Tappo di cerume

Buongiorno, gentili medici.
Vorrei porvi una domanda che mi chiarirebbe un dubbio.
Ho un tappo di cerume nell’orecchio destro, e sto usando la Cerulisina per ammorbidirlo in previsione di asportarlo con acqua tiepida, operazione già fatta diverse volte in passato.
Il mio dubbio è il seguente: all’età di quattro anni un otorino mi fece un foro nel timpano come soluzione a un’otite, metodo abbastanza sconcertante che era uso praticare.
Sono passati 55 anni da questo atto brutale.
Durante una visita che feci molti anni fa mi fu confermato che il timpano presentava una cicatrice, e che questo era il motivo che determinava un udito leggermente inferiore rispetto all’orecchio sinistro, motivo che mi spinse a questo controllo essendo musicista.
Il mio dubbio è: avendo un timpano cicatrizzato seppur da moltissimi anni, posso usare ugualmente la Cerulisina o potrebbero esserci controindicazioni?
Ringrazio sin d’ora per l’attenzione, essendo questo periodo di pandemia un ostacolo alle visite in presenza.
Grazie infinite.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Se lo Specialista aveva osservato la cicatrice, esito della perforazione, vuol dire che questa si era richiusa spontaneamente. Puo', pertanto, utilizzare tranquillamente le gocce auricolari per ammorbidire il cerume, solo che sarà bene avvertire lo Specialista dell'incidente accorso anni fa in occasione del lavaggio auricolare.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio infinitamente, la sua risposta mi permette di procedere con maggiore tranquillità. Il lavaggio lo farò io tra due tre giorni, l’ho già fatto molte volte senza problemi .Ci terrei a specificare che l’azione dell’otorino non fu un incidente , bensì una pratica voluta e abituale. La saluto cordialmente.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Ho fatto il lavaggio in autonomia con siringa normale e acqua tiepida, ripetutamente. L’orecchio si è riaperto ma mi ha stupita il fatto che siano fuoriusciti nell’acqua solo molti pezzettini piuttosto piccoli di cerume e non come altre volte un pezzo un po’ più consistente a riprova dell’eliminazione del tappo. Spero fosse l’effetto disgregante delle gocce che ho dato a lungo ma non saprei. Grazie ancora per l’attenzione, Dottore.
[#4]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Si, è possibile. Comunque, sente l'orecchio piu' libero?

Dr. Raffaello Brunori

[#5]
dopo
Utente
Utente
Assolutamente sì, del tutto aperto. Se ci fosse un residuo forse non sarebbe così libero? ( sempre grazie, Dottore..)
[#6]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
E allora anche questa volta ha risolto il problema. Buona serata

Dr. Raffaello Brunori

[#7]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio infinitamente, Dott. Brunori, per la sua attenzione e solerzia nel rispondere a dubbi di noi confusi pazienti alle prese con un mondo, quello della medicina, perlopiu’ sconosciuto. Grazie di cuore, lo stesso che lei ha dimostrato nella sua risposta colma di umanità. Buona serata anche a Lei.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Dottore, mi scusi il disturbo ma sono ancora qua. Dopo il lavaggio come le ho detto non avevo alcun sintomo, orecchio riaperto e nessuna sensazione particolare. Due giorni dopo ho avvertito un leggero prurito interno e sporadiche e lievissime per la verità leggere piccole fitte simili a punturine. Si tratta di una cosa davvero minima che è passata subito ma vorrei capire se è normale anche considerando il mio timpano cicatrizzato e di conseguenza più delicato. Ho pensato alla sollecitazione ripetuta causata dal lavaggio ma perché due giorni dopo? Ho usato acqua Levissima anziché di rubinetto e molta delicatezza. La ringrazio sin d’ora per la pazienza infinita nell’attesa di un suo prezioso parere.
[#9]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Probabilmente, il sintomo descritto è dovuto ad una infiammazione della pelle dei condotti uditivi esterni. Consiglio, quindi, di utilizzare, per una decina di giorni, uno spray otologico a base di ac. borico.

Dr. Raffaello Brunori

[#10]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio infinitamente per questo ulteriore suo consiglio, che seguirò senz’altro con fiducia. Grazie Dott.Brunori, le sue preziose indicazioni mi sono state di grande aiuto, ancor più apprezzate in questo infausto periodo.
[#11]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Grazie a Lei per la fiducia accordataci

Dr. Raffaello Brunori

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test