Utente 290XXX
Buongiorno,
il mio bambino ha appena compiuto 3 mesi e da qualche giorno ha più difficoltà ad addormentarsi.
Abbiamo avuto problemi a farlo dormire nei primi mesi: lo cullavamo cantandogli canzoncine, tenendolo in braccio e fasciandolo ma verso i due mesi era diventato praticamente impossibile metterlo giù e anche lui sembrava non riuscire più a riposare bene. Oltre tutto le nostre schiene e polsi erano ai minimi termini per cui abbiamo deciso di cambiare metodo e nel giro di un paio di giorni si è perfettamente adattato ai nuovi ritmi. Abbiamo spostato il lettino nella sua cameretta e da circa un mese lì, in un lettino con riduttore e sacco nanna; io cerco sempre di accompagnarlo a dormire con un atteggiamento calmo e rilassato. Per addormentarlo gli do il ciuccio e, fino a qualche giorno fa, girava la testolina da una parte e nel giro di qualche minuto si addormentava, magari con qualche parolina o carezza da parte mia. Ora sembra che pur essendo stanco non riesca a trovare pace, gira la testa da una parte all'altra, agita molto le gambe e le braccia, sembra debba scaricare un'enorme tensione e se si addormenta per qualche secondo si sveglia subito preso da questa frenesia. Ovviamente dopo un pò si innervosisce e inizia a piangere.
Ha qualche consiglio da darmi? Durante le ore di veglia è allegro e tranquillo anche se molto attivo (guarda, ascolta e fa i suoi discorsetti, si mangia le manine)
grazie milleper l'attenzione!

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
Si tratta di una condizione molto frequente nei lattanti la difficoltà nell'addormentamento.
Fermo restando che il bambino sta bene tutto il resto della giornata e non ci siano altri disturbi.
Il consiglio e' di accompagnarlo sempre nella fase iniziale riproducendo il più possibile una certa routine.
Accettare anche che il lattante si abitui anche se piange un poco, generalmente si abitua abbastanza rapidamente.
Non ci sono molti altri consigli.
Un saluto
L.g.
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)