Mal di gola persistente

Buongiorno dottori, scrivo per avere un consulto per un mal di gola che persiste da circa 3 settimane.
Sono una ragazza di 28 anni.
È incominciato con un ma di gola associato a dolore alla mandibola ad aprire e chiudere la bocca, linfonodi che pulsano e talvolta fitte alle orecchie.
Ho preso un collettorio antinfiammatorio che mi ha alleviato il dolore per circa 5/6 giorni.
Poi si è ripresentato come bruciore al cavo orale.
Il medico guardandomi solamente la gola mi ha detto che non è arrossata.
A questo punto cosa dovrei fare?
Cosa potrebbe essere?
Leggendo su internet ci sono disparate risposte parlando anche di cose gravi.
[#1]
Dr. Lorenzo Perini Dentista 124 5
Gentile utente, innanzitutto non si preoccupi, cercare su internet i sintomi dà sempre risultati poco rassicuranti. Per quanto riguarda la bocca che brucia le cause possono essere molteplici: un esempio puó essere la secchezza orale data da iposcialia, quindi da una ridotta produzione di saliva o per la produzione della stessa in quantità troppo concentrate (e quindi poco liquide). Puó capitare in particolari stati d’ansia, durante l’assunzione cronica di alcuni farmaci (ansiolitici, antipertensivi e beta bloccanti) o semplicemente perchè si è molto disidratati. In ogni caso, una visita da un collega odontoiatra perfezionato in patologia orale è consigliata.

Dr. Lorenzo Perini

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta. Ho fatto palapare i linfonodi inguinali e del collo alla mia ginecologa (in occasione di una visita di controllo) che li ha trovati reattivi e ha supposto sia legato alla mia tiroidite autoimmune. Ora a distanza di qualche settimana il mal di gola si ripresenta e soprattutto percepisco delle fitte ai linfonodi del collo associate a volte anche a dolore all'orecchio. Ora io le chiedo a cosa potrebbero essere dovute tali fitte e come mi dovrei comportare. Grazie
[#3]
Dr. Lorenzo Perini Dentista 124 5
Sì, è possibile che i linfonodi siano reattivi in conseguenza all'infiammazione presente a livello tiroideo. In ogni caso per i suoi sintomi legati all'orecchio le consiglierei una visita da un otorinolaringoiatra, sicuramente più indicato.

Dr. Lorenzo Perini

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test