Nodo alla gola persistente alla gola e nonostante le varie visite non si capisce a cosa sia dovuto

Salve,
Premetto che non chiedo mai nulla online perché so che la diagnosi potrebbe essere non corretta e magari potrei preoccuparmi inutilmente, se sono venuto a chiedere consiglio qui ora è perché, nonostante le visiate effettuate, nessuno ha saputo dirmi a cosa è dovuto il mio problema e magari un consiglio potrebbe essere d’aiuto.

Ho un nodo alla gola persistente, da più di un anno e mezzo.
Ho effettuato una laringoscopia dove mi avevano trovato un piccolo nodulo alle corde vocali, dopo aver fatto un po’ di logopedia sembra essere scomparso, dato che nella visita successiva non mi è stato trovato nulla di anomalo.
Dopo questa visita il nodo alla gola è rimasto e raramente (1 volta ogni 2 mesi) mi è uscito un po’ di sangue chiaro, misto muchi, dalla gola.
Feci un altra laringoscopia e non trovando nulla mi prescrissero una cura per il reflusso, che ho interrotto dopo poco, perché quando prendevo il gaviscon, mi usciva una macchia grande di sangue e muchi dalla gola.
Da allora, sangue da bocca non mi è più uscito, ma ho incominciato a cacciare pezzi neri/grigi nel catarro, un giorno addirittura cacciai un pezzo di catarro completamente grigio, grande quanto un pollice.
In questi giorni sono andato al pronto soccorso perché mentre stavo mangiando (del merluzzo) ho sentito come se il nodo alla gola si spostasse da destra a sinistra, ho avuto degli sforzi di vomito ed ho cacciato sangue e muchi, era più sangue di quanto fosse mai uscito, anche se comunque poco.
Al pronto soccorso mi hanno detto che il sangue sarà uscito per qualche piccola spina, che per loro era il reflusso e che dovevo cambiare cura. Mi hanno anche prescritto una gastroscopia d’urgenza.
Ho iniziato la nuova cura e l’ho portata avanti per una settimana, ma la sensazione di fastidio alla gola è aumentata, tanto che per dormire dovevo inclinare la testa verso sinistra altrimenti avevo molto fastidio.
Oggi ho fatto la gastroscopia, da cui si evince una lieve insufficienza della valvola cardias.
Il dottore ha anche controllato la laringe senza trovare nulla.
Mi ha detto che il problema allo stomaco è lieve e non può essere la causa del disturbo alla gola.
Terminata la visita, oltre al nodo, ora sento un sapore leggermente amaro ed acido proprio dove avverto il fastidio.

Specifico che ho fumato sigarette (quasi un pacchetto al giorno) fino ad un paio di anni fa, dopodiché sono passato all’iqos, ma non ne fumo più di 5-6 al giorno da quando ho iniziato.


Ora, non so a voi, ma a me pare molto strano che dopo 5-6 visite di vario genere non si venga a capo del problema.
Per questo motivo sono seriamente preoccupato, ed è questo il motivo per cui ho scritto qui.


Spero che qualcuno possa aiutarmi.
Grazie.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Indipendentemente da uno stato infiammatorio del distretto gastroesofageo, plausibile, consiglio un esame dell'espettorato per la ricerca di germi patogeni e miceti con antibiogramma. Una volta in possesso della risposta, cercheremo di capire la causa del sintomo descritto.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dr. Brunori, procederò il più in fretta possibile e vi informerò no appena avrò i risultati. Buona serata.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi se le rispondo soltanto ora, ma ho avuto veramente molto da fare ultimamente e il fastidio alla gola era molto più lieve.
Dall’esame che lei mi ha consigliato non è uscito nulla... il gastroenterologo mi consigliò di fare una radiografia al torace, ma anche lì nulla.
Nell’ultima settimana il problema si è ripresentato, e proprio ieri sera, ho notato che respirando si sentiva un ticchettio alla gola... non mi sarei preoccupato più di tanto se non fosse che da questa mattina sento una puzza di uovo marcio quando risale un po’ d’aria dallo stomaco. Ho sperato che mangiandoci su si togliesse ma non è stato così.
Ha qualche altro consiglio per me ?

La ringrazio e le auguro una buona serata.
[#4]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Io rimango sempre dell'dea che si tratti di una infiammazione esofagea

Dr. Raffaello Brunori

[#5]
dopo
Utente
Utente
Perdoni la mia ignoranza... non si sarebbe visto dalla gastroscopia effettuata il mese scorso ?
[#6]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Si, ma spesso è con la fibrolaringoscopia che si fa la diagnosi, essendo la gastrosopia piu' concentrata sullo stomaco

Dr. Raffaello Brunori

[#7]
dopo
Utente
Utente
Chiesi al gastroenterologo se ci fossero differenze tra la laringoscopia e la fibrolaringoscopia, mi rispose che sono la stessa cosa. La laringoscopia fù il primo esame effettuato per risalire al problema, e da lì non emerse nulla.

Mia sorella, che studia medicina, mi ha chiesto di aggiungere un’altra informazione, cioè che sono un soggetto asmatico, o meglio, lo ero in passato. È da più di 10 anni che non ho attacchi d’asma. Mi ha spiegato che l’asma non scompare, ma può mutare in qualcosa di diverso. Non so se sia rilevante quest’informazione.
[#8]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
la laringoscopia indiretta viene effettuata con uno specchietto laringeo, mentre la fibrolaringoscopia con un fibroscopio flessibile o con ottiche rigide. Entrambi gli esami vengono effettuati dall'Otorinolaringoiatra. Il gastroenterologo esegue una esofagogastroduodenoscopia con altro tipo di fibroscopio.
l'asma non dà la sintomatologia da te riferita

Dr. Raffaello Brunori

[#9]
dopo
Utente
Utente
Il fibroscopio flessibile può essere anche fatto passare per il naso ? Se si, mi hanno fatto prima la laringoscopia e successivamente la fibrolaringoscopia. Come ho scritto nel primo post, la prima volta mi trovarono un nodulo alle corde vocali e mi fecero fare un po’ di logopedia. Alla visita successiva, dissero che non c’era nulla e che era reflusso gastrico. Mi diedero anche una cura per il reflusso e mi consigliarono la visita dal gastroenterologo effettuata il mese scorso. Ma non mi hanno mai trovato nulla.
Quando ho sentito il rumore in gola mentre respiravo, massaggiando sulla gola in prossimità dell’angolo destro della mascella il rumore è scomparso.
Anche quando non esce sangue (che fortunatamente non esce da molto tempo) ho sempre la sensazione di qualcosa alla gola, e a volte mi capita di cacciare molti muchi. A volte anche completamente trasparenti come se fosse acqua.
[#10]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
il fibroscopio flessibile viene fatto passare dal naso, certo. Quindi l'Otorino ha fatto la diagnosi di reflusso: condivido, pur non avendo modo di fare un riscontro

Dr. Raffaello Brunori

[#11]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 187 26
Gentile Paziente, la sensazione di nodo alla gola, più o meno dolorosa o fastidiosa, può essere dovuta a varie cause.
Può però essere collegata anche ad una disfunzione della muscolatura della masticazione, della deglutizione e del collo, collegata con la motilità faringea, muscolatura che a sua volta è in relazione anche con la postura della lingua e della mandibola , e quindi legata all’occlusione/malocclusione dentaria che il paziente presenta: l’intero sistema prende il nome di Sistema Stomatognatico .
Se si tenta, a titolo di esempio esasperato, di deglutire con la bocca spalancata, la cosa risulta difficile e , alla lunga, fastidiosa e a volte anche dolorosa.
Pertanto , poichè i consulti e i trattamenti del caso non si rivelano efficaci, le suggerirei di consultare anche un dentista-gnatologo esperto in problemi respiratori e della deglutizione.
Le suggerirei anche di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1934-il-nodo-alla-gola-il-bolo-isterico-e-sempre-isterico.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-il-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-al-russare-e-all-apnea.html

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#12]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,
Ho appena letto la risposta del dottor Bernkopf, farò questo controllo il prima possibile.
Però da 2 giorni la sensazione di nodo alla gola è aumentata, sto vomitando ininterrottamente anche senza mangiare, quindi sto cacciando solo succhi gastrici, misto sangue e poi noto sempre la presenza di qualcos’altro nel vomito o anche solo nello sputo provocato dagli sforzi.. non saprei come definirlo quindi scusatemi per la poca chiarezza, ma sembra che cacci anche della polvere, molto appiccicosa, al punto che anche scaricando l’acqua rimane attaccata alle pareti del water. Prima avevo degli sforzi ed è uscita solo questa polvere’. subito dopo aver vomitato questa palla’ che sento alla gola sembra sgonfiarsi.
Oggi dopo due giorni sembrava stessi meglio, ma appena ho provato a mangiare un po’ mi sono sentito un peso al petto come se il cibo rimanesse bloccato lì e lentamente è scomparsa questa sensazione proprio come se il cibo fosse sceso.
Se avete qualche altro consiglio ve ne sarei grato, in caso contrario vi ringrazio per il tempo che mi è stato dedicato.
Buona serata.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test