Utente 151XXX
salve sono una ragazza di 20 anni e chiedo perchè molto preoccupata per la salute di un mio zio..circa due mesi fa gli è stata diagnosticata pleurite dalle indagini)(tac,rx.) e stata evidenziata una macchia una macchia e pleura spessita,con versamento pleurico...con vari medicinale il liquido si è assorbito ma la macchia restava..cosi' è stato fatto un ultiore esame precisamente una pet con valore 4 ..e una biopsia del tessuto pleurico danno come esito un tumore maligno..i dottori non esprimono se sia devivato dal polmone o dalla pleura..io vorrei sapere adesso nel caso in cui il tumore sia ambe le parti è possibile asportarlo e quanto possono essere le possibilita' di sopravvivenza??oppure se il tumore roviene o solo dalla pleura o solo da polmone?quali sono le possibilita' in questo caso?'vi rigrazio in anticipo per la risposta e chiedo un responso al piu' presto..la prego..grazie..cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo

36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
SONDALO (SO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Casi clinici come questi non sono valutabili in due parole in contesti come questo in quanto sarebbe necessario visitare il paziente e visualizzare tutte le immagini e le indagini effettuate.
Del resto la prognosi della malattia è variabile in relazione al tipo di malattia (origine polmonare o pleurica?), alla sua istologia, alla sua estensione, condizioni cliniche generali del paziente e sua età etc!
Le terapie sono molto differenti in relazioni ai parametri suddetti.
Dr. Francesco Inzirillo
- Ospedale "Morelli" - Sondalo
- Istituto Clinico Humanitas - Milano

[#2] dopo  
Utente 151XXX

in realta' i medici proprio ieri ci hanno detto che facendo una biopsia si tratta di un tumore maligno all punta polmone che pero' si e' espaso anke alla pleura e alla punta del polmone..i medici non ci danno speranze dicono che non e' possibile intervenire chirurgicamente ma solo con delle chemio..adesso il nostro dubbio sorge in quanto vediamo persone che una parte e' stato tolto il polmone allora perche' in questo caso non e' possibile..non bisogna davvero rischiare dal momento che ha 45 anni?non c'e proprio nulla da fare?chiedo una risposta immediata siamo davvero disperati..la pregoo..grazie per l'aiuto

[#3] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo

36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
SONDALO (SO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
In Chirurgia Oncologica c'è un principio fondamentale da rispettare che è quello della radicalità oncologica.
Questo principio si basa sul concetto che un intervento demolitivo per tumore maligno deve essere effettuato solo se l'intervento può essere radicale ovvero può permettere l'eradicazione totale del tumore.
Se l'intervento non può essere radicale allora è inutile effettuarlo perchè la recidiva sarebbe sicura.
Nel caso specifico un tumore che ha già interessato la pleura non è più una malattia localizzata e quindi l'intervento non sarebbe radicale.
In realtà queste sono solo considerazioni a carattere generale perchè, ripeto, per fare valutazioni precise sarebbe necessario verificare il tipo di tumore, il tipo di interessamento della pleura, la sua estensione etc.
In definitiva il problema è molto complesso e sicuramente non esplicabile tramite questo genere di canale telematico.
Sicuramente non sarebbe sbagliato effettuare una "Second Opinion" ovvero una visita alternativa presso un altro centro giusto per sentire una seconda campana
Dr. Francesco Inzirillo
- Ospedale "Morelli" - Sondalo
- Istituto Clinico Humanitas - Milano

[#4] dopo  
Utente 151XXX

salve ieri abbiamo avuto la risposta dell'esame istologico..e dice che secondo l'esame estemporeaneo risulta un mesotelioma maligno..mentre secondo l'esame istologico risulta un iperplasia mesoteliare..adesso il chirurgo ha deciso di fare un ulteriore biopsia perchè la diagnosi non è chiara..pero' questa cosa a noi ci preoccupa molto..mi potrebbe spiegare cortesemente che differenza c'è e cosa è un iperplasia mesoteliare??il mesotelioma so cos'è..ma la seconda diagnosi..chiedo cortesemnte di avere un arisposta velocemente perchè siamo tutti davvero disperati..la ringrazzio di vero cuore..

[#5] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo

36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
SONDALO (SO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
La differenza è importante perchè l'iperplasia mesoteliale non è una malattia maligna.
E' necessario avere una diagnosi di certezza
Dr. Francesco Inzirillo
- Ospedale "Morelli" - Sondalo
- Istituto Clinico Humanitas - Milano

[#6] dopo  
Utente 151XXX

grazie mille...mi potrebbe spiegare allora a questo punto che cosa s'intende per iperplasia mesoteliare..??la ringrazio di cuore..spero di non averle dato fastidio..la ringrazio ancora attendo con ansia una sua risposta--a presto..