Utente 517XXX
Gentili dottori, sono una ragazza di 21 anni.
Lo scorso dicembre alla comparsa di un acufene fluttuanti faccio dei controlli e mi riscontrano un’ipoacusia di tipo neurosensoliare a orecchio sx con calo a 60 db da 500 a 1000 hrz, dopo 5 gg di 2mg di bentelan l’ipoacusia rientra.
Rimangono acufeni bilaterali fluttuanti, un mese dopo mi sveglio con un acufene molto forte all’orecchio sx e una forte vertigine, mi reco in ospedale dove mi riscontrano lo stesso calo uditivo.
Mi dicono ipoacusia improvvisa, faccio camera iperbarica senza successo, un mese dopo faccio due infiltazioni intratimpaniche di cortisone e recupero udito per due giorni, ma la diagnosi sempre la stessa, nonostante riferisca che ci siano giorni in cui sento e giorni in cui no.

A giugno ho avuto episodi di vertigine posizionale frequenti sempre al risveglio, ma senza picchi di acufene, mi fanno i controlli per sindrome di Ménière ed è tutto apposto, riferisco di avere problemi alle tube, l’orecchio mi si chiude e deglutendo mi si stappa facendo un rumore, inoltre quando muovo i muscoli delle orecchie sento all’interno un sorta di vibrazione.
Mi consigliano di fare le infiltrazioni e vengo seguita da un altro dottore.

Facendo i controlli da quest’ultimo mi riscontrano ipoacusia mista a basse e medie frequenze, dopo due settimane di cortisone recupero l’udito ma i riflessi sono assenti, dopo una diagnosi di otosclerosi (che mi viene smetita) il mio dottore mi dice si non sapere che patologia sia e mi fa fare fisioterapia e agopuntura nella speranza di capirci qualcosa.

Premetto che ho avuto episodi con acufene simile ad un ambulanza che è sparito dopo le infiltrazioni di cortisone, escludono idrope perchè la sintomatologia non presenta caratteri riscontrati a parte la fluttuanza (fluttua di decibel ma non di giorni).

Adesso l’acufene sx è costante mentre al destro è come un codice morse.

Dopo l’ultimo controllo i riflessi sono presenti.

Dubito l’efficacia della fisioterapia perchè non ho problemi muscolari.

Sto brancolando nel buio e nessuno riesce a fornirmi terapie o diagnosi adeguate, inoltre questi suoni durante la deglutizione e quando muovo le orecchie mi danno particolarmente fastidio.

Avete consigli?
O indirizzarmi su qualche strada?
Sono disperata.

Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mi sembra strano che, in prima istanza, non le sia stata eseguita una angioRM dell'orecchio con mezzo di contrasto, molto utile in un caso come questo, come una tac senza mezzo di contrasto dell'orecchio medio ed interno. Una volta in possesso delle relative risposte, si potrà procedere per la formulazione di una diagnosi. Non è anche da escludere che, alla base del sintomo, ci sia una causa immunitaria. Comunque, andiamo per gradi.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 517XXX

La ringrazio della celere risposta!
Ho dimenticato di dire che ho fatto ecodoppler, abr e risonanza delle rocche petrose senza mezzo di contrasto. Tutto regolare. Mi consiglia di fare un angioRM con contrasto o una tac?
Però dottore non capisco perchè sento questi movimenti e rumori delle tube e queste vibrazioni, non soffro di maleocclusione, ma magari dovrei andare da uno gnatologo? Insomma, indagare in qualche altro campo?

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Onestamente, reputo utili, per esclusione, gli esami consigliati e che possono portarci ad una diagnosi.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente 517XXX

La ringrazio sempre per la veloce risposta.
Inoltre le rifesco che se tappo l’orecchio e muovo il padiglione auricolare avverto dei rumori e se lo faccio per più di 10 secondi mi provoca sbandamenti.
Quindi lei esclude cause esterne che non riguardano l’orecchio?
Ho scordato anche a dirle che un paio di mesi addietro si è riscontrato un calo a 50 db su 8000hrz, che però a differenza delle altre frequenze, non cambia.
Provvederò a farmi prescrivere gli esami da lei consigliati e proporre al mio dottore di interrompere la fisioterapia perchè, a mio avviso, inefficace.

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Concordo sull'inutilità della fisioterapia, in questo caso. Una volta in possesso delle risposte degli esami, cercheremo di capire la causa della sintomatologia
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente 517XXX

Grazie dottore. Provvederò a farmi scrivere la ricetta dal mio medico di famiglia, mi consiglia di fare agioRm con contrasto o tac senza contrasto? Qual è migliore? O è opportuno farle entrambe?
Inoltre ricordo che quando l’otorino mi prescrisse la risonanza senza contrastro, l’angiologo mi disse che senza contrasto non si sarebbe visto nulla, ma suppongo che il primo otorino me l’abbia fatta fare senza per scongiurare la presenza di un neurinoma.

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Necessitano una angioRM con mezzo di contrasto ed una tac senza mezzo di contrasto
Dr. Raffaello Brunori