Utente 703XXX
Ho appena ritirato l'esito di una TAC a spirale alla quale mi sono sottoposto a scopo preventivo, in quanto fumatore.
Il punto è che non capisco se devo preoccuparmi oppure no. Potreste darmi una mano a comprendere il referto ?
Io ho 40 anni.

Risultati della TAC condotta senza mezzo di contrasto, con tecnica multistrato 320 slices, in condizioni basali.

PRESENZA SI CALCILIFAZIONE TONDEGGIANTE DI 4 mm DI DIAMETRO A LOCALIZZAZIONE SUBPLEURICA POSTERIORE PRESSO IL SEGMENTO APICALE DEL LOBO POLMONARE INF DI SX.
NON SI RILEVANO ULTERIORI SIGNIFICATIVE ALTERAZIONI DENSITOMETRICHE FOCALI POLMONARI DI CARATTERE ADDENSANTE.
ISPESSIMENTO FLOGISTICO CRONICO DELLE PARETI DEI BRONCHI.
ASSENZA DI VERSAMENTO PLEURICO.
ASSENZA DI PATOLOGICI INGRANDIMENTI LINFONODALI ILO - MEDIASTINICI.
NORMALE IL REPERTO DEI SURRENI.

Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
IN MERITO ALLA "CALCILIFAZIONE TONDEGGIANTE DI 4 mm" E', DEL TUTTO MEROSIMILMENTE, ESITO DI UNA UN VECCHIO PROSECCO FLOGISTICO ORMAI CICATRIZZATO E ADDIRITTURA CALCIFICATO.
"L'ISPESSIMENTO FLOGISTICO CRONICO DELLE PARETI DEI BRONCHI" DOVREBBE ESSERE SEGNO DI BRONCHITE CRONICA, MA IL DATO HA SCARSO VALORE SE NON E' SOSTANZIATO DA UN ESAME SPIROMETRICO CHE L'INVITO AD ESEGUIRE.
CORDIALMENTE
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente 703XXX

Grazie mille per la risposta. Ora sono più tranquillo. Ero un pò preoccupato perchè il mio medico di famiglia, al quale in verità avevo letto il referto al telefono che cmq è, in generale, molto bravo, mi aveva detto che probabilmente si trattava dell'esito di una precedente infezione, come ha detto Lei, ma anche che dovrei ripetere l'esame tra 6 mesi per verificare che non si sia accresciuta la calcificazione, così da potermene "dimenticare". Lei ritiene utile ripetere la TAC e, più in generale, anche considerando la dose di radiazioni alla quale si è sottoposti, pensa sia opportuno ripeterla di tanto in tanto a scopo preventivo visto che sono un fumatore (10-20 sigarette / giorno) ed in caso affermativo ogni quanto consiglierebbe di farla ?
In ogni caso ho fissato una visita pneumologica per Sabato prossimo, anche visto il Suo consiglio sulla spirometria. Ancora grazie

[#3] dopo  
Utente 703XXX

Gentile Dr Di Cosmo, sono stato da una Sua collega pneumologa lo scorso Sabato e devo dire che complessivamente è stata meno 'traquillizzante' di Lei. Mi ha visitato e non mi ha sottoposto a spirometria. Ha detto che è possibile che la calcificazione sia l'esito di una precedente infezione ma, si è chiesta, perchè è una sola ? Ha detto che in genere i processi infettivi che danno luogo a calcificazioni producono più di UNA sola calcificazione. Mi ha anche tastato i linfonodi e le caviglie e ha detto che tutto è ok. Tuttavia, pur dicendomi che probabilmente non ho nulla, ha scritto al mio medico l'esito della visita (presenza mv senza rumori aggiunti) consigliando, per precauzione, tutta una serie di esami del sangue per la rilevazione di vari marker neoplastici. In caso di esito negativo, consiglia di ripetere cmq la TAC fra 3 mesi (limitatamente alla zona in cui è stata rilevata la calcificazione). Ha anche consigliato un'ecografia dell'addome per conferma ipertrigligeridemia (cosa di cui sono al corrente in quanto donatore di sangue), dicendo che ho il fegato un pò 'ciccioso'.
Infine ha scritto "ABOLIRE FUMO" e si è soffermata molto su quest'ultimo aspetto, dicendo che visto che ho una familiarità con un certo tipo di tumori all'intestino (da parte materna) che sono della stessa famiglia di alcuni tumori del polmone (credo abbia detto adenocarcinoma), se non smetto di fumare prima o tardi qualcosa mi verrà.
Lei cosa ne pensa ?
Grazie 1000

[#4] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Le precauzioni non sono MAI troppe in questi casi. Ovvio, megglio seteere di fumare e, una TC di controllo, ci farà stare più tranquilli.
CORDIALMENTE
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#5] dopo  
Utente 703XXX

Gentile Dr Di Cosmo, ho eseguito le analisi del sangue e di nuovo non so cosa pensare: è venuto fuori un solo marcatore fuori dai limiti, l'NSA (enolasi neuro specifica), a 14.5 rispetto al range 0-12.5. Il mio medico di famiglia dice che non c'è nessun legame tra la calcificazione della TAC ed il valore dell'NSA. Lui dice che si tratta di un dato che non vuol dire nulla e che può dipendere da tanti fattori. Il mio medico di famiglia continua a ritenre sbagliato l'approccio della pnmeumologa: dice che lui non avrebbe mai messo in piedi tutti questi controlli per la calcificazione che si vede sulla TAC.
Ho telefonato alla pneumologa che invece dice che bisogna arrivare a capire perchè l'NSA è alterato, che potrebbe trattarsi si una situazione precancerosa.
Insomma, come al solito ho da una parte il mio medico di famiglia che mi dice di strare tranquillissimo e dall'altra la pneumologa che evoca scenari catastrofici. Nel dubbio e molto preoccupato da quello che ho letto su Internet relativamente all'NSE (marker tumori polmonari a piccole cellule !!!), ho fatto vedere la TAC anche ad una mia amica oncologa, la quale concorda col mio medico di famiglia, dicendo che per lei si tratta di calcificazione del tutto innoqua e probabilmente molto vecchia e che l'NSA elevato può dipendere da molti fattori e che cmq 14.50 non sarebbe un valore in se preoccupante e soprattutto non avrebbe nulla a che fare con la calcificazione.

Lei cosa ne pensa ? Dovrei fare altri esami ?

Grazie 1000

[#6] dopo  
Utente 703XXX

Alla fine ho rifatto TAC e analisi dopo tre mesi esatti. Il referto della TAC spirale è identico al precedente, con la precisazione ulteriore che "la calcificazione di 4 mm è rimasta invariata rispetto al precedente esame del 7 Aprile".
Quanto al dosaggio per l'NSE è venuto fuori un 11.9 con range di normalità 0-16. Nella precedente occasione il risultato era stato di 14.5 con range 0-12.5 (fatto presso una differente struttura). Il mio medico dice che ora posso proprio dimenticarmene. Lei concorda ?

[#7] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
DIREI PROPRIO DI SI, STIA TRANQUILLO!!!
CORDIALMENTE
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#8] dopo  
Utente 703XXX

Grazie molte dottore. Avevo dimenticato di scrivere che poi mi sono sottoposto anche alla spirometria da lei consigliata ed è risultato tutto ok. Pensa che avendo smesso di fumare (a parte un paio di sigarette in occasione di cene con amici ed eventi particolari) l'ispessimento cronico delle pareti dei bronchi potrà piano piano migliorare ? Ancora grazie di cuore.