Utente 184XXX
Buongiorno MEDICITALIA, siamo un papà ed una mamma di una bimba di 10 mesi, nata kg. 2,800 per 49 cm di lungh. Attualmente pesa kg. 7,600 ed è alta 70 cm e la circonferenza cranica è di cm 43.
La bimba è attiva, ha iniziato la lallazione, si mette in piedi da sola e lo sviluppo psicomotorio è nella norma.
Il pediatra ha diagnosticato una scarsa crescita dovuta probabilmente a scarsa alimentazione e pertanto le ha prescritto gocce INDUSIL (x 13 giorni) per aumentare l'appetito ma con scarsi risultati. Si precisa che la bimba è stata allattata al seno e che tuttora viene allattata, anche se solo la sera e la notte per tutte le volte che si sveglia visto che è inconsolabile!!!Vorremmo interrompere l'allattamento perchè crediamo che la bimba dato che si sveglia ogni ora o ora e mezzo, abbia scambiato il seno come ciuccio, ma il pediatra lo sconsiglia vista la scarsa crescita. La bambina attualmente rifiuta il latte artificiale e il biberon nonostante abbia preso una poppata artificiale per tutto il 4° e 5° mese. Improvvisamente ed inspiegabilmente lo ha rifiutato. Se togliessimo l'allattamento al seno non assumerebbe più latte. Si precisa che abbiamo provato diverse marche di latte e proposto nel bicchiere ma nulla. Talvolta ne ha preso un po' con l'aggiunta di maltodestrina con l'ausilio di un cucchiaino. La mattina non mangia nulla, rifiuta yogurt o frutta; a pranzo mangia qualche cucchiaino di pastina con passato di verdure, olio ed omogenizzato. Gradisce ogni tanto il pesce fresco o il petto di pollo ma il tutto in minime quantità. Talvolta il pomeriggio mangia uno omogenizzato di frutta o di yogurt e la sera solo qualche cucchiaino di pastina (condita anche diversamente con la salsa di pomodoro, formaggi, lenticche ed altro), considerato che mettiamo sempre due cucchiai da cucina di pastina.
Pertanto ci chiediamo e vi chiediamo:
1) se i dati relativi la crescita di nostra figlia siano preoccupanti,
2) se interrompere l'allattamento possa essere la mossa giusta così forse affamata prenderebbe il latte artificiale o mangerebbe di più durante la giornata e comunque dormirebbe di più durante la notte.
3) Se dobbiamo fare controlli più mirati (esami urine ed urina coltura sono negativi) per trovare la causa di questo scarso appetito.
Gentile MEDICITALIA, in attesa di una vostra cordiale risposta, vi inviamo distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Enrico Polito

24% attività
16% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Gentili Genitori,
secondo le curve di crescita la vostra bambina ha seguito la sua curva di accrescimento (sul 25° percentile) assolutamente normale (a meno che nei mesi precedenti sia stata su percentili superiori, dei quali non si fa menzione). Credo dunque che possiate stare tranquilli. Concordo con il Vostro pediatra, continui l'allattamento fin quando può o vuole.
Cordialità
Enrico Polito
Dr. Enrico Polito

[#2] dopo  
Utente 184XXX

Intanto la ringraziamo della risposta dataci. In merito alla precedente crescita il mio pediatra non mi ha mai parlato di percentili , gli unici dati che posso fornirle sono i seguenti: alla nascita la bimba aveva un peso pari a kg 2800, un'altezza pari a cm 49 e una circonferenza cranica pari cm 33,5; a 5 mesi e mezzo peso kg 5800, h 60,5 e circonferenza cranica 39,5; a 6 mesi e mezzo peso kg 6700, h 66 cm. e circonferenza cranica 41,5 infine a 10 mesi peso kg 7600, h 70 e circ. cranica 43 cm. Volevo inoltre chiederle se questi ripetuti risvegli notturni( quasi ogni ora mezza) siano da addebitarsi a fame data la scarsa nutrizione diurna o semplice necessità di suzione forse perchè la bimba ha sostituito il seno col ciuccio. Infine mi chiedevo se fosse corretto non dare gocce di fluoro e se sia nella norma che a 10 mesi la bimba abbia solo due incisivi inferiori. Grazie Dr. Polito e grazie a MEDICITALIA.

[#3] dopo  
Dr. Enrico Polito

24% attività
16% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
gentile Genitore,
mi scuso nel ritardo di risposta, ma ero assente.
La sua Bimba dai dati ricevuti è stata nella sua curva di accrescimento ai minimi ma ha seguito parallelamente la curva, è questo è di buon auspicio. I valori molto differenti dei 6 mesi e mezzo rispetto a quelli di 5 mesi e mezzo, sono probabilmente poco veritieri.
I risvegli notturni sono accompagnati da un sonno sempre molto agitato o la bimba dorme sempre in modo tranquilla senza rigirarsi nel letto?.
Nel primo caso si potrebbe sospettare la presenza di reflusso gastroesofageo causa spesso di scarso accrescimento e rifiuto di alimentazione: però dovrebbe essere presente un certo grado di irritabilità non solo notturna. Ne parli con il pediatra.
per quando riguarda il fluoro sarebbe opportuno somministrare fluoro in gocce per almeno tre anni. Per ciò che riguarda i dentini, non si preoccupi proprio e faccia riferimento alla madre: in genere segue i tempi di eruzione che ha avuto la madre (se lo ricorda!).
Cordialità
Enrico Polito
Dr. Enrico Polito