Utente 623XXX
Buongiorno!
Ho un bimbo di circa 18 mesi e mezzo che ha iniziato a gattonare verso gli 11 mesi e ad oggi ancora non cammina da solo in posizione eretta.
Preciso che si alza in piedi attaccandosi a divani, sedie, mobili, e inoltre cammina bene se gli diamo la mano (ultimamente dice "mano, mano" quando vuole camminare e finchè non glie la diamo non si muove o al massimo si inginocchia e gattona).
Ho sempre sentito dire che fino ai 18 mesi non è un problema se il bimbo non cammina, ma ora inizio ad essere un po' preoccupata.
Mi sembra che non sia un problema motorio dal momento che con la mano cammina spedito. Potrebbe essere un problema di equilibrio? O forse potrebbe aver subito qualche trauma (magari all'asilo) cadendo in un tentativo di camminare da solo? O magari potrebbe dipendere dal fatto che non si sente sicuro per via di un difetto di vista (soffre di strabismo convergente da entrambi gli occhi e sta effettuando la terapia occlusiva circa 4 ore al giorno)? Si possono fare dei controlli o visite specialistiche, e se sì è già il caso di farli o attendo ancora qualche tempo?
Grazie e buona giornata!

[#1]  
Dr. Filippo M. Sénès

20% attività
0% attualità
0% socialità
GENOVA (GE)
MELITO DI PORTO SALVO (RC)
CHIAVARI (GE)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, in effetti i 18 mesi sono il termine limite solitamente indicato per l'inizio della deambulazione. La propensione al cammino del Suo bambino pare però inequivocabile, per cui il problema oculare potrebbe essere la causa del ritardo della deambulazione autonoma. Attendere ancora un paio di mesi potrebbe essere dirimente per comprendere meglio il problema. Cordiali saluti
Dr. Filippo M. Sénès

[#2] dopo  
Utente 623XXX

La ringrazio per la celere consulenza. Quindi ritiene che il problema oculare possa essere la causa del ritardo nella deambulazione autonoma. Ma ciò è dovuto al fatto che il mio bimbo forse si sente insicuro e quindi ha bisogno di più tempo per acquistare sicurezza e "lasciarsi andare"?
Grazie ancora!!!

[#3]  
Dr. Filippo M. Sénès

20% attività
0% attualità
0% socialità
GENOVA (GE)
MELITO DI PORTO SALVO (RC)
CHIAVARI (GE)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
probabilmente la causa è quella, ma la consiglio di far valutare il bimbo dal Pediatra curante ed eventualmente dal Neuropsichiatra infantile se la situazione non tendesse ad una spontanea risoluzione. Cordialità
Dr. Filippo M. Sénès

[#4] dopo  
Utente 623XXX

Siamo quasi giunti ai 20 mesi e ancora il mio bimbo non si "stacca" dalla mano (anzi, dal dito, perchè gli basta un dito per camminare).

Ho parlato col pediatra il quale mi ha subito detto che secondo lui il problema dipende dagli occhi, come suggeriva il dott. Sénés, ma poi ho portato il bimbo alla visita ortottica di controllo e sia l'ortottista sia l'oculista hanno escluso che la causa possa essere quella.

Mi viene quasi da pensare che il mio bimbo (testone com'è!) ormai si sia "abituato" a chiedere la mano e che non abbia interesse a camminare autonomamente... e dire che frequenta l'asilo e quindi dovrebbe essersi reso conto che è rimasto l'unico a non camminare in maniera autonoma! Mi chiedo se non sia accaduto qualche episodio (magari proprio all'asilo) che lo abbia spaventato... non so, magari una caduta...

Sono un po' preoccupata, anche se il mio pediatra ritiene che non sia il caso per ora di fare ulteriori accertamenti. Cosa ne pensate?

Grazie ancora per il prezioso aiuto che vorrete darmi.