Utente 487XXX
Buongiorno, ho una bimba di 4 anni che ha le piccole labbra del tutto incollate, non vedo alcuna apertura, solo una riga rosa acceso tra le sinechie.
Ho provato anche a scollarle con delicatezza esercitando delle piccole trazioni ma non ci sono riuscita perchè sente un po' di dolore.
Questo problema lo ha da quando era piccola e la mia pediatra mi aveva prescritto il vea oil da mettere ad ogni cambio, però non ho mai visto miglioramenti... poi non l'ho più controllata perchè comunque la pediatra mi aveva tranquillizzata dicendomi che la situazione si sarebbe risolta con la crescita, invece a 4 anni ancora non è cambiato nulla!
In realtà la bimba riesce ad urinare tranquillamente, non ha mai avuto infezioni, bruciori o cistiti, la lavo mattina e sera con il saugella blu e non ha mai presentato la benchè minima infiammazione.
Cosa posso fare per migliorare la situazione? non voglio assolutamente che le vengano praticate delle manovre manuali o interventi... c'è qualcosa che posso applicare localmente che dia buoni risultati? la mia pediatra dice di lasciarla così che tanto poi tutto si risolverà ma io vorrei altri pareri, grazie mille!

grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
la coalescenza delle piccole labbra è determinata da un basso tenore di estrogeni.E' una situazione,relativamente frequente nelle bambine,che di solito non da' alcun problema.La risoluzione avviene in concomitanza con l' inizio della fase puberale e con l'aumento degli estrogeni.Bisogna solo aspettare una risoluzione spontanea,soprattutto perché ,come dice lei ,c'è un buon deflusso urinario e delle normali secrezioni e non si verificano infezioni. Solo se si verificano questi inconvenienti può' risultare utile una applicazione locale,per massimo 2 settimane ,di una crema estrogenica.Alla risoluzione del problema va affiancato poi una attenta igiene locale.Nei casi protratti e resistenti ,bisogna affidarsi ad un chirurgo pediatra ,per una separazione manuale.
La saluto cordialmente
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile Signora,
se per ora la sua piccola non ha mai avuto disturbi urinari, può permettersi di aspettare.
qualche volta l'applicazione di una crema di premarin, può aiutarla a scollare le adesioni.
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#3] dopo  
Utente 487XXX

Ringrazio per le sollecite risposte ricevute che mi hanno rassicurata!
Ho solo un'ultima domanda da rivolgere al Dott. Giacchetti: se volessi applicare la crema da lei indicata, per quante volte al giorno e per quanto tempo dovrei farlo?
Grazie ancora

[#4] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
gentile Signora ne parli con il suo pediatra.
2 applicazione al girono per 2 settimane in genere è questo un primo ciclo di terapia.
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)