Acufene pulsante monolaterale intermittente?

Salve, da circa due settimane ho un acufene all'orecchio destro che non accenna ad andarsene, però è molto strano.
Sento il palpito del mio cuore solo ed esclusivamente quando ascolto qualcosa dal mio cellulare senza cuffie, e appena blocco il video il mio orecchio smette di palpitare, al di fuori dei momenti in cui ascolto dal mio cellulare l'acufene scompare, mi rimane solo una sensazione di ostruzione (il mio medico di base ha controllato e ha detto che sembra tutto ok), solo che da un giorno a questa parte sento anche un fastidioso mal di gola esclusivamente al lato sinistro e non accenna ad andarsene, nonostante il mio medico abbia detto che sono in salute dopo avermi ispezionato la gola, dice che potrebbe essere un colpo di freddo. Aggiungo dicendo che poco prima ho anche avuto una rinite allergica e che sono un tipo super ansioso, però mi sembra strano che non se ne vada ed è un fastidio immane, e su internet leggo delle cose orrende.
Ho fatto un emocromo ed era tutto ok, linfociti leggermente aumentati (46%) ma globuli bianchi e tutto nella norma, mi hanno solo detto che devo bere di più. In più ho avuto dei linfonodi gonfi ma con l'ecografia mi hanno detto che era tutto ok e infatti sono ritornati piccoli. Cosa potrebbe essere?
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Purtroppo, con la sola visita da parte del medico curante, non è possibile capire la causa del sintomo descritto. Occorre necessariamente una visita da parte di uno Specialista con esame audio-impedenzometrico. Probabilmente, si tratterà di una forma catarrale dell'orecchio medio ma, ripeto, solo lo Specialista sarà in grado di fare una diagnosi.

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta tempestiva! Il mio medico di base ha anche controllato le orecchie e detto che era tutto ok, questo esclude qualcosa legato al catarro oppure no?
Effettuerò una visita il prima possibile, ho paura sia qualcosa di grave
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Con il solo controllo visivo, non si puo' fare una diagnosi. Diverse possono essere le cause del sintomo, fra cui anche una raccolta di catarro nell'orecchio medio, certo

Dr. Raffaello Brunori

[#4]
dopo
Utente
Utente
Piccoli aggiornamenti, ancora sto lavorando per ottenere una visita, dato che fra scuola, allergia e indisponibilità del medico è tutto venti volte più difficile. Intanto sto cercando di tenere sotto controllo la mia ansia.
Comunque, ho notato che se non ascolto video dal cellulare l'orecchio non mi pulsa per nulla, raramente una volta isolata in tutta la giornata, mentre hanno iniziato a pulsarmi gli occhi. Non credo sia una forma catarrale
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Purtroppo, non possiamo fare altro che attendere l'esito della visita

Dr. Raffaello Brunori

[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve, ho contattato un otorino e mi ha liquidata senza neanche controllarmi (al telefono) dicendomi che mi sono rotta il timpano ascoltando la musica ad alto volume. Ora, le sembra normale? Il mio medico di base mi ha controllato una sola cosa che era appunto il timpano e ha detto che era tutto ok, quindi non può essere. In più l'orecchio dx mi pulsa da 3 mesi esclusivamente quando ascolto dal cellulare, ultimamente pulsa anche la palpebra sx senza alcun motivo e la vena del cranio sulla fronte, e vengo liquidata da tutti dicendo che sono ansiosa, praticamente mi sento in colpa per avere le palpitazioni perché credo sia colpa mia quando non è vero. Sono solo infastidita. Che faccio? Nessuno mi ascolta
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Pretendere di fare una diagnosi per telefono da parte di un Medico, non è certo corretto e professionale. Nel suo caso, fare una diagnosi di perforazione del timpano, senza una otoscopia, è assurdo. Si rivolga, quindi, ad un altro Professionista piu' serio.

Dr. Raffaello Brunori

[#8]
dopo
Utente
Utente
Fatto! Sono andata da una dottoressa molto brava, sospettava di una forma catarrale e mi ha prescritto Zenasinil, purtroppo credo di essere allergica a qualcosa perché dopo il primo giorno ho avuto una rinite allergica e ora ho più muco di prima.
Comunque non finisce qui (magari) proprio oggi mi sono accorta di avere dei linfonodi nel lato destro del collo parecchio ingrossati, sono visibili praticamente, e credo siano più di uno e sono leggermente doloranti, soprattutto ora che non riesco a smetterla di toccarli in preda al panico.

È venuto a controllarmi il mio medico di base, e oltre a darmi qualcosa contro l'allergia e la rinite allergica mi ha detto di usare l'oki come anti infiammatorio per le ghiandole, e dice che se non si sgonfiano potrebbe essere qualcosa di maligno e in quel caso si procede con ecografia e non so cos'altro. Sono preoccupata, so che non c'è chissà cosa da dire, ma ora vorrei correre a controllarmi per escludere qualcosa di grave anche se il dottore ha detto prima di vedere se funziona l'oki. Posso aspettare in tranquillità?
(PS l'acufene ovviamente è sempre lì, ma la dottoressa ha detto che lo sento solo quando ascolto dal cellulare perché le frequenze colpiscono il timpano direttamente e dato che è rigido (?) Sento il movimento)
[#9]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Sono perplesso sulla presunta allergia al farmaco in questione. Probabilmente, l'aumento del muco è dovuto proprio all'azione del prodotto. Per la linfoadenopatia, l'utilizzo di un antinfiammatario come quello prescritto, non penso che dia il risultato auspicato. In questi casi, si utilizza un corticosteroide. Penso, invero che tale manifestazione sia dovuta ad una forma infiammatoria e non sia su base tumorale. Per una conferma, basterebbe fare delle analisi di routine ed una ecografia, senza terrorizzare come è stato fatto.

Dr. Raffaello Brunori

[#10]
dopo
Utente
Utente
Per quanto riguardi l'allergia non so, sono stata malissimo e ora con il cambio del farmaco va meglio.
Invece, per quanto riguardi il linfonodo, è più o meno grande 2cm per quello che riesco a capire solo dal tatto, e ho preso due oki però a me non sembra tornare dentro appunto.

Dovrei fare un'ecografia subito? E cos'altro? E gli esiti di una semplice ecografia possono chiarire la natura dell'ingrossamento della ghiandola?
Comunque qualche mese fa ho fatto un emocromo completo e l'unica cosa fuori posto erano i linfociti a 46%, e un anno fa ho fatto un ecografia al collo dove sono state rilevate due linfoadenopatie di 5 mm, che ci sono ancora ma sono molto piccole. Per quanto riguardi la ghiandola di 2 cm è veramente grande, e sono preoccupatissima ma fra me, i miei e il mio medico di base sembro l'unica impanicata, sto effettivamente esagerando a richiedere insistentemente controllo dopo controllo? (Ho ancora 17 anni quindi da sola non posso fare nulla, i miei ovviamente non mi accontentano se voglio l'ecografia finché non lo ordina il medico di base perché dicono che sono io che ho problemi mentali quando si tratta di malattie)

Sono mesi che vado da medici di base che hanno fin troppo poco tempo per visitarmi e tutti mi dicono che sto bene, però poi ho questo acufene che non se ne va e quel coso ingrossato che mi stressano e non riesco più a fare nulla che non sia cercare di capire cos'ho da sola perché nessuno mi ha dato dei risultati sensati tranne l'otorino, e prendere oki dopo oki mi sta aiutando solo a distruggermi lo stomaco e nient'altro, dubito seriamente che possa farmi rimpicciolire la ghiandola, anche perché se fosse una cosa da nulla si rimpicciolirebbe da sola
[#11]
dopo
Utente
Utente
Ps: ora riesco a capire bene dov'è la ghiandola e sì, sarà anche più di 2cm, tipo 2,5 cm, e boh l'ho "scoperta" ieri ma penso sia lì da un po', anche se non posso confermarlo. So che sono piccola quindi magari è relativamente raro che io abbia qualcosa di grave, però con un linfonodo così boh, è strano
[#12]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Sono convinto, ripeto, che la linfoadenopatia sia su base infiammatoria e non tumorale. Cerchi , quindi, di calmarsi e di non toccare sempre quel linfonodo, pena un aumento delle dimensioni. Consiglio, fra un paio di mesi, di ripetere l'ecografia

Dr. Raffaello Brunori

[#13]
dopo
Utente
Utente
Farò appena possibile l'ecografia, intanto aspetto cercando di stare tranquilla e toccando il meno possibile, anche se di rimpicciolimento non se ne parla

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test