Utente 563XXX
Salve, sono quasi 5 mesi che mi trascino un disturbo respiratorio che è iniziato con un affanno respiratorio, senso di costrizione alla gola poi peggiorato con crisi di dispnea che mi ha portato più volte al pronto soccorso.
Ho fatto accertamenti per asma bronchiale: rx torace normale, prick test positivo per l'acaro della polvere, test alla metacolina negativa quindi per quanto ne so l'asma si potrebbe scartare ma lo pneumologo mi ha comunque prescritto una terapia per asmatico con alvesco e monteluskast.
Il monteluskast mi ha subito dato problemi, facendo peggiorare la mia sintomatologia quindi dopo 2 giorni l'ho smesso, l'alvesco mi ha aiutato per 2 settimane poi mi ha procurato forti palpitazioni.
Adesso il mio medico curante mi ha detto di prenderlo al bisogno, ho anche il salbutamolo al bisogno.

Detto questo da circa 3 mesi ho un forte acufene (per il mio medico è dovuto all'acumulo di catarro) e espetoro muco tutto il giorno, pensando ad una bronchite perché era accompagnato da senso di peso al torace e difficoltà ad espandere il torace, ho fatto più volte aerosol col mucolitico e dopo un iniziale miglioramento ritornava tutto come prima però il mio medico diceva di non sentire muco nei polmoni.
Da 3 giorni per mia iniziativa ho iniziato a fare lavaggi nasali con acqua e sale cercando di arrivare fino ai seni paranasali, dopo ogni lavaggio espetoro quasi un bicchiere di muco (bianco trasparente) Da allora il senso di peso sul petto è diminuito e respiro meglio, persiste ancora l'acufene.
Vorrei sapere se si potrebbe trattare di sinusite?
Se la sinusite o rinite potrebbe presentarsi con una sintomatologia simil asma?
Perché non avendo il naso chiuso non ci avevo mai pensato (e neanche i medici a quanto vedo).

Ringrazio in anticipo chi mi dedicherà un po di tempo, sono mesi che cerco risposte ma nessun medico fino adesso mi ha suggerito un trattamento che mi aiutasse davvero.
Prima ero in salute, sportivo, mai fumato ma adesso mi sento un malato cronico e non capisco cosa mi sta succedendo.

Ps: ho fatto anche accertamenti cardiologici: ecg, holter e eco cuore tutti normali ho po sintetizzato per motivi di spazio ma ho detto in grandi linee tutto il mio percorso fino ad oggi

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mi pare di capire che si sia sottoposto a diversi accertamenti ma non ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica con rinolaringoscopia a fibre ottiche. Da cio' che riferisce, il sintomo potrebbe essere originato da una rinosinusite come da una infiammazione esofagea. Probabilmente utile anche una tac dei seni paranasali senza mezzo di contrasto. Deve comprendere che, a distanza, ho molti limiti ad aiutarla.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 563XXX

La ringrazio per la sua risposta,
ho fatto una visita dall'otorino all'inizio dei miei disturbi dopo un trattamento in aerosol con sabutamolo ( da 2 giorni faticavo a respirare con un senso di nodo in gola) al pronto soccorso perché avevo le orecchie tappate e lo specialista mi ha fatto solo un esame obiettivo orl con esito ipertrofia dei turbinati inferiore e l'esame audiometrico è risultato normale. Adesso ho preso un all'altro appuntamento per l'acufene e per le liste di attesa devo aspettare fino febbraio. Avendo il naso aperto nessuno ha mai pensato all'otorino, ho dovuto insistere per l'appuntamento per l'acufene perché il mio medico sta prendendo un po' sotto gamba la cosa ed è poi l'eccessivo muco espettorato dopo i lavaggi nasali che mi ha fatto pensare che l'otorino potrebbe essere lo specialista giusta per il mo caso

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Credo anche io sull'utilità di una visita otorino, al fine di una diagnosi
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente 563XXX

Non mi resta che aspettare febbraio sperando che i sintomi si attenuino.
Grazie ancora cordialmente