Utente
Buongiorno a tutti, da circa due settimane combatto contro un’otite che sembra non voler andar via.
Circa il 23 Aprile inizio ad avvertire un dolore lieve all’orecchio sinistro, il dolore aumenta finché il 27 Aprile decido di chiamare il medico di base che causa covid non mi può visitare e mi prescrive telefonicamente Augmentin ogni 12 ore associato ad una compressa di Deltacortene da 25 mg al giorno e gocce auricolari.
Inizio la cura ma dopo 4 giorni il dolore diventava sempre più fastidioso e in più potevo sentire una sorta di pallina gonfia sotto pelle all’inizio della mascella, perciò decido di andare alla guardia medica a farmi visitare e li, dopo l’esame, mi diagnosticano un’otite della membrana nell’orecchio sx e mi dicono che ho un po’ di otite nel condotto anche nel dx ma niente di preoccupante per cui mi dicono di continuare a prendere augmentin ogni 8 ore anziché ogni 12 e Deltacortene per altri 3 giorni.
Il giorno dopo mi sveglio con l’orecchio destro dolorante che inizia a gonfiarsi sempre di più fino a chiudersi completamente e farmi malissimo per cui sabato 2 Maggio decido di ritornare alla guardia medica e li mi fanno una puntura di bentelan e mi cambiano l’antibiotico con cefixoral associato a punture di bentelan per 10 giorni.
Faccio la cura per 7 giorni e vedendo che entrambe le orecchie non mi facevano più male e non erano più gonfie decido di interrompere prima perché, non avendo mai preso medicine per un periodo così lungo, ho iniziato ad accusare insonnia, mal di testa e mal di pancia.
Dopo due giorni che interrompo la terapia inizio ad avvertire un leggero fastidio all’orecchio destro e ho la sensazione che sia di nuovo leggermente gonfio.
Temo in una ricaduta, cosa posso fare?
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ha fatto sicuramente male ad interrompere la terapia prima del dovuto e, probabilmente, il germe responsabile dell'infezione non è stato eradicato. E' necessaria, quindi, una visita di controllo da parte dello Specialista e per fare il punto della situazione e per decidere una nuova cura.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.
Ho un aggiornamento in merito alla situazione.
Lunedì mi sono recata in pronto soccorso e li sono stata visitata da un otorino che mi ha pulito l’orecchio con una sorta di aspiratore e mi ha prescritto nuovamente agumentin ogni 8 ore e gocce auricolari nonostante gli avessi detto che avevo già fatto il primo ciclo con agumentin e non era servito a nulla. Alla guardia medica infatti mi avevano cambiato l’agunentin con il cefixoral dicendo che questo era più indicato alla mia situazione. A chi credere? Nel frattempo questa è la terza settimana di antibiotici e l’orecchio continua ad essere infiammato, trovo sollievo al dolore solo con le oki. Sono al limite della disperazione!

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non sono in grado di dirle quale antibiotico possa essere piu' efficace, nel suo caso. Posso solo dirle di seguire le indicazioni dell'ultimo Specialista che ha avuto modo di visitarla. Comprendo benissimo il suo stato.
Dr. Raffaello Brunori