Utente 125XXX
dottori,finalmente, buonasera a tutti...allora inizio col dirvi ke ho una bimba di tre anni ke ultimamente ha avuto dei problemini...le è venuto uno sfogo al visino con puntini piccini piccini rossi ke neanke i tre pediatri dell'ospedale dove mi sono rivolta non mi hanno detto cosa fossero...le hanno fatto le analisi del sangue e sono risultati negativi,cioè ok...il suo pediatra le ha ordinato una pomata a base di cortisone da metter per 5 giorni un sola volta e cioè la sera kiamata elocon...io oltre alla pomata le ho finanke lavato il visino con acqua e bicarbonato...comunque questi puntini stanno andando via, ma forse sarà allergica a qualcosa?non so casa sia stato questo sfogo...non ha avuto neanche febbre...gli sono venuti e basta...ora la mia bimba ha un altro problemino...allora fa la pupù,quando finisce di fare la pupù e vado a pulirla sulla carta igienica trovo sangue non assai ma neanche pokino...cosa può essere?mi sto preoccupando,un mamma di un'amichetta di mia figlia,mi ha detto ke la sua bimba la pupù la fa grossa e si sforza ma il sangue non le esce dal culetto,quindi ho dedotto ke nn è normale...spero possiate rispondermi al più presto sno tantissimo preoccupata per la mia principessina...a presto e grazie per la vostra gentilezza nel rispondermi...

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
non so quali indagini i pediatri abbiano fatto e quindi non so dirle se è stato indagato in tutti gli aspetti implicati.

I puntini rossi sul visino, se non sono accompagnati da prurito non possono essere attribuiti a forme allergiche!

Personalmente sono contraria alla somministrazione di cortisone (anche in pomata) se non ci sono indicazioni utili ad alleviare una qualche seria sofferenza/disagio del bambino.

I puntini sul viso, rossi e non pruriginosi, potrebbero essere forse delle petecchie, ossia delle manifestazioni di tipo vascolare; l'aver reperito anche micro-sanguinamenti rettali impone uno studio più approfondito degli elementi che partecipano alla coaugulazione ed eventuale presenza di anticorpi circolanti.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi