Utente 109XXX
Salve,
il mio bimbo, che è nato da 22 giorni, da alcuni giorni fatica molto a prendere sonno sia di giorno che di notte.
Mi sono accorta che si addormenta facilmente solo in braccio e appena viene messo in culla si risveglia e comincia a piangere oppure se dorme già da un pò in braccio, una volta appoggiato nella culla, pur apparentemente dormendo, fa continuamente dei "mugugni" e dei piccoli(nel senso di corti) pianti che poi interrompe da solo per riprendere dopo alcuni minuti. Anche tutta la notte fa questi lamenti, ma osservandolo non mi sembra siano legati a sofferenze specifiche(tipo cacca o fame) ma piuttosto una modalità di sonno "generalizzata". Inoltre si sveglia molto facilmente con luci e rumori.
Che cosa può significare?E' preoccupante?
I primi 15 giorni dormiva addormentandosi da solo e il sonno era più pesante.
Non mi piace addormentarlo in braccio perchè non vorrei che prendesse il vizio(a questo proposito vorrei chiedervi se già così piccolo è possibile che questa diventi una cattiva abitudine o se invece è troppo presto per parlare di vizi) ma quando, dopo ore, vedo che non prende sonno e si lamenta,nonostante gli stia vicino al lettino, cantandogli e lo dondolandolo, non so che cosa altro fare.
Le sue ore di sonno in questo modo sono molto diminuite.E il resto del tempo lo passa sveglio lamentandosi per poi mettersi a piangere se non lo prendo in braccio. Ma quanto dovrebbe dormire all'incirca un neonato della sua epoca?
Potete darmi qualche consiglio in merito?
In attesa di una cortese risposta vi ringrazio per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile mamma,
Tutto ciò che ci ha descritto é una situazione assolutamente comune neinneonati.
Non é giusto parlare di vizi a questa età, il consiglio è quello dell allattamento a richiesta. Tuttavia, i genitori possono,sennò ritengono opportuno, iniziare a dare una regolarità cineasti ed al sonno del neonato. Tenga conto che ogni neonato ha il suo carattere ed è diverso da tutti gli altri.
Cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)