Utente 773XXX
Buongiorno, volevo sottoporre il seguente quesito all'attenzione dei signori medici.
La bambina di un mio parente, due anni compiuti a luglio 2011, manifesta dal 9 agosto 2011 una diarrea persistente. E' stata sottoposta ai seguenti accertamenti tutti negativi:
coprocoltura;
intolleranze alimentari;
test per la celiachia (antiendomisio, antigliadina, antitranglutaminasi, ecc)
analisi del sangue di routine + emocromo
elettroliti

Il calo di peso registrato dalla bambina in questo periodo è di circa 600 gr., mi pare per un peso complessivo sui 12-13 kg.
terapie somministrate riguardano fermenti lattici e integratori salini.

Il medico di famiglia, dalla lettura dell'emocromo, ha osservato una aumento dei linfociti e ha prospettato una infezione virale, somministrando il codex.
Attualmente la situazione è un pò migliorata con diminuzione delle scariche ( da 5-6) fino a due-tre al gg.
Volevo sapere, alla luce di quanto sopraesposto, eventuali altri percorso diagnostici da intraprendere e un parere al riguardo.
Grazie

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signore, suggerirei anche: test ELISA per Giardia-Lamblia,
ricerca anticorpi CMV, Toxoplasmosi (gatti in casa?), Vidal Wright
eventuale esame a fresco delle feci per ricerca parassiti o uova di parassiti
(ripetuto almeno per tre volte) insieme alla scotch test... non saprei andrebbe fatta
una valutazione anche dello stato generale, un controllo dell'addome, del fegato
e milza...

Forse un ricovero in day hospital potrebbe meglio ottenere un quadro d'insieme
ed indicare ulteriori approfondimenti magari sul colon.

Naturalmente in corso di diarrea spero che la piccola segua attentamente un regime
alimentare adeguato evitando al momento latte e derivati, salumi ed insaccati vari,
scatolami, creme, torte e tortine, cioccolate e gelati, bibite gasate.

Si a patate lesse, succo di carota e di mela addizionato con limone,
te deteinato con limone, riso bollito, carni bianche alla griglia o al vapore.

Senz'altro va fatta anche terapia per rifornirla dei sali che ha perso.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi