Utente 159XXX
Gen.tmo dott.,
vorrei porLe alcune domande sull'asma poichè temo che, sia io che il mio ragazzo, potremmo essere a rischio.
Le racconto la mia esperienza.
Sin da piccola ho avuto una "fragilità" delle vie aeree, al primo colpo di vento subito tonsilliti, faringiti, tracheiti e qualche bronchite. Il tutto curato, prevalentemente, con antibiotici in quanto, anche se magari l'infiammaz era causata in prima battuta da virus, poi si sovrapponeva un'infez batterica.
Crescendo -ho 25 anni- ho acquisito esperienza nella gestione di queste patologie e, un pò per via del cambiamento d'abbigliamento (è banale ma vestirsi a strati protegge), un pò perchè, alla comparsa di tosse con muco purulento iniziavo subito a prendere l'antibiotico prima che la tracheite degenerasse in bronchite, un pò perchè ho sperimentato con successo il vaccino Broncho Waxom, gli episodi si sono ridotti in quantità ed intensità.
La prima domanda è questa: possono, degli eventi infiammatori ricorrenti delle vie aeree, predisporre all'asma?
Inoltre, 5 mesi fa, mi è stata diagnosticata una sinusite, probabilmente cronica (proprio in questi gg prenoto la TC al massiccio facciale per convalidare la diagnosi)..è possibile che la presenza, se di sinusite cronica si tratta, di questa patologia delle alte vie aeree, mi abbia più esposto a sviluppare infezioni anche alle basse?
Durante le mie pregresse bronchiti -ormai è qualche anno che non ne sperimento-, facevo sempre l'aerosol con Prontinal e Mucosolvan. Notavo, quasi sempre, un aumentare della tosse che, a tratti, diventava molto profonda -forse per lo sforzo di tossire ed espettorare- e mi sembrava di perdere il respiro (suggestione o broncospasmo?!?).
Mi chiedo se l'aerosol può predisporre al broncospasmo e se manifestazioni di broncospasmo "episodiche" e legate ad eventi come l'aerosol o una bronchite acuta, sono fisiologiche oppure debbo stare in allerta.
In ogni caso, non ho MAI avuto tosse stizzosa con dispnea, mai la notte e mai sotto sforzo.
Il senso di oppressione toracica che, a volte, avverto, lo imputo esclusivamente all'ansia derivante dall'enorme quantità di stress che gestisco quotidianamente.
Mi sto muovendo per verificare la presenza d'allergie.

Passiamo al mio ragazzo: la preoccupazione è doppia perchè si trascura moltissimo.
E' allergico ai pollini e ha sospeso il vaccino prescrittogli dall'allergologo perchè ha notato, negli anni, miglioramenti nella rinite.
Ha subito un'adenoidectomia da piccolo, ha voce piuttosto nasale e setto visibilmente deviato.
Ho dovuto fare del terrorismo psicologico per convincerlo a rifare le prove allergiche e, settimana prossima, avremo i risultati (sia per me che per lui).
La domanda è: dato che, a suo dire, non ha mai avuto manifestazioni di tipo asmatico, la semplice auscultazione toracica dà indicazioni sufficienti per escludere l'asma?
Se continua a non curare la rinite, questa, degenererà in asma?

Mi scuso per il mio esser stata prolissa e ringrazio sin da ora per l'attenzione!

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carnevali

36% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
In alcune patologie infiammatorie respiratorie, specie acute, la terapia aerosolica ,specie con cortisone, puo'essere irritante e provocare tosse.Cio'puo'essere dovuto a molteplici fattori in parte legati all'apparecchio usato, in parte alla sostanza inalata, in parte alla sua temperatura, molto ad un uso improprio.Tutti questi fattori possono in taluni casi sovrapporsi ad aumentata reattivita' bronchiale del paziente.Nella maggior parte dei casi ,comunque,non ha particolare significato.Per quanto riguarda il suo ragazzo ,la rinite allergica da pollini in alcuni casi puo' essere accompagnata da asma.Attenda i vostri esami e se positivi consultate uno specialista.

Cordialmente,Dott.Paolo Carnevali
Paolo Carnevali

[#2] dopo  
Utente 159XXX

Grazie mille per la cortese risposta.
Utilizzo un apparecchio ad ultrasuoni e sono d'accordo con lei quando dice che, evidentemente, ne faccio un utilizzo poco consono: inspiro forse troppo profondamente!
Per quanto riguarda l'allergia seguirò il suo consiglio!
Mille grazie ancora per la cordialità e la competenza.