Utente 201XXX
Buongiorno
mia figlia di neanche 2 anni ormai da 5 mesi soffre di problemi intestinali e genitali che non riusciamo a risolvere: a seguito di fortissimi arrossamenti genitali e anali e continua diarrea abbiamo fatto una coprocoltura che ha dato esito Escherichia coli enteropatogena con Candida.
Il pediatra ha prescritto dei probiotici (Codex) per 10 gg ma i nuovi esami erano ancora positivi. Dopo altri 10 gg. di Codex ed esami nuovamente positivi ha prescritto 7 gg di Bactrim. Ma l'Escherichia è rimasta. Allora ha prescritto Mycostatin e Lacteol più varie creme (prima crema a base di ossido di zinco 23% poi Tyrosid e poi ancora Fitostimoline). Ma ancora niente.
Le scariche continuano, così come i bruciori della bambina, che spesso anche di notte si sveglia piangendo perché dice che le brucia e si piega in due e scalcia irrigidita(tanto che penso che abbia anche delle coliche). Allora mi ha fatto dare Floretrix e Gentalyn Beta + Connettivina (nel frattempo le sono venute anche le ragadi!)
Per quanto riguarda il resto, la bambina non ha altri problemi: ha appetito (anche se non cresce moltissimo non ha mai perso peso), è vivace e allegra (tranne quando ovviamente avverte i bruciori). Io però a questo punto vorrei farla visitare da uno specialista, solo che non so quale possa essere il problema: gastroenterologico, dermatologico, allergologico? Non so a chi rivolgermi, e il mio pediatra in questo non mi è affatto di aiuto perché per lui bisogna continuare con le creme...
Spero possiate indirizzarmi almeno voi...
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
probabilmente il problema inizia dall'intestino, ossia da un malfunzionamento per errate abitudini alimentari.
Un intestino malfunzionante fa migrare per via linfatica i batteri intestinali come l'E.Coli verso le vie urinarie. Inoltre la diarrea va a contaminare i genitali.

La prima cosa da fare è stare attenti all'alimentazione:
evitare per alcuni giorni il latte e i latticini,
diminuire la quota di pasta e preferire riso,patate lesse
centrifugato di carota cruda
te deteinato con limone
mela grattugiata con limone

No tortine, dolci, scatolami, salumi e zucchero in eccesso.

Si carni bianche alla griglia o al vapore.
Chiedete al pediatra di prescrivervi una terapia reidratante per reintegrale i minerali persi e un polivitaminico.

Gli antibiotici potrebbero mantenere la diarrea.
Bene la connettivina alla quale converrebbe associare anche un blando anestetico locale perchè sono molto dolorose le ragadi!

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi


[#2] dopo  
Utente 201XXX

Gentilissima Dottoressa, la ringrazio davvero molto
Seguirò senz'altro le sue preziose indicazioni.