Utente 285XXX
Ringraziandovi anticipatamente per l'aiuto, la mia bimba di due mesi presenta qualche problema di alimentazione. intorno ai 45 giorni di vita ha cominciato a manifestare segnali di reflusso, con irrequietezza ai pasti. in quel periodo allattavo al seno con l'aggiunta successiva di Humana 1 polvere in quanto non risultava sufficiente il solo latte materno.Successivamente sto sperimentando l'allattamento alternato (una poppata solo seno, l'altra solo artificiale) che sta riducendo di molto le coliche gassose. Premettendo che non è stata mai una mangiona ( non ha mai rispettato le tabelle delle quantità di latte che mi ha dato il pediatra), è comunque cresciuta in modo regolare. Per far fronte all'emergenza reflussi, il pediatra ha cambiato il latte artificiale, somministrando Aptamil conformil 1. Dopo tre giorni la bimba ha ridotto drasticamente il consumo di latte artificiale, il pediatra ha pensato ad un rifiuto per il gusto di questo latte, cambiando nuovamente con il Nidina confort 1. Dopo tre - quattro giorni di consumo accettabile, sta riducendo nuovamente l'assunzione di latte artificiale, facendo poppate lunghissime ( più di mezz'ora, anche più)e poco soddisfacenti. Mi chiedo se ciò dipende dalla consistenza di questi tipi di latte, più densi di quelli normali.Ho provato a cambiare le tettarelle, ma non ho risultati evidenti. In qusto momento la bimba pesa 5kg è alta 58 cm e mangia 5 volte al giorno una media di 90/100 ml di latte
Secondo voi quale può essere il problema? posso fare il tentativo di tornare all'humana 1 visto che lo mangiava più volentieri?
Le poppate artificiali quanto dovrebbero durare? Dimenticavo di dirvi che la bambina è molto vispa, dorme poco durante il giorno e fa un sonno notturno di circa 5 ore continuate.
Grazie mille

[#1]  
Dr.ssa Sandra Pezzilli

20% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Cara Mamma,
nonostante statistiche e tabelle, per valutare se la bimba si nutre a sufficienza, indipendentemente dal tipo di latte e dagli orari o regolarità dei pasti, è necessario valutare l'aumento di peso, in media 30-40gdì, le condizioni generali di salute e sviluppo neuropsicomotorio, nonchè il monitoraggio della curva di accrescimento fin dalla nascita. Mi sembra che la sua bimba stia mantenendo parametri soddisfacenti, nonostante sia importantissima la valutazione del Pediatra che la segue. In ogni caso, le consiglio di inserire nella dieta anche il suo latte, poichè è insuperabile dal punto di vista sia nutrizionale e immunitario. L'ideale è cominciare la poppata al seno ed eventualmente complementarla con la formula artificiale.
Carrissimi auguri per la sua bimba!
Dott.ssa Sandra Pezzilli


[#2]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
concordo con quanto comunicatole dalla collega e mi permetto di aggiungere che conviene a volte aumentare il numero delle poppate e regolarsi secondo le richieste del piccolo. Certo è più faticoso ma si evita di trovare il bimbo affamato, di sovraccaricarlo e di farlo succhiare con avidità tanto poi da causare rigurgito. Per il calcolo del latte in genere si usa una formuletta semplice; si utilizzano le prime ra cifre del peso espresso in grammi (es da 5kg=5000 grammi si prende il numero 500) cui si aggiunge il numero fisso 250; si otterrà la quantità di latte nelle 24 ore. La sua piccola dovrebbe succhiare non meno di 750gr nelle 24 ore, ma se ne prendesse di più non importa.
Per quanto concerne poi il suo latte, stia attenta a ciò che mangia lei, si rivolga al pediatra per avere dei consigli sulla sua alimentazione. Faccia anche un'altra cosa, interrompa la poppata e le faccia fare il "ruttino" prima di continuare a poppare, piuttosto che tenerla attaccata tanto tempo. Controlli la curva di crescita attraverso il pediatra per capire se ci sia o meno da preoccuparsi.
E' il primo baby? Al primo si è sempre più apprensivi..si tranquillizzi perchè i piccoli assorbono come spugne gli stati d'animo di chi si prende cura di loro e nello specifico, della mamma.
Auguri. Spero di esserle stata d'aiuto