Durante la notte mi si chiude il naso

Salve volevo chiedere informazioni sulla mia situazione attuale.

A fine gennaio mi sono operata ai turbinati perchè appunto durante la notte non respiravo bene, dopo l’intervento sembrava che il problema fosse sparito e respiravo bene, solo che adesso con l’arrivo dell’inverno ho difficoltà a respirare durante la notte di nuovo.
Mi si tappa una narice e mi capita di alzarmi spesso per soffiare il naso ma cosa tutta inutile perchè dal naso non esce niente e la narice rimane tappata.
Ho chiesto al mio medico di famiglia cosa potessi fare e lui mi ha dato un spray Zhekort che però sembra essere per l’allergia e io non so effettivamente se posso essere allergica a qualcosa non avendo mai fatto prove allergiche, lo sto usando da tre giorni ma comunque continuo ad alzarmi per soffiare il naso e provare a stapparlo.
Inoltre un mese fa ho fatto la visita da un’otorino per problemi alla gola e mi ha controllato anche i turbinati dicendo che non avevano nessun problema.
Quindi io mi chiedo quale può essere il problema che fa chiudere il mio naso di notte... Premetto inoltre che ho notato che questa estate dormivo sempre con la finestra aperta e ciò non accadeva mentre adesso con l’inverno mi si tappa, visto che dormo con porta e finestra chiusa, ma ho provato anche a dormire con porta aperta ma niente.
Aggiungo anche che soffro di reflusso durante la notte e provo fastidio alla gola magari può essere quello che tappa il naso?
O qualche allergia?
forse è il caso che faccia prove allergiche anche se non ho sintomi allergici??
?
O forse avrei bisogno di un umidificatore??
Grazie in anticipo della risposta.
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 187 26
Gentile Paziente, nel suo racconto lei descrive in sostanza una situazione di ostruzione nasale-rinosinusite cronica che, nonostante i consulti con gli specialisti di settore e un intervento chirurgico, non ha purtroppo trovato soluzione.
Abitualmente il concetto di Disturbo Ventilatorio viene associato a conformazioni anatomiche sfavorevoli, in particolare a livello di setto e turbinati, correggibili tradizionalmente per via chirurgica, cosa che nel suo caso si é già provveduto ad escludere. Può peraltro esistere anche un Disturbo Ventilatorio di tipo essenzialmente funzionale, legato allo schema respiratorio orale, che per vari motivi il paziente può aver assunto talvolta fin dall’infanzia, che non é necessariamente legato alla presenza di problemi anatomici.
In presenza di uno schema di Respirazione Orale Primaria (ROP) una considerevole quota di aria inspirata salta il fisiologico filtro costituito dall'epitelio nasale ciliato e investe, non preriscaldata e umidificata nelle fosse nasali e nei seni, la mucosa faringea. Oltre a favorire l’irritazione e l’infezione di quest’ultima .
Il transito orale aggira il filtro difensivo costituito da interferon, macrofagi e trasporto muco ciliare , presente nelle mucose rinosinusali, ma favorisce anche l’introduzione nelle basse vie di aria fredda, che i turbinati, che sono sostanzialmente dei termosifoni a volume variabile, sono stimolati a riscaldare, ma senza effetto, in quanto il flusso aereo li aggira transitando appunto dalla bocca: di qui una possibile causa della loro ipertrofia.
Tutto ciò favorisce l’insorgenza di infiammazione e di ostruzione nasale.
Lo schema respiratorio orale favorisce anche il russare notturno e la secchezza della gola nel sonno: sarebbe importante sapere se ciò la riguarda, visto che si chiede "quale può essere il problema che fa chiudere il mio naso di notte". Anche il reflusso potrebbe rientrare nella stessa problematica.
Spesso lo schema respiratorio orale é favorito dalla presenza di una malocclusione dentaria e di una scorretta postura della mandibola: per questo le consiglio di consultare anche un dentista esperto in problemi delle alte vie respiratorie.
Può trovare qualche notizia in più su questo argomento visitando il mio sito internet alla pagina Patologie trattate- Patologie respiratorie e russare notturno , e leggendo gli articoli che si aprono con i link qui sotto: se riconosce qualche elemento di somiglianza con il suo problema, eventualmente mi faccia sapere.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/983-problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-il-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-al-russare-e-all-apnea.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2326-dolore-cronico-disturbi-nel-sonno-e-disfunzioni-cranio-mandibolo-vertebrali.html

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore è stato veramente d’aiuto,provvederó sicuramente a fare un’altra visita.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test