Utente 123XXX
Buongiorno ho un bimbo di 14 giorni, primo figlio, e sto avendo alcuni problemi. Dorme molto poco, lo allatto al seno, la notte vuole poppare ogni due ore ma di giorno, non dorme praticamente mai a meno che non si esca a piedi o in macchina, non vuole stare nel suo lettino e si calma solo se lo attacco al seno restandoci 20 minuti ogni mezzora, in pratica SEMPRE e io non riesco a riformare abbastanza latte da soddisfarlo. O almeno è quello che credo, anche se quando si stacca spontaneamente ha la bocca piena, il latte gli cola sul collo e se strizzo il seno latte ne esce sempre... Ho anche provato a dargli una piccola aggiunta di latte in polvere che non ha gradito molto, ne ha bevuti solo 20cc per poi cadere addormentato ma risvegliandosi al solito dopo un paio d'ore. Non so più cosa pensare, non ha coliche (il pancino è morbido, defeca e urina a ogni poppata, non tira le gambine piegandole e ristendendole), non ha febbre, è pulito, la temperatura dell'ambiente è circa 27 gradi e lo tengo con calzini di cotone e body a manica corta, e a questo punto credo non sia nemmeno fame dato il suo comportamento (avesse tutta questa fame almeno al biberon che non si fà fatica ciuccerebbe tutto no??), ma è possibile che semplicemente non voglia stare solo? Già così piccolo può aver preso il vizio di stare in braccio? Come devo comportarmi e cosa posso fare per capire se realmente non sta bene o sono solo capricci? Le ho pensate tutte e non riuscendo a venire a capo di questa situazione sono molto in ansia. Grazie per l'aiuto che potrete darmi.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Coraggio signora
non abbia paura se il piccolo cresce regolarmente (il suo pediatra dovrà fare il controllo al primo mese).
Certo è che capiscono benissimo e da subito quali strategie mettere in atto per ottenere ciò che li tranquillizza, li soddisfa, li rassicura.

Non c'è motivo di stare in ansia...è ancora troppo piccino e troppo vicina l'epoca della sua nascita. Si è appena affacciato sul mondo, è appena uscito dalla sua calda casetta nel pancino ed entrato nella culla dell'ospedale e poi da lì ha cambiato ancora sistemazione. Ci vuole solo un pò di pazienza per consentirgli di adattarsi.

Voler essere tranquillizzato dal calore materno dopo tutto questo trambusto è naturale, ma cerchi di non farsi prendere troppo la mano.

In bocca al lupo!

Dott.Agnesina Pozzi