Utente
Buongiorno a tutti.

Da diverso tempo ho un dolore (che non riesco a delimitare in maniera precisa) in una zona del collo al disotto della mandibola a destra, che va sostanzialmente da dietro l'angolo della mandibola fino a metà margine destro e per qualche cm medialmente verso la tiroide.
me lo sento a volte proprio come se fosse sotto la lingua e a volte mi da fastidio anche l'orecchio.

A volte questo dolore sembra derivare proprio dalla mandibola stessa se la tocco in quelle zone, mentre altre volte solo da quella regione del collo descritta.

Anni fa era più leggero e ne parlai col dentista che mi ha estratto il dente del giudizio pensando fosse quello il problema.

Da allora comunque questo problema se non ci penso si attenua ma è sempre presente e non ci ho dato molto peso.

Dall'estate è tornato in maniera più forte e fastidiosa.

Ho effettuato sia ecografia al collo per vedere se fosse un problema di ghiandole salivari, risultata negativa, tranne dei linfonodi cervicali reattivi sia una visita dall'otorino.

Secondo lui è un problema di osso ioide e di muscolatura e mi ha consigliato di fare degli esercizi.

Cosa che ho fatto ma non è cambiato nulla e onestamente non so quanto possa essere quello il problema perchè io il dolore lo sento a ridosso della parte interna della mandibola e non in zona osso ioide.

Cosa potrei fare per capire quale può essere il problema e per provare a risolverlo? e per quanto riguarda quei linfonodi reattivi al collo come si potrebbero spiegare?
mi tormenta da mesi.

Spero di essere stato chiaro ed esaustivo, grazie mille

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Da lontano, senza un esame clinico, non sono in grado di capire la causa del sintomo descritto. la linfoadenopatia reattiva potrebbe essere esito, per esempio di una mononucleosi e, per questo servirebbe un prelievo per ebv e citomegalovirus. Consiglio, infine, di consultare un altro Specialista anche per capire se sussiste un problema, per esempio, a carico dell'articolazione temporo mandibolare.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.
Io sono andato anche da un altro dentista in questo periodo, il quale mi ha detto che secondo lui non ci sono problemi a livello della ATM, quindi esclude che sia dovuto a quello.
Cosa potrei fare?

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Forse sarebbe il caso di consultare un altro Otorinolaringoiatra
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Ma secondo lei di cosa potrebbe trattarsi vista tutta la situazione, sempre con tutti i limiti della "distanza"?
Io ho paura che sia un qualcosa di più grave, anche perchè mi sembra che la zona che mi da fastidio sia più gonfia rispetto a sinistra ed è un dolore che è più fastidioso dopo che vado a toccare.Se lo lascio stare è sempre presente ma generalizzato e diffuso, dopo che lo tocco persiste in maniera più forte per un po' di tempo.Stessa cosa anche se inizio ad aprire e chiudere la mandibola o a muovere il collo, come se "stuzzicassi" o risvegliassi il dolore presente. sento proprio un senso di pesantezza in quella zona.grazie

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo, senza una palpazione del collo, non sono in grado di capire e, quindi di fare una diagnosi
Dr. Raffaello Brunori