Utente 555XXX
Buongiorno a Tutti,
sono un ragazzo di 37 anni il 15 Giugno mi sono recato a un concerto Rock e da quel giorno ho iniziato a soffrire d'acufene prevalentemente lato Sinistro, subito dopo il concerto sentivo l'orecchio sx ovattato e la sensazione è sparita nel giro di 1 giorno lasciando però un fischio. Dopo circa 2 settimane mi sono recato da un otorino il quale ha verificato il timpano ed è risultato ok idem esame impedenzometrico e uditivo in camera silente, mi ha prescitto deltacortene 25 mg a scalare per una settimana e acufenplus da prendere la sera, non soddisfatto però del consulto mi sono recato da un altro otorino dopo circa 10gg, il quale ha eseguito nuovamente esame impedenzometrico senza risultato nella norma, mentre l'esame audiologico a suo dire presenteva un calo di 35db a frequenze di 9000khz, da li mi ha prescritto 10gg 2 cps di Trental 600mg +7gg 1 cps e Niaouli olio 2 gocce per due volte al giorno, inoltre mi ha sottoposto a 10 sedute di insufflazioni endotimpatiche, ad oggi sto finendo il Trental e come detto ho finito le insufflazioni, l'acufene tuttavia permane anche se devo dire che in alcuni momenti non lo percepisco e in altri sembra piu lieve, inoltre mi è passata l'iperacusia accusata la settima dopo il concerto dove i suoni/rumori acuti li percepivo in maniera amplificata e periodicamente il fischio aumentava sensibilmente cosa che adesso non sta piu accadendo. Attualmente sto associando al Trental che Magnesio, Zinco e Omega 3. Chiedo ora a voi dottori se quanto sto facendo è secondo voi idoneo oppure si può fare altro? Sono ormai 45gg che l'acufene permane secondo voi ho speranze che sparisca del tutto?
Segnalo inoltre che ho anche problemi di postura soffrendo di cifosi/lordosi/scoliosi, prima che mi comparisse l'acufene mi capitava molto ma molto raramente fischi monolaterali per qualche secondo che poi sparivano, ho letto che potrebbero dipendere da problemi di cervicale, secondo voi un buon osteopata può aiutarmi?
Grazie in anticipo la Vs. disponibilità
Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La cosa fondamentale dopo una esposizione prolungata a forti suoni o rumori è quella di non sottoporre l'orecchio ad ulteriori stress per qualche mese. Le cure che le sono state prescritte mi sembrano idonee per curare il sintomo, solo che la scomparsa dell'acufene puo' avvenire anche a distanza di un anno. Quindi, pensiamo positivo!
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 555XXX

Grazie mille dottore gentilissimo! Secondo lei mi può aiutare l'osteopata? Come dicevo ho una postura pessima soffrendo di cifosi/lordosi e scoliosi, ho letto che tali patologie possono influire sull'acufene, secondo lei qualche seduta d'osteopatia mi può aiutare?

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Per quanto riguarda l'acufene, non posso garantirle niente; per il resto, sicuramente puo' giovarle
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente 555XXX

Buongiorno Dottori,

scrivo a distanza di tempo, l'acufene durante la giornata è decisamente migliorato , in certi momenti anche cercandolo sembra non essere presente, tuttavia ogni tanto si ripresenta senza preavviso .... il problema rimane la notte e i giorni i cui sono in casa in cui c'è totale silenzio in questo caso lo sento alcune volte molto basso altre aumenta aiutato proprio dal totale silenzio , avrei solo un domanda:

Quando sono in casa tendo a tenere tutto il giorno\notte il telefono con rumore bianco o ultimamente rumore di acqua che scorre a volume ovviamente moderato , cosi facendo l'acufene viene coperto e non mi genera fastidio...In internet ho letto piu articoli secondo i quali il rumore bianco danneggia le cellule ciliate in quanto le stressa troppo e sconsigliano quindi l'uso è vero? Inotre sentire questi rumori giorno e notte quando sono a casa per mascherare l'acufene è una buona scelta oppure devo ridurre il numero di ore?
Grazie in anticipo la Vs. disponibilità
Cordiali Saluti

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
in effetti ci sono pareri discordanti sul rumore bianco e, pertanto, è bene sempre farne un utilizzo moderato, ovvero solo di alcune ore al giorno, quando il silenzio risalta maggiormente il sintomo. Cio', ovviamente, è consigliabile nel suo caso, non essendo l'acufene cosi' insopportabile, come invece si presenta per alcune persone-
Cordialità
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente 555XXX

Dottore grazie sempre celere nelle risposte, se al posto del rumore bianco utilizzassi il rumore dell'acqua che scorre è la stessa cosa ? oppure risulta essere meno stressante del rumore bianco?
Come al solito grazie in anticipo!

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
No, non è la stessa cosa e servirebbe praticamente a niente
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente 555XXX

Buongiorno Dott., chiedo scusa se la disturbo nuovamente, ho visto che spesso consiglia per la citicolina, questa deve essere presa per via intramuscolare oppure va bene anche in capsule come il farmaco Synapsine 500mg + Acido lipoico?

Grazie
Cordiali Saluti