Utente 353XXX

Salve dottore le scrivo per la mia bambina di due anni...mia figlia è nata 3970 alta 53 cm...oggi ha 2 anni e pesa 14.7 alta 90 cm...da circa tre due mesi la bambina non prende peso e non è cresciuta di altezza...lo portata dal pediatra e mi ha detto che essendo in sovrappeso non c'era nessun problema a questa mancata crescita...ma io sono un po' preoccupata..in altra cosa mia figlia da quando ha avuto tre mesi e stata soggetta a diversi episodi di bronchite addirittura l'anno scorso di bronchite asmatica...adesso da febbraio ha una tosse persistente il pediatra ha detto che è una bambina allergica...da premettere che siamo tutti allergici in famiglia alle graminacee...mi ha prescritto antistaminico che sta prendendo da inizio marzo è ancora non abbiamo staccato...mi ha consigliato di staccarlo fine giugno e di fare le prove allergiche dopo 15 giorni...un mese fa mi ha prescritto in seguito ad una tosse molto grassa che si alternava ad una tosse secca aerosol con lomudal e clenil la cosa è molto migliorata la tosse e quasi sparita...adesso ha di nuovo la tosse grassa molto grassa abbiamo ripreso la cura con aerosol dato che i bronchi sono puliti ...secondo il pediatra ho la
Bambina è allergica oppure ha in iperattività bronchiale.....quindi appena possiamo staccare l antistaminico dobbiamo fare le prove allergiche....secondo lei è giusta come diagnosi ???io ormai penso al peggio può essere che ci sia una patologia più grave dietro a tutto ciò...purtroppo su internet si legge di tutto addirittura leucemie e neuroblasta che possono avere come sintomi tosse persistente....grazie mille aspetto un vostro consulto

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Pulito

20% attività
0% attualità
0% socialità
FASANO (BR)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2014
Gent,mi
occorre innanzitutto avere fiducia del pediatra consultato e non cedere alla tentazione di "riempire le tasche " di informazioni sul web.
Per quello che riguarda la parte allergologica è comune l'incidenza di patologie allergiche,sopratutto qualora vi sia una familiarità.
Sarebbe utile prima di una terapia sottoporre la bimba ad esami di prima battuta quali il Prick test .
Lei chiede se la bimba è allergica.Probabilmente si, ma occorre effettuare questa indagine, chepotrà risultare negativa e andrà ripetuta in futuro
Quello che lei può fare è un diario della tosse,per essere dettagliata ed aiutare il pediatra nella diagnosi, qualora fosse incompleta.
La presenza di tosse grassa alternata a quella secca è alla base di molte patologie , ma spesso dipende da una rinite cronica qualora il quadro ascultatorio sia negativo o da patologia che interessa le vie respiratorie superiori, spesso risolvibile con terapia che prevede anche l'utilizzo di farmaci per aerosol.
Occorrerà inoltre che con il suo medico si parli ed analizzi insieme le curve di crescita della bimba nel tempo, per eventuali successive indagini.
Cordiali saluti.
Dr. Giuseppe Pulito Medico Chirurgo
Specialista in Pediatra
Fasano (Brindisi)