Acufene e orecchio sinistro ovattato: neurinoma?

Buongiorno,

due giorni fa mi sono svegliato con una fastidiosa sensazione di ovattamento all'orecchio sinistro (nessun raffreddore o altra patologia in atto, almeno in base alle mie sensazioni). Dopo qualche ora è iniziato un fastidiosi fischio continuo allo stesso orecchio. Da quel momento, e fino ad oggi la situazione appare sempre allo stesso modo.
Preoccupato per aver letto su internet dei neurinomi, sono andato ieri sera da un ORL il quale mi ha visitato ed ha annotato quanto segue: Setto nasale in asse, ipertrofia dei torbinati, MMTT opacate, note di faringite cronica da reflusso gastroesofageo, tonsille palatine criptiche. Conclusioni: otite catarrale (Timpanogramma tipo B bilaterale)

Durante la visita ha svolto due volte il timpanogramma...sempre piatto da entrambi i lati.
Esame audiometrico: normale orecchio destro (valori su 20 dB praticamente costanti tranne che per i 125,250 e 8000 kHz dove sono di 25 kHz)

A sinistra : per via ossea: 5 dB a 125 - 20 dB a 250,500,1000 - 25dB a 2000 e di nuovo 20dB a 4000 e 8000
per via aerea: 45 dB a 125 - 35 dB a 250,500 e 1000 - 20 dB a 2000,4000,8000 kHz

Il test per via ossea a sinistra lo ha ripetuto con mascheramento a destra perchè inizialmente riferivo di udire a destra gli impulsi che invece erano inviati a sinistra. con masceramento a destra sentivo correttamente a sinistra i suoni.
Anche l'esame per via aerea è stato condotto per sicurezza con mascheramento a destra.

Sono molto preoccupato perchè mi è stata data una cura con cortisone (urbason a 4mg 2 x die per quattro giorni) olre che lavaggi, fluifort e rinocidina, e mi è stato fatto notare che se la cura avesse fatto effetto avrei dovuto avvertire miglioramenti sin dalle prime ore...ma questi miglioramenti dopo due compresse di urbason non li avverto.

Con questi referti di timpanogramma e di esame audiometrico ho ragione di preoccuparmi per un possibile neurinoma?

Grazie per la cortese risposta.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13.7k 398 77
Trasferisco il Suo consulto in ORL, ma una RM encefalo con studio mirato delle rocche petrose mi sembra necessaria

Cordialità
[#2]
Dr. Teodoro Aragona Otorinolaringoiatra, Chirurgo pediatrico, Esperto in medicina del sonno 200 14 3
I timpanogrammi piatti sono caratteristici di una forma catarrale senza alcun dubbio. Sopo la terapia e quando i timpanogrammi ritorneranno normali (tipo A) andrà ripetuto l'esame audiometrico.
Ma stia sereno che non è una clinica compatibile, almeno al momento, con un neurinoma. Attualmente la risonanza magnetica non ha alcun senso.

Dr. Teodoro Aragona
Otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale
www.aragonaorl.com

[#3]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per avermi rassicurato. L’acufene é ancora presente, e il senso di ovattamento alle volte sembra meno forte...ma mediamente persiste, l’unica differenza è che alle volte, quando compenso, sento qualche movimento nell’orecchio.
Può durare molto questa situazione?
[#4]
Dr. Teodoro Aragona Otorinolaringoiatra, Chirurgo pediatrico, Esperto in medicina del sonno 200 14 3
Si faccia seguire da un collega ORL; una volta risolto l'episodio catarrale in atto, se l'esame audiometrico evidenziasse delle asimmetrie di lato, sarebbe necessario eseguire una RM come peraltro suggerito dal collega Migliaccio.
Buona giornata

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto