni se la disturbo nuovamente.Dopo una decina di gg di lansox 30mg.stavo molto meglio con la tosse, ma ho cominciato ad avere mal di testa, e il medico (o meglio, il sostituto) mi ha detto di ridurre a 15 mg.per qualche giorno e poi sospendere.Sono stata bene una settimana ed ora, da un paio di gg, ho di nuovo gola irritata e tosse stizzosa.Il mio curante, che nel frattempo è rientrato, mi ha detto che la cura andava fatta un mese, proprio come mi aveva detto lei Dott.Brunori....e che al limite posso fare la doppia somministrazione : 15 mg.al mattino e 15 la sera prima di cena.Arrivo alla domanda : secondo lei la doppia somministrazione è comunque efficace o ritento con quella da 30 mg., e se mi dà di nuovo mal di testa passo a quella doppia? Inoltre : a questo punto considero un mese da adesso, come se partissi ora da zero? Non vorrei diventare dipendente dal farmaco...gli effetti pericolosi degli ipp sono solo per l'utilizzo a lungo termine o anche per quello di pochi mesi? Grazie Dottore.

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Visti gli effetti indesiderati del farmaco utilizzato, prima di ricorrere allo stesso con una nuova modulazione del dosaggio, direi di provare prima con un prodotto a base di zinco-l-carnosina e sodio alginato: 1 bustina mattina e sera a stomaco vuoto per una ventina di giorni e vediamo gli effetti. Siamo sempre in tempo a riprendere un inibitore di pompa, qualora ce ne fosse bisogno. Chieda, quindi, al suo Farmacista di riferimento.
Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente
Dottore grazie per la sua risposta.Purtroppo la tosse secca non mi dà tregua, e così intanto ho ricominciato il lansox, da ieri, avendo quello in casa, in abbinamento all' integratore di acido ialuronico (marial) da lei consigliato, e a seki gocce.Secondo lei la doppia somministrazione è ugualmente efficace? 15 mg.prima di colazione e 15 prima di cena.La cura per quanto va protratta? La prossima settimana effettuero' anche una visita orl.Grazie e buon lavoro.

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La cura deve essere fatta per almeno un mese. Io direi di assumere 30 mg al mattino, a digiuno. Per quanto riguarda l'integratore, puo' utilizzarne due al giorno, dopo pranzo e cena.
Le auguro un buon fine settimana
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Utente
Dottore grazie, sempre gentilissimo!