Utente
Ho 49 anni e da circa tre anni sono in cura per disturbi d'ansia ed attacchi di
panico spesso legati a sensazioni di difficile respirazione, nonostante periodi anche abbastanza prolungati di utilizzo di benzodiazepine (Lorazepam) ed antidepressivi (Elopram lo utilizzo ininterrottamente da 3 anni) non ho avuto nessun miglioramento anzi la sensazione di difficoltà respiratorie è notevolmente peggiorato ed in conseguenza sono notevolmente aumentati gli stati ansiosi e gli attacchi di panico, tutta questa premessa per richiedere se esistono esami per il controllo del respiro in quanto non avendo tratto nessun beneficio dall'utilizzo di antidepressivi, ansiolitici e da continue sedute psicoterapiche mi sono convinto di poter avere un problema fisiologico legato all'apparato respiratorio.

Chiedevo il Vostro parere, cordiali saluti

[#1]  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
E' NECESSARIO CHE EFFETTUI UNA VALUTAZIONE SPIROMETRICA E DELLA SATURAZIONE INCRUENTA DELL'OSSIGENO. SE QUESTI ESAMI (SEMPLICI) SARANNO NELLA NORMA, FUNZIONERANNO MEGLIO DI QUALSIASI BENZODIAZEPINA; SE RISULTASSE UN DEFICIT REALE DELLA VENTILAZIONE, SAREBBE COMUNQUE FACILMENTE CURABILE: IN TUTTI I CASI L'AIUTERA', TANTISSIMO A CONTROLLARE LA DISPNEA LEGATA ALL'ANSIA: CONDIZIONE ASSAI FREQUENTE PERCHE', DURANTE GLI STATI D'ANSIA E PEGGIO SE DI PANICO, NON SI RILASSANO ADEGUATAMENTE I MUSCOLI INSPIRATORI, I POLMONI RIMANGONO "MEZZI PIENI" E L'ATTO RESPIRATORIO E' RIDOTTO IN AMPIEZZA. IN QUESTA CONDIZIONE, NONOSTANTE LA SENSAZIONE SPESSO POCO PIACEVOLE DI RESPIRARE "MALE", GLI SCAMBI GASSOSI SONO SEMPRE ASSICURATI, MOLTO SPESSO SONO MIGLIORATI. AUGURI!!!
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, ma i semplici esami di cui Lei parla, possono essere effettuati durante una normale visita pneumologica. Grazie