Utente 479XXX
Salve sono una mamma di un bimbo di 4 anni, che esattamente 10 giorni fa è iniziato tutto con febbre dai 38.5 in su, che sistematicamente ogni circa 8 ore dopo l effetto del nurofen appunto risaliva fino ad un massimo di 39. Tutto questo durato per ben tre giorni accompagnato ovviamente da stanchezza, poco appetito, mal di gambe e braccia e mal di testa, e linfonodi sotto il collo belli gonfi... dopo il terzo giorno è sparita la febbre alta ed è iniziata una febbre statica sui 37/37,2.. premetto che il bambino era anche molto raffreddato e con sprazzi di tosse.. in concomitanza di questa febbre statica è arrivata anche un herpes nel naso..
dopo averlo portato dal pediatra che mi liquida dicendomi che nn aveva nulla, quindi brocchi puliti,gola ok etc mi dice che è semplice influenza e mi da solo delle supposte gramplus per il catarro, e se l indomani avesse avuto ancora febbre alta di iniziare l antibiotico (supracef). Attendo l indomani e la febbre alta nn sale più ma il 37/37,4 fisso c è sempre e anche i linfonodi gonfi.. faccio passare il giorno seguente ancora e decido di portarlo all ambulatorio pediatrico del bambin Gesù di Roma dove la pediatra mi conferma che secondo lei nn è mononucleosi ma molto probabilmente uno streptococco quindi mi segna un tampone. La sera stessa di nuovo febbre alta a 39 e dal giorno dopo niente più per ben 4 giorni.. morale della favola tampone fatto, esito positivo allo streptococco viridians, però il bambino sono 4 giorni che nn sta più male niente febbre niente dolori e il muco anche un po’ migliorato.. cosa devo fare? Gli va dato lo stesso l antibiotico per lo streptococco anche se sta bene da 4 giorni oppure no?
Scusate per il papiro ma vorrei capire se è meglio evitare l antibiotico oppure debellare lo stesso il virus.
Grazie mille in anticipo aspetto vostre notizie.. cordiali saluti Lucia

[#1] dopo  
Dr. Enrico Polito

24% attività
16% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Le normali localizzazioni di specie differenti di S. Viridans sono l'orofaringe, le superfici dei denti, la cute e le vie urinarie.
Io continuerei la somministrazione dell'antibiotico prescritto dal Pediatra se non ha raggiunto almeno gli otto giorni di trattamento. Nel caso persistesse una febbricola o manifestasse sintomi urinari (frequenti minzioni o bruciore alla minzione, farei un semplice esame urine completo di sedimento.
Cordialità
Dr. Enrico Polito