Utente 164XXX
buon giorno,
tempo fà il ns piccolo è stato appoggiato dal papaà di un amichetto sopra una tettoia di un garage, per prendere una pallina che giocando, era caduta sopra.
per prendere l'oggetto, il bimbo, ha usato una piccola rachettina da mare, ed ha urtato una due volte contro il tetto, per aiutarsi a tirare l'oggetto.
il tetto in questione è stato da me visto e sembra in buone condizioni, per lo meno non è rotto.ed al tatto non si sfalda.
dobbiamo preoccuparci per una cosa del genere.
perchè ho capito che per ammalarsi basta anche una sola fibra.
sono abbastanza preoccupato.
grazie per le risposte che vorete darmi.
.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo

36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
SONDALO (SO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Affinchè l'amianto possa rendersi responsabile di patologie maligne è necessaria una esposizione alle fibre importante e soprattutto duratura negli anni.
Tale situazione può verificarsi solo in ambienti perennemente contaminati o per cause lavorative.
Dr. Francesco Inzirillo
- Ospedale "Morelli" - Sondalo
- Istituto Clinico Humanitas - Milano

[#2] dopo  
Utente 164XXX

gentile Dottore la ringraziamo per la sollecitudine nel rispondere.
e da quello che abbiamo capito possiamo stare tranquilli, allora non devono spaventare sempre nel dire che anche una sola fibra è responsabile di patologie.
penso che ci capisca il nostro bimbo ha 5 anni.
io rispondo e sono la mamma, per questo problema sono caduta in una fobia, perchè avevo preso un forte spavento che avesse respirato qualcosa e che a lungo andare provocasse dei danni, anche perchè come puo capire una mamma, io chiedevo pareri a tutti , e tutti mi davano una sua versione e mi spaventavo sempredi di piu'.
ora sono guarita grazie ad un bravo neuropsichiatra, che ha capito il mio stato ansioso di mamma. e finalmente ieri dopo l'ennesimo controllo, mi ha tolto definivamente la cura.il motivo della fobia, è stato solo per spavento eternit
e la ringrazio anche per la risposta positiva che lei mi ha dato.
grazie ancora dottore.
una mamma che adora il suo piccololo.
grazie.

[#3] dopo  
Utente 164XXX

carissimo dottore, ora mi viene in mente un altra cosa, proprio questa mattina, ho portato il mio bimbo dalla nonna in attesa dell'entrata a scuola, e mia suocera fumava dentro in cucina, c'era un nuvolone di fumo, io mi sono un pochino arrrabbiata, lei un po infastidita, mi ha risposto, ma dove vedi il fumo, ho la cappa della cucina asirante accesa.
per fortuna il piccololo va dai nonni una due volte alla settimana.
cosa posso fare per fargli capire che il fume passivo fa male a tutti e specialmente ai bambini vero?

[#4] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo

36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
SONDALO (SO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Purtroppo determinati comportamenti sono difficili da eradicare.
Se si considera il fumo di sigarette come un semplice "vizio" è difficile capire determinati atteggiamenti dei fumatori, se invece lo si considera correttamente come una vera "dipendenza" allora i suddetti atteggiamenti sono chiari.
L'unica via rimane l'informazione e l'educazione anche se i risultati sono sempre scarsi
Dr. Francesco Inzirillo
- Ospedale "Morelli" - Sondalo
- Istituto Clinico Humanitas - Milano