Utente 149XXX
mio figlio nato il 04/01/2010 veniva dimesso dall'ospedale il 08/01/2010 con un valore di bilirubina da capillare 12.6, tenuto sotto controllo ogni due giorni,veniva ricoverato dal 19/01/2010 al 21/01/2010 per accertamenti diagnostici e controllo giornaliero dei valori di bilirubina capillare ed ematocrito.
- bilirubina da capillare(19/01/2010)16 mg%
- ecoaddome (20/01/2010): non si evidenziano alterazioni ecostrutturali e/o morfologiche dei parenchimi addominali esplorabili
- esami ematologici (19/01/2010): bilirubina tot. 14.5 mg% di cui diretta 0.18 mg%, ALT 53 U/L AST 69 U/L PCR neg. Nei limiti della norma Azotemia, Creatinina, CPK, LDH
- bilirubina da capillare (21/01/2010) 12.6 mg% HT 55%.

Il piccolo tornava periodicamente in ospedale per effettuare controlli ematologici e strumentali:

- 03/02/2010: Emocromo: GR 3.580.000/mm3; Hb 12.3 g/dl; MCV 93.6 fl; GB 10.800/mm3, N 18.8%, L 64,6%, M 7.3%, B 1.2%, E 8.1%; PLT 323.000/mm3
- 08/02/2010: Emocromo: GR 3.620.000/mm3; Hb 12.2 g/dl; MCV 93.8 fl; GB 9.100/mm3, N 13.3%, L 71,8%, M 7%, B 1.2%, E 6.7%; PLT 389.000/mm3

Striscio periferico: presenza in circolo di erireoblasti ortocromatici ed un discreto numero di eosinofili con morfologia nella norma. Non si revelano a carico dei leucociti forme immature o patologiche circolanti.
Bilirubina tot. 12.7 mg% di cui diretta 0.19 mg%, GGT 115 U/L, ALT 60 U/L AST 78 U/L PCR neg
Toxoplasma IgM neg, IgG neg; Rubeo IgM neg, IgG pos, CMV IgM neg, IgG pos

- 22/02/2010: Emocromo: GR 3.880.000/mm3; Hb 11,9 g/dl; MCV 88.2 fl; GB 9.900/mm3, N 10.7% L 80.1%, M 5.2%, B 0.5%, E 3.5; PLT 543.000/mm3.
Bilirubina tot.10.4 mg% di cui diretta 0.11 mg%, GGT 137 U/L, ALT 94 U/L, AST 176 U/L PCR neg
- 22/02/2010: Ecoaddome: l'esame mostra fegato nei limiti della norma, con trama parenchimale a struttura addensata ed ecogenicità lievemente incremenata, senza evidenza di lesioni focali evidenziabili con esame US di base, vie biliari non dilatate, vene porta e sovraepatiche di calibro normale; colecisti eumorfica e alitiasica, pancreas non esplorabile per meteorismo; milaza nei limiti dimensionali della norma, ad ecostruttura conservata, reni in sede, nella norma.

Il bambino cresce bene e sembra essere molto tranquillo, dorme senza problemi e da sveglio sembra interaggire bene rispondendo agli stimoli forniti.
In una prima fase i pediatri mi avevano prospettato un possibile ittero da latte materno, incentivandomi a non interrompere l'allattamento.
Dopo mie ripetute insistenze mi è stata proposta la seguente tecnica al fine di fare diagnosi:
somministare il mio latte tirato con il tiralatte, previa bollitura, per 48 ore. Il valore della birilubina èsceso di oltre 2 punti passanodo da 12 mg% circa a 10 mg% circa.
Ai successivi controlli il valore della birilubina non scendeva, decido così, di comune accordo con il pediatra di ripetere l'espediente della bollitura del mio latte senza alcun risultato relativo alla bilirubina e elevati valori di ALT AST

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Posso soltanto rispondere per la parte di mia competenza ematologica . Ritengo che con il tempo i valori si abbasseranno, c'è , evidentemente un'immaturità del metabolismo enzimatico , come spesso si ha nei bambini appena nati, che sarà superato con il tempo. Riguardo l'allattamento le reindirizzo la sua domanda in pediatria
Un saluto

A. Baraldi