Utente 583XXX
Salve,
Premetto che non chiedo mai nulla online perché so che la diagnosi potrebbe essere non corretta e magari potrei preoccuparmi inutilmente, se sono venuto a chiedere consiglio qui ora è perché, nonostante le visiate effettuate, nessuno ha saputo dirmi a cosa è dovuto il mio problema e magari un consiglio potrebbe essere d’aiuto.

Ho un nodo alla gola persistente, da più di un anno e mezzo.
Ho effettuato una laringoscopia dove mi avevano trovato un piccolo nodulo alle corde vocali, dopo aver fatto un po’ di logopedia sembra essere scomparso, dato che nella visita successiva non mi è stato trovato nulla di anomalo.
Dopo questa visita il nodo alla gola è rimasto e raramente (1 volta ogni 2 mesi) mi è uscito un po’ di sangue chiaro, misto muchi, dalla gola.
Feci un altra laringoscopia e non trovando nulla mi prescrissero una cura per il reflusso, che ho interrotto dopo poco, perché quando prendevo il gaviscon, mi usciva una macchia grande di sangue e muchi dalla gola.
Da allora, sangue da bocca non mi è più uscito, ma ho incominciato a cacciare pezzi neri/grigi nel catarro, un giorno addirittura cacciai un pezzo di catarro completamente grigio, grande quanto un pollice.
In questi giorni sono andato al pronto soccorso perché mentre stavo mangiando (del merluzzo) ho sentito come se il nodo alla gola si spostasse da destra a sinistra, ho avuto degli sforzi di vomito ed ho cacciato sangue e muchi, era più sangue di quanto fosse mai uscito, anche se comunque poco.
Al pronto soccorso mi hanno detto che il sangue sarà uscito per qualche piccola spina, che per loro era il reflusso e che dovevo cambiare cura. Mi hanno anche prescritto una gastroscopia d’urgenza.
Ho iniziato la nuova cura e l’ho portata avanti per una settimana, ma la sensazione di fastidio alla gola è aumentata, tanto che per dormire dovevo inclinare la testa verso sinistra altrimenti avevo molto fastidio.
Oggi ho fatto la gastroscopia, da cui si evince una lieve insufficienza della valvola cardias.
Il dottore ha anche controllato la laringe senza trovare nulla.
Mi ha detto che il problema allo stomaco è lieve e non può essere la causa del disturbo alla gola.
Terminata la visita, oltre al nodo, ora sento un sapore leggermente amaro ed acido proprio dove avverto il fastidio.

Specifico che ho fumato sigarette (quasi un pacchetto al giorno) fino ad un paio di anni fa, dopodiché sono passato all’iqos, ma non ne fumo più di 5-6 al giorno da quando ho iniziato.


Ora, non so a voi, ma a me pare molto strano che dopo 5-6 visite di vario genere non si venga a capo del problema.
Per questo motivo sono seriamente preoccupato, ed è questo il motivo per cui ho scritto qui.


Spero che qualcuno possa aiutarmi.
Grazie.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Indipendentemente da uno stato infiammatorio del distretto gastroesofageo, plausibile, consiglio un esame dell'espettorato per la ricerca di germi patogeni e miceti con antibiogramma. Una volta in possesso della risposta, cercheremo di capire la causa del sintomo descritto.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 583XXX

Grazie mille Dr. Brunori, procederò il più in fretta possibile e vi informerò no appena avrò i risultati. Buona serata.