Utente 196XXX
Salve,
ho un bimbo di 5 mesi e mezzo, vivace, reattivo, sensibile e sempre allegro che fin dai primi mesi ha paura del buio... non solo del buio nel senso di luci spente e buio pesto, ma anche di stare fuori in strada, carrozzina, ovetto o passeggino che sia, dal momento dell'imbrunire in poi. Piange in maniera irrefrenabile fino a diventare rosso scuro e restare quasi senza fiato...e noi di corsa a casa o sotto la prima luce più luce che ci sia per calmarlo. Ma a volte non basta, ormai lo spavento lo ha sopraffatto...in macchina anche, se viaggiamo di sera dobbiamo illuminare quasi a giorno. Da cosa può dipendere? a volte penso... lui dorme con una piccola luce, la stanza dove lo cambio e sta benissimo è illuminata da una lampada che fa comunque penombra...luce non molto diversa da quella che c'è in strada alle sei o sette di pomeriggio... eppure ci sta. posso fare qualcosa per aiutarlo a superare questa cosa? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Probabilmente
il piccolo ha avuto un parto difficile oppure ha vissuto la nascita con un imprinting di paura relativamente al cordone ombelicale, senso di soffocamento, non saprei davvero.
Certo è che La Medicina Omeopatica potrà egregiamente risolvere questa problematica. Ci sono rimedi del tutto innocui ed efficacissimi per i traumi emozionali anche antichi (come la nascita...perfino negli adulti) che si somministrano ad altissime diluizioni-dinamizzazioni un sola volt, al massimo due.
Cerchi nella sua città un Medico Omeopata e vi si rivolga con fiducia, vedrà che andrà tutto bene. E lo faccia quanto prima, perché è una situazione stressante per la giovanissima psiche del suo bambino.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi