Utente 244XXX
Buongiorno, da circa una settimana soffro di una tosse fastidiosa,a volte secca e a volte con muco, non molto frequente ma profonda, che stranamente si calma alla notte o se mi corico. Senza febbre. Premetto che non fumo e godo di buone condizioni generali di salute, prima di questa tosse ho sofferto per qualche giorno di influenza intestinale e che ancora oggi ho ancora qualche problema di diarrea (un paio di scariche al giorno). Oltre a questo un po' di stanchezza e un dolore localizzato sulla schiena, all'altezza della scapola sinistra. ... lunedi mi sono recato dal medico di base, che ha rilevato notevoli crepitii nel respiro profondo, soprattutto sul polmone sinistro. Il medico mi ha prescritto una rx torace, terapia antibiotica+sciroppo, dicendomi di tornare dopo una settimana. e dicendo che, se non ho febbre posso fare anche sport. mi ha però un po' spaventato quando mi ha detto,"è strano questo crepitio alla tua età... sembra più qualcosa di cronico e interstiziale". Ho un amico che due anni fa è mancato a causa di una polmonite interstiziale...quindi mi sono un po' preoccupato... La radiografia dice "polmoni ben espansi normo trasparenti.ili vasali. ombra cardiomediastanica nella norma. liberi i seni costofrenici". insomma mi pare tutto ok, però continuo ad avere questo crepitio nei respiri profondi. cosa può essere? posso davvero fidarmi a fare sport o andare in montagna sulla neve? grazie

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
E' molto singolare l'apprrezzare crepitii ad un solo emitorace... E' ovviamente necesaria una visita pneumologica con un'ulteriore auscultazione toracica, anche dopo colpi di tosse. Potrebbero anche essere secondari solo a presenza di secrezioni bronchiali del solo polmone sinistro, non deterso a sufficienza con i colpi di tosse. Al ereale persistere di tali rumori patologici si effettuerebbero indagini quali TC torace spirometria, eventualmente broncoscopia e quant'altro. In tutti i casi non è molto probabile che si verifichi una interstiziopatia monolaterale! Penso che possa praticare qualsiasi attività fisica; si faccia però almeno riauscultare.
CORDIALMENTE
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo