Utente 432XXX
Salve , la figlia di mia cognata è nata il 14 di settembre del 2008 quindi ad oggi ha 12 giorni , alla nascita pesava 3,120 Kg ed era lunga 52 cm e dopo 5 giorni ha avuto un calo fisiologico ed è scesa a 3,080 Kg. La bambina si allatta regolarmente al seno della madre. Oggi ha effettuato una visita dal pediatra .Il peso è rimasto uguale a 3,080 Kg così come la lunghezza. Volevo chiederle se questo può essere normale , visto che ho letto che generalmente si deve ritornare al peso della nascita e poi dopo la terza settimana si inizia a crescere. Oppure se questa mancata crescita può derivare da latte poco sostanzioso oppure dal fatto che in realtà anche se la piccola si attacca non riesce a prendere la quantita giusta di latte . Per concludere il quadro le volevo dire che la mamma ha 18 anni e chiederle se magari dovesse seguire una dieta per fare in modo che il suo latte sia più sostanzioso.
La ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
è importante che la mammina sia seguita ed aiutata perchè a 18 anni è naturalmente difficile essere mamma! Può darsi che non abbia molta pazienza nell'allattamento;
occorre controllare se la piccola piange molto (potrebbe essere un segno di appetito!). Può darsi che abbia bisogno dell'aggiunta di latte e per saperlo occorre fare la doppia pesata.
A partire dalla prima settimana di vita il piccolo deve crescere da 180 a 250 grammi alla settimana e la quantità necessaria di latte nelle 24 ore si ottiene con questa formuletta:
le prime tre cifre del peso espresso in grammi (308) cui aggiungere il numero fisso 250.

Stando al suo peso, la piccola dovrebbe assumere nelle 24 ore circa 560 grammi di latte, da suddividere per il numero delle poppate.
Se la quantità che assume è esatta nelle 24 ore, allora occorrerà sapere se il latte è abbastanza nutriente per la piccola, se la mamma si alimente regolarmente e nelle giuste quantità.
Insomma c'è bisogno di un occhio vigile per le mamme giovani, non per mancanza di fiducia ma proprio per la difficoltà dell'impegno verso il neonato.

Mi tenga al corrente, cerco di rispondere appena posso, non avendo a disposizione sempre un pc. Cordiali saluti

Dr.ssa Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 432XXX

Grazie dottoressa , per adesso controlleremo le poppate come da lei indicato , dopodichè le farò sapere non appena ci siano delle novità.
Grazie ancora e arrivederci

[#3] dopo  
Utente 432XXX

Salve dottoressa oggi la piccola è stata portata nuovamente dalla pediatra che l'ha di nuovo pesata , questa volta pesava 3,210 Kg quindi penso che inizi a crescere l'unica cosa è che la mamma ora ha sempre meno latte quindi le è stato consigliato una aggiunta oltre al latte, anche se non sufficiente, della mamma stessa. L'unica cosa che mi chiedevo è in realtà se la formuletta da lei indicatomi si applica sempre oppure fino a quale periodo si utilizza ed inoltre vorrei chiederle con l'aggiunta quali dovrebbero essere le dosi e la frequenza dell'aggiunta considerando anche il latte materno.
Grazie per l'interessamento e arrivederci.

[#4]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La formuletta si applica sicuramente fino allo svezzamento inoltrato, perchè a partire da quello, aumentando il peso anche per l'alimentazione, le necessità di latte diminuiscono di pari passo.
Siccome varia il peso (e quindi le prime tre cifre dello stesso espresso in grammi), varia naturamente in proporzione a questo, anche la quantità di latte nelle 24 ore; mentre il n.fisso 250 resta tale.
Al momento quindi dovrebbe prendere non meno di 571 (diciamo 580grammi) nelle 24 ore. Dividere poi questo numero per 6-7-8 a seconda di quante poppate fa (ogni bambino ha una sua specifica capacità gastrica e digestiva e quindi può prendere il latte ad intervalli più o meno ravvicinati). Per saper quanto aggiungere occorre necessariamente fare la doppia pesata. Fare quindi allattare prima al seno, pesarla, vedere quanto ha preso e preparare la dose relativa di latte in polvere (un misurino raso ogni trenta grammi di polvere).

Cordialmente
Dr.ssa Agnesina Pozzi

[#5] dopo  
Utente 432XXX

La ringrazio della pronta risposta e si provvederà quindi alla doppia pesata come da lei consigliato.
Grazie e arrivederci