Utente 248XXX
Innanzi tutto volevo ringraziare tutti i dottori che spenderanno del tempo nell'osservare la mia domanda. Sono una ragazza di 17 anni tra tre mesi ne compirò 18e non sono fumatrice. Circa due mesi e mezzo fa ho avuto un forte raffreddore con una tosse talmente tanto potente che mi faceva salire l'urto del vomito..Una mattina,appena alzata, sono corsa in bagno proprio per questo e mentre mi sforzavo per rimettere (ovviamente non ho rimesso nulla essendo a stomaco vuoto) mi sono accorta di aver sputato piccole striature di sangue. Premetto che essendo un tipo molto,molto ansioso e ipocondriaco mi sono spaventata. Tuttavia questi eventi si sono ripetuti ma con una differenza: le striature di sangue non le trovavo più nella saliva bensì nel catarro che proviene dalla gola..Adesso la tosse mi è praticamente passata, anche se ogni tanto ho qualche colpetto. Ieri sera ho tossito e mi è salito del catarro nel sputarlo mi sono accorta che era presente una piccola quantità di sangue. Ho effettuato un check up di analisi del sangue ed è risultato tutto nella norma. Io ho paura che possa essere qualcosa di serio e preoccupante tipo un tumore al polmone, tuttavia non presento altri sintomi ovvero non ho dolori toracici e non ho difficoltà a respirare anche se a volte per ansia devo effettuare dei respiri profondi perché altrimenti ho come la sensazione che l'aria non passi.. Spero possiate tranquillizzarmi! Grazie ancora per la disponibilità!

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La violenza della tosse e l'infiammazione che colpisce le vie aeree possono determinare rottura di piccoli capillari con comparsa di striature ematiche.

Ne parli con il suo curante.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it