Utente 125XXX
Gentile dottore,
le scrivo perchè sono molto preoccupata per la mia bimba di 3 mesi. Devo premettere che la bimba è una gemella nata ed operata di ernia diaframmatica.
Alla nascita pesava 2,390 ed era lunga 47 cm. La sua ernia era grave ed è stata richiusa con una patch in goretex. Dopo l'operazione ha avuto delle gravi complicanze (ipertensione polmonare) con somministrazione di ossigeno al 100%, è riuscita a superare la crisi ed è via via migliorata fino alla dimissione dalla TIN dopo 35 giorni dalla nascita. L'alimentazione autonoma con biberon con latte artificiale è iniziata a quasi un mese, non ha mai manifestato grande appetito, ma con lentezza e attraverso varie pause riusciva a finire il biberon. La bambina non presenta quasi mai rigurgiti, ma spesso ha necessità di fare il ruttino per proseguire con il pasto.
La bimba ha un aspetto sano, è socievole e curiosa, comunica con i versetti tipici della sua età e sembra allegra. Finora la bimba mangia 6 volte al giorno (ogni 4 ore ca), secondo la pediatra dovrebbe assumere 600ml al dì, le preparo un biberon di humana 1 di 120ml, perchè non so mai quanto ne riuscirà a mangiare e se il tempo mi consentirà di effettuare 6 pasti o 5, poichè a volte la poppata può durare più di un ora.
Le descrivo, quindi il suo comportamento al momento della poppata. Se ha fame la bimba lo dimostra quasi sempre non piangendo, ma con versetti accompagnati dal mettere le manine in bocca e succhiarle. Quando gli viene porto il biberon lo prende in bocca e comincia a ciucciare, spesso si ferma dopo pochi 30/40 cc e rifiuta poi il biberon serrando le labbra, opponendo la lingua e inarcando il tronco. A volte non c'è niente da fare e dobbiamo rimandare, a volte dopo una pausa ed un ruttino prosegue fino a 80/90cc. Il resto gli viene proposto un pò distraendola con canzoncine e carezze e con ciucciate occasionali qualche volta arriviamo a 110cc in circa un'ora. Il rifiuto del latte avviene sempre con le stesse modalità. Spesso la bimba mangia gli 80cc tutti di un fiato e rifiuta il resto, qualche volta mangia tutto il biberon di 120 senza problemi. E' da aggiungere che quando manifesta il rifiuto, posta sdraiata e non in braccio la bimba sembra avere molti meno problemi a proseguire e la maggior parte delle volte continua a mangiare. Con grande fatica fino alla scorsa settimana riuscivo a farle mangiare 570/600cc al giorno. Da una settimana a questa parte dimostra scarso appetito e maggiore difficoltà nel mangiare e non riesco a darle più di 480/500ml al dì. Fino al 2 mesi e mezzo la sua crescita è stata normale e costante anche se non ha recuperato il gap iniziale, quasi sempre di 200gr la settimana e buona in lunghezza. Alla dimissione il 13/06 pesava 2,740 kg. Oggi al 14/08 pesa solamente 4,400 kg ed è lunga 59 cm ed è sempre più difficile farla mangiare. Le chiedo quindi, gentilmente, un parere per capire la causa di questo problema che mi affligge molto. Ringrazio anticipatamente.

[#1]  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signora,
intanto precisiamo che i lattanti devono assumere circa
150 grammi di latte per Kg. di peso nelle 24 ore. Devono aumentare di circa 200 grammi alla settimana, nei primi 3 mesi;di circa 150 grammi alla settimana,da 3 mesi a 6 mesi;di circa 100 grammi alla settimana da 6 mesi ai 12 mesi. IMPORTANTE:non bisogna mai insistere quando mostrano di non voler più mangiare!!Perche,cosi facendo,
spesso si crea nei bambini un'avversione per il cibo,che richiede molto tempo poi per superarla.
Ora vorrei capire se in queste ultime 2 settimane sta
crescendo e di quanto.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 125XXX

Gentile Dr A. Mariggiò,
La ringrazio per la celere risposta. Le fornisco ulteriori dati perchè possa darmi un parere più mirato.
La bimba è nata l'8/05 alla 36a sett+4. Le trascrivo la crescita delle ultime settimane che purtroppo è andata via via diminuendo: 27/07 4000, 3/08 4200, 14/08 4400, 21/08 4545, 28/08 4630. Come può notare nell'ultima settimana ha preso solo 85gr. Nel mese di luglio e inizio agosto riusciva a mangiare circa 600cc, dal 17/08 al 22/08 ha mangiato in media 570cc al giorno, dal 23/08 la quantità è nuovamente calata a 500, anche se come mi ricorda il fabbisogno di latte è di circa 680cc. Come consigliato cerco di non forzarla, anche se sono sempre più preoccupata. Inoltre mia figlia fa ancora 6 pasti durante le 24 ore e non è molto regolare, a volte ha fame dopo un'ora, altre dopo 5, altre volte dilata ancora di più il tempo di assunzione fino a saltare una poppata (ovviamente osservo la bimba nell'arco di tempo tra un pasto e l'altro e provo a darle il biberon se il tempo si allunga troppo). A questo punto Le chiedo un parere medico e un consiglio per gestire al meglio questa situazione. A suo avviso devo farle fare degli esami? E' il caso di iniziare ad introdurre altri alimenti? La ringrazio molto per le indicazioni che vorrà gentilmente fornirmi. Cordiali saluti.

[#3]  
40088

Cancellato nel 2010
Gentile signora,
ferma restando la regola che non bisogna mai forzare i bambini a mangiare,devo
ricordare che le "Linee Guida Pediatirche affermano,categoricamente, 2 cose:
1) I lattanti devono mangiare "a richiesta",cioè senza orari rigidi.
2)I lattanti devono mangiare la quantità che desiderano.
Infine Le assicuro che la sua bambina cresce nella media.
Se in una settimana cresce un pò meno,a volte,non ha importanza. Gli esami vanno effettuati ( in particolare l'Urinocultura con Antibiogramma)solo quando c'è una accentuata e prolungata perdita dell'appetito e arresto completo della crescita staturo-ponderale.
Cordiali saluti